fbpx

I thriller erotici da non perdere

Guarda film indipendenti e cult selezionati

Vai oltre i film proposti dalle solite piattaforme commerciali. Guarda centinaia di film indipendenti e d'autore rari, cult e documentari introvabili selezionati da tutto il mondo.

Indice dei contenuti

I film thriller erotici sono un sottogenere cinematografico che combina film erotico e scene di sesso con il genere thriller, con sensazioni che oscillano tra piacere e paura ed elementi da film di suspense. Gli aspetti del rischio fisico e del piacere sono i principali protagonisti della storia. Molti film thriller erotici consistono in scene di sesso softcore, sebbene la regolarità e anche l’esplicitezza di quelle scene differiscano. I film thriller erotici sono racconti di intrighi legati al sesso che integrano qualche tipo di crimine o delitto.

Negli anni ’80 ci fu un boom inaspettato di film thriller erotici, simili a film noir ma con contenuti sessualmente intriganti. La fine degli anni ’80 e la metà degli anni ’90 sono considerati il periodo d’ oro del thriller erotico. Il thriller erotico è uno degli stili più preferiti negli anni ’90, ed è un diretto figlio del tradizionale film noir. Numerosi film degli anni ’70 e degli anni ’60 fondevano in modo provocatorio temi noir con sesso softcore e voyeurismo. Il thriller erotico ha anche impatti dalle categorie del film di mistero e contaminazioni che arrivano dal genere horror e dal porno.

thriller-erotici

Cineasti specifici e anche attori sono legati alla categoria. Brian De Palma ha contribuito a introdurre il genere con celebri film come Dressed to Kill e Body Double, e ha diretto Femme Fatale e Passion in seguito nella sua carriera. Il regista olandese Paul Verhoeven ha diretto Basic Instinct, Showgirls. Joe Eszterhas è diventato uno scrittore di film desiderato nel periodo dei thriller erotici, creando le sceneggiature di film per Jagged Edge, Basic Instinct, Showgirls e Jade. Adrian Lyne ha diretto una serie di film del genere, tra cui 9 settimane e mezzo, Attrazione fatale, Proposta indecente. Altri cineasti specializzati nel film thriller erotico sono stati Atom Egoyan, Paul Schrader, Abel Ferrara, William Friedkin, David Cronenberg e Zalman King.

Una delle star più famose legate ai film thriller erotici è Michael Douglas, che ha recitato in 4 film: Fatal Attraction, Basic Instinct, Disclosure e A Perfect Murder. Mickey Rourke, Richard Gere, James Spader, e anche Tom Berenger hanno anche recitato in diversi film del genere thriller erotico. Attrici notevoli dei film thriller erotici sono Sharon Stone, Linda Fiorentino, Glenn Close, Kathleen Turner, Demi Moore, e  Greta Scacchi.

VAI AI FILM DA GUARDARE

Safe in Hell (1931) 

È un film thriller erotico americano del 1931 diretto da William A. Wellman e interpretato da Dorothy Mackaill e anche Donald Cook, con Morgan Wallace, Ralf Harolde, Nina Mae McKinney, Clarence Muse e Noble Johnson. La sceneggiatura del film di Joseph Jackson e di Maude Fulton è basata su un’opera teatrale di Houston Branch. 

Gilda Karlson (Dorothy Mackaill) è una prostituta di New Orleans. È accusata di aver ucciso Piet Van Saal (Ralf Harolde). Il suo ex amante, il marinaio Carl Erickson (Donald Cook), la porta di nascosto al sicuro a Tortuga, un’isola dei Caraibi dove non può essere incarcerata. Sull’isola, Gilda e Carl si “sposano” senza che un sacerdote, e lei testimonia di essergli fedele. Dopo che Carl è partito sulla sua nave, Gilda scopre di essere l’unica donna bianca in un resort pieno di delinquenti di tutto il mondo, ognuno dei quali tenta di sedurla.

La fiamma del peccato (1944)

È un film noir americano del 1944 diretto da Billy Wilder, co-scritto da Wilder e Raymond Chandler, nonché prodotto da Buddy DeSylva e anche Joseph Sistrom. La sceneggiatura del film era basata sulla storia di James M. Cain del 1943 con lo stesso titolo, che era una serie in otto parti per la pubblicazione Liberty nel febbraio 1936. 

Il film è interpretato da Fred MacMurray nei panni di un venditore di polizze assicurative, Barbara Stanwyck come una casalinga incaricata di eliminare il marito, e Edward G. Robinson come investigatore dell’assicurazione il cui compito è scoprire false richieste di risarcimento. Il termine “doppio indennizzo” descrive una disposizione in specifici piani di polizza assicurativa sulla vita che aumenta il pagamento nei casi in cui la morte non è intenzionale. Wilder ha considerato Double Indemnity il suo miglior film per quanto riguarda il minor numero di errori di sceneggiatura e di ripresa, e ha costantemente affermato che entrambi i punti di cui era più orgoglioso nella sua carriera erano gli elogi che ha ricevuto in merito a questo film. 

VAI AI FILM DA GUARDARE

La donna che visse due volte (1958)

È un film thriller americano del 1958 diretto da Alfred Hitchcock. Il racconto è basato sul romanzo D’entre les morts del 1954 di Boileau-Narcejac. La sceneggiatura del film è stata creata da Alec Coppel e Samuel A. Taylor. Il film è interpretato da James Stewart nei panni dell’ex poliziotto investigativo John “Scottie” Ferguson, che si è ritirato poiché un indagine lo ha portato ad avere l’acrofobia, una grave paura dell’altezza con vertigini e un’errata sensazione di moto rotatorio. Scottie è assunto da un collega, Gavin Elster, come investigatore privato per seguire la moglie di Gavin, Madeleine (Kim Novak), che si comporta in modo strano.

Il film è stato girato nell’area della città di San Francisco, in California, oltre a Mission San Juan Bautista, Big Basin Redwoods State Park, Cypress Point su 17-Mile Drive e anche Paramount Studios a Hollywood. È il primo film in assoluto a utilizzare il dolly zoom, un effetto creato direttamente in fase di riprese che deforma il punto di vista per produrre disorientamento, per comunicare l’acrofobia di Scottie. Come risultato del suo utilizzo in questo film, l’effetto è comunemente descritto come “il risultato di Vertigo”. Vertigo ha ottenuto recensioni contrastanti al momento del lancio, ma attualmente è indicato come un capolavoro. Il film compare continuamente nei sondaggi americani sui migliori film di sempre, nelle prime posizioni insieme a Citizen Kane (1941) di Orson Welles

Trans-Europ-Express (1966)

È un film thriller erotico del 1966 scritto e diretto da Alain Robbe-Grillet e interpretato da Jean-Louis Trintignant e da Marie-France Pisier. Il titolo descrive il Trans Europ Express, all’epoca una rete ferroviaria globale in Europa. La storia riguarda un gruppo di persone che crea una storia cinematografica durante un viaggio in treno ad Anversa, intervallato da un film nel film su un trafficante di droga dilettante e una prostituta. Il film nel film include un francese di nome Elias che porta la sua prima partita di droga da Parigi ad Anversa sul Trans Europ Express. Lì è passato da uno strano intermediario a un altro e fa un sogno di stupro con una prostituta di nome Eva. Ad un certo punto raggiunge il suo contatto principale, che gli dice che il suo carico era zucchero a velo e l’intero allenamento era un esame per valutare la sua affidabilità.

Blind Beast (1969)

È un film giapponese, thriller erotico del 1969 diretto da Yasuzo Masumura. Si basa su una storia di Edogawa Rampo. Aki Shima viene rapita da uno strano ragazzo cieco e portata a casa sua in un magazzino, che è pieno di sculture di parti del corpo e manichini di donne. L’uomo cieco, Michio Sofu, è un intagliatore che desidera utilizzare Aki come modella per il suo lavoro più importante. Mentre il suo tempo in ostaggio del ciaco continua, Aki diventa prigioniera del suo rapitore e finiscono per diventare amanti, iniziando una serie di giochi sadomasochisti.

VAI AI FILM DA GUARDARE

Paroxismus – Può una morta rivivere per amore? (1969)

un film thriller erotico italiano del 1969 diretto da Jesús Franco e interpretato da James Darren. Il film ha una superficiale somiglianza con il romanzo Venus in Furs del 1870 di Leopold von Sacher-Masoch. Il titolo così come i nomi dei personaggi nella sceneggiatura iniziale di Franco sono stati modificati in base a fattori commerciali. Il film di Franco è un thriller erotico soprannaturale sull’amore irraggiungibile. Non è una ricerca sul masochismo come la storia. James Darren interpreta un musicista jazz che diventa ossessionato fino a perdere il suo equilibrio psicologico dalla intrigante Wanda, una donna che indossa sempre una pelliccia, ed in seguito trova il suo cadavere sulla spiaggia.

She Killed in Ecstasy (1971)

È un film thriller erotico tedesco-spagnolo del 1971 diretto da Jesús Franco. La storia del film prende aspetti dai precedenti film di Franco Miss Muerte e anche Venus in Furs. Il team di produzione del film è composto da numerosi partecipanti al cast e praticamente dallo stesso staff del suo film precedente Vampyros Lesbos.

Il dottor Johnson (Fred Williams) è felice con la sua attraente moglie (Soledad Miranda) fino a quando le sue ricerche non convenzionali sugli embrioni umani non fanno sì che un consiglio di amministrazione rifiuti i suoi progetti e gli chieda di interrompere il suo lavoro. L’imprevedibile medico si taglia i polsi nella doccia. Disperata, la moglie giura di eliminare la donna e individuare i 3 uomini “responsabili” del suicidio.

Punarjanmam (1972)

È un film thriller erotico in lingua malayalam indiana del 1972 con Prem Nazir e Jayabharathi. Il film è diretto da K. S. Sethumadhavan, basato su uno studio pubblicato dal noto psicoanalista AT Kovoor nel settimanale Mathrubhumi. Il film ha avuto un grande successo ed è stato rifatto in tamil con Maru Piravi con Muthuraman e Manjula nei ruoli principali e anche in telugu con Vintha Katha con Krishna e Vanisri. Si pensa che il film sia il primo thriller psicologico erotico indiano. Aravindan, un professore universitario, si innamora della sua studentessa Radha e la sposa. La sessualità della coppia è un fallimento, creando un dolore estremo al padre di Radha, Panikkar, desideroso di avere nipoti. Quando tutti gli altri metodi smettono di funzionare, Panikkar contatta uno psicoanalista, che scopre che la mancanza di capacità di Aravindan di fare l’amore con Radha potrebbe avere qualcosa a che fare con il suo estremo amore per la madre, che in realtà era morta solo sei mesi prima di Aravindan.

Professoressa facciamo l’amore (1974)

È un film thriller erotico americano del 1974 scritto e diretto da Hikmet Avedis in 12 giorni con un budget di circa $ 65.000 e lanciato da Crown International Pictures. Il film è il tributo di Avedis a Il laureato del 1967. Il film è interpretato da Angel Tompkins, Jay North e Anthony James, e racconta la storia del primo incontro di un diciottenne con la sua attraente istruttrice, e anche del pericolo nascosto che li attende nell’oscurità.

Wife to be Sacrificed (1974)

È un film thriller erotico a tema sadomasochistico giapponese interpretato da Naomi Tani e diretto da Masaru Konuma. Il film è stato prodotto da Nikkatsu come parte della loro collezione Roman Porno. Akiko (Naomi Tani) è allarmata nello scoprire che il suo ex marito, Kunisada (Nagatoshi Sakamoto), spia una giovane donna fare pipì lungo una carreggiata. Quando Akiko torna a casa la donna la segue e piange. Akiko consegna la donna alle autorità. Più tardi, mentre fa lezioni di ikebana, i poliziotti tornano indietro per chiedere ad Akiko dettagli su Kunisada. È stato scoperto che se n’era andato 3 anni prima dopo essere stato detenuto per un crimine legato al sesso con una studentessa delle superiori.

VAI AI FILM DA GUARDARE

Ondata di piacere (1975)

È un film thriller erotico italiano del 1975 diretto da Ruggero Deodato e interpretato da John Steiner e Silvia Dionisio. Irem e Barbara sono una giovane coppia italiana in vacanza in Sicilia e vengono accolti da una coppia anziana benestante e sposata, Giorgio e Silvia, a bordo di uno yacht privato per un fine settimana di crociera e tempo libero. Irem e Barbara finiscono presto per essere coinvolti con i problemi matrimoniali di Silvia poiché Giorgio, un uomo insensibile, abusa di Silvia per il suo piacere perverso di controllarla. Alla fine, sia Irem che Barbara finiscono per essere coinvolti con Silvia, facendo sì che Giorgio diventi molto più emotivamente instabile.

Complesso di colpa (1976)

È un film thriller erotico americano del 1976 diretto da Brian De Palma, con Cliff Robertson, Geneviève Bujold e John Lithgow. La sceneggiatura del film è stata scritta da Paul Schrader, da un racconto di De Palma e Schrader. Bernard Herrmann ha creato la colonna sonora del film prima della sua morte nel 1975.  La storia ha a che fare con un noto imprenditore di New Orleans che è perseguitato dalla colpa a causa della morte di sua moglie e della figlia durante un tentativo di salvataggio di un rapimento fallito. Anni dopo incontra una ragazza che è la copia perfetta di sua moglie morta ormai da tempo.

Sia De Palma che Schrader hanno indicato in Vertigo (1958) di Alfred Hitchcock gli spunti significativi per la storia e i temi di Obsession. La sceneggiatura di Schrader è stato completamente riscritta e ridotta da De Palma prima dell’acquisizione, costringendo lo sceneggiatore del film ad annunciare una totale mancanza di interesse per la successiva produzione e anche per il lancio del film. Finito nel 1975, la Columbia Pictures richiese al regista che venissero apportati piccoli aggiustamenti per ridurre al minimo gli aspetti discutibili della storia. Fu il primo significativo successo al botteghino di De Palma e ottenne recensioni contrastanti da parte dei critici quando fu lanciato nella tarda stagione estiva del 1976.

Occhi di Laura Mars (1978)

È un film thriller erotico americano del 1978 con Faye Dunaway e Tommy Lee Jones, diretto da Irvin Kershner. La sceneggiatura del film è stata adattata da un racconto intitolato Eyes, creato da John Carpenter. HB Gilmour in seguito compose un romanzo. Il produttore Jon Peters, che all’epoca frequentava Barbra Streisand, ottenne la sceneggiatura del film come strumento di lancio per lei, ma Streisand alla fine decise di non accettare il ruolo a causa della natura stravagante della storia, come descrisse in seguito Peters. Di conseguenza, il ruolo è andato a Dunaway, che aveva appena vinto un Oscar per la sua interpretazione in Network. Streisand, tuttavia, pensava davvero che “Prisoner”, la canzone del film, sarebbe stata un’eccellente performance per lei. Ha cantato il brano nella colonna sonora e ha avuto un buon successo. Il film è un esempio di una versione americana dello stile giallo italiano. Il film è inoltre noto per il suo utilizzo di falsi indizi e anche per il suo colpo di scena finale.

Il lenzuolo viola (1980)

E’ un film thriller psicologico erotico britannico del 1980 diretto da Nicolas Roeg e interpretato da Art Garfunkel, Theresa Russell, Harvey Keitel e Denholm Elliott. La storia si concentra su una donna americana e uno psicologo che vivono a Vienna che iniziano una morbosa relazione sessuale e, attraverso dei flashback, un investigatore indaga sul loro rapporto e il suo tentativo di suicidio. Il film è stato oggetto di polemiche al suo lancio, essendo stato definito come “un film malato fatto da persone malate per persone malate” dal suo stesso produttore, la Rank Organisation: hanno eliminato il design del logo Rank da tutte le stampe britanniche del film. Alla censura è stato anche assegnato un punteggio X negli Stati Uniti. Alcuni lo trovarono fantastico; altri, poco interessante. Nel Regno Unito Nicolas Roeg è stato definito un regista di talento e originale. In altre mani tutto questo materiale potrebbe essere fuorviante, ma attraverso questi aspetti frammentari Roeg e il suo innovativo autore Yale Udoff sviluppano una storia interessante. 

Cruising (1980) 

E’ un film thriller erotico americano del 1980 scritto e diretto anche da William Friedkin e interpretato da Al Pacino, Paul Sorvino e Karen Allen. È liberamente basato sulla storia con lo stesso titolo del giornalista del New York Times Gerald Walker riguardante un serial killer di uomini gay. Il titolo è a doppio senso e può definire sia gli agenti delle forze dell’ordine di pattuglia sia gli uomini che viaggiano per sesso. Non apprezzato dai critici cinematografici al momento del lancio, il film ha avuto successo al botteghino. I militanti per le libertà civili gay hanno criticato aspramente il film, che pensavano li stigmatizzasse. Il film è anche degno di nota per il suo finale sospeso derivato da diverse modifiche del regista al montaggio e nella scrittura della sceneggiatura, insieme a vari altri problemi di produzione.

A New York City durante una calda stagione estiva, pezzi di corpo di esseri umani appaiono nel fiume Hudson. I poliziotti pensano che sia il lavoro di un serial killer che sta catturando ragazzi gay nei bar del West Village come l’Eagle’s Nest, il Ramrod e anche il Cock Pit, per poi portarli in motel e pugnalarli a morte. Il poliziotto Steve Burns viene inviato segretamente dal Capitano Edelson nel mondo metropolitano del sadomasochismo gay e nei bar di nel Meatpacking District per trovare il killer. Burns all’inizio è riluttante ad accettare il lavoro, ma vede l’occasione come un metodo per far progredire rapidamente la sua carriera. Affitta una casa nel luogo e fa amicizia con un vicino di casa, Ted Bailey, un giovane drammaturgo gay squattrinato. Il lavoro sotto copertura di Burns mette a dura prova la sua relazione con la sua amata Nancy.

VAI AI FILM DA GUARDARE

Vestito per uccidere (1980) 

E’ un film thriller sensuale americano del 1980 scritto e diretto da Brian De Palma. Interpretato da Michael Caine, Angie Dickinson, Nancy Allen e Keith Gordon, il film illustra gli eventi che hanno portato all’omicidio di una casalinga di New York City (Dickinson) prima di incontrare una prostituta (Allen) che è testimone del delitto. Include numerosi riferimenti al film Psycho di Alfred Hitchcock del 1960. Lanciato nel luglio 1980, Dressed to Kill è stato un successo in biglietteria negli Stati Uniti, guadagnando oltre $ 30 milioni. Ha ottenuto valutazioni per lo più positive ed è stato definito il primo meraviglioso film americano degli anni ’80. Dickinson ha vinto il Saturn Award come migliore attrice per la sua interpretazione. Allen ha ottenuto sia un’elezione al Golden Globe Award come New Star of the Year, sia al Golden Raspberry Award per la peggiore attrice.

La casalinga sessualmente frustrata Kate Miller sta andando a sessioni di trattamento con lo psicoanalista di New York City, il dottor Robert Elliott. Durante una consultazione, Kate cerca di sedurlo, ma Elliott rifiuta, dicendo che metterebbe in pericolo la sua felice relazione coniugale. Kate va da sola al Metropolitan Museum of Art dove all’improvviso flirta con una strana persona sconosciuta. Kate e lo sconosciuto si seguono a vicenda nella galleria finché alla fine finiscono fuori, dove Kate lo raggiunge in un taxi. Molto probabilmente vanno a casa sua e fanno l’amore.

Macabro (1980)

E’ un film horror erotico italiano del 1980 diretto da Lamberto Bava. Jane Baker, una donna che vive a New Orleans, sta incontrando un uomo, Fred, di nascosto da suo marito. La sua bambina adolescente, Lucy, ha il sospetto che sua madre sta tradendo suo padre. Jane continua gli appuntamenti con Fred in un appartamento che affitta in una pensione posseduta dalla signora Duval, in cui il figlio cieco Robert soggiorna. Mentre Jane sta incontrando Fred per fare sesso, Lucy affoga il suo fratellino Michael nella vasca da bagno e dice che è stato un incidente. Quando ottiene informazioni sulla morte per telefono, Fred la porta verso casa, ma fanno un incidente lungo il percorso; Fred rimane ucciso nell’incidente, ma Jane sopravvive.

Night Games (1980)

E’ un film thriller erotico del 1980 diretto da Roger Vadim. È stato lanciato in Francia come Jeux de Nuit. Il film vede Cindy Pickett nei panni di una donna ancora traumatizzata dopo essere stata violentata da adolescente, e inoltre non è in grado di avere una vita sessuale soddisfacente con suo marito, che alla fine la lascia. Sola in una grande casa, Valerie fa sogni erotici, mentre incontra il rischio di un altro potenziale stupratore. Joanna Cassidy recita anche nel ruolo dell’amica di Valerie. 

Nightkill (1980)

E’ un film thriller erotico tedesco-americana del 1980 diretto da Ted Post e interpretato da Robert Mitchum e Jaclyn Smith. La sceneggiatura del film riguarda un’adultera che escogita una storia per uccidere il coniuge milionario mentre il suo amante pensa al suo alibi. Il ruolo di Robert Mitchum è promosso nel promo di NightKill ma la sua parte nel film è davvero piccola con pochissimo tempo sullo schermo. Sposata con il subdolo uomo d’affari dell’Arizona Wendell Atwell, Katherine ha una relazione segreta con Steve Fulton, il suo aiutante. Sapendo che un milione di dollari in denaro contante è stato nascosto da Wendell in un armadietto del terminal di volo, Steve la induce ad avvelenare il marito, mentre lui si sostituirà al marito durante un viaggio a Washington per far sembrare che è ancora vivo.

Un’ombra nel buio (1981)

È un film horror-thriller erotico americano del 1981 diretto da Edward Bianchi e interpretato da Lauren Bacall, Michael Biehn, James Garner e Maureen Stapleton. La storia racconta di una star del cinema chiamata Sally Ross (Bacall) che viene seguita da un terribile, pazzo fan (Biehn), che inizia a eliminare coloro che la circondano. La sceneggiatura del film di Priscilla Chapman e di John Hartwell era basata sull’omonima storia del 1977 di Bob Randall. Il progetto di The Fan è iniziato nel 1979 e molte versioni della sceneggiatura del film sono state create da una varietà di autori prima di Chapman. 

The Fan è stato un fallimento al botteghino, guadagnando 3,1 milioni di dollari. Ha ricevuto recensioni per lo più negative da parte della critica cinematografica, anche se sarebbe diventato in seguito un film di culto negli anni successivi al suo lancio. Bacall è stata cruciale per il film dopo il suo lancio, in seguito ha affermato di ritenere che la sua interpretazione in esso fosse tra i suoi migliori lavori.

L’angelo della vendetta (1981)

È un thriller erotico americano del 1981 diretto da Abel Ferrara e interpretato da Zoë Tamerlis. Ispirato da film come A Cruel Picture (1973), Death Wish (1974) e Taxi Driver (1976), il film è un racconto di vendetta su Thana, una donna muta che finisce per essere una killer dopo essere stata violentata due volte in un giorno mentre tornava a casa dal lavoro. Non è stato molto apprezzato al suo lancio, ma attualmente è generalmente molto legato ai fan del cinema underground e dei film indipendenti.

Il postino suona sempre due volte (1981)

È un film thriller erotico neo-noir americano del 1981 diretto da Bob Rafelson e scritto da David Mamet al suo debutto come sceneggiatore. Interpretato da Jack Nicholson e da Jessica Lange, è il quarto adattamento della storia del 1934 di James M. Cain. Il film è stato girato a Santa Barbara, in California.

Frank Chambers (Jack Nicholson), un vagabondo, entra in un ristorante californiano dell’era della Depressione fuori Los Angeles per mangiare e finisce per lavorare lì. Il ristorante è gestito da una giovane e attraente signora, Cora Smith (Jessica Lange), e anche dal suo coniuge molto più anziano, Nick Papadakis (John Colicos), un immigrato dalla Grecia laborioso ma privo di ispirazione. Frank e Cora iniziano ad avere una relazione subito dopo essersi incontrati. Cora è stanca della sua situazione, sposata con un uomo più grande che non le piace, oltre a lavorare in un ristorante che desidera valorizzare e possedere. Lei e Frank pianificano di uccidere Nick per iniziare una nuova vita insieme senza che lei abbandoni il ristorante.

VAI AI FILM DA GUARDARE

Il bacio della pantera (1982)

È un film horror erotico soprannaturale americano del 1982 diretto da Paul Schrader e interpretato da Nastassja Kinski, Malcolm McDowell, John Heard e Annette O’Toole. È un remake dell’omonimo film della RKO Radio Pictures del 1942. Giorgio Moroder ha composto la musica del film che include testi e voce di David Bowie. 

Un inizio ambientato in una villaggio umana sconosciuto e primitivo rivela una fanciulla sacrificale collegata a un albero. Una pantera nera mette le sue zampe su di lei, e la scena diventa nera. Un’altra donna con attributi felini si avvicina a un grosso felino in una caverna, senza subire nessuna aggressione. Irena Gallier dal Canada fa un viaggio nella moderna New Orleans per ritrovare suo fratello Paul. Irena è stata elevata in affido dopo che sono rimasti orfani. Paul, che ha trascorso la sua giovinezza nei reparti psichiatrici, è attualmente associato a una chiesa e vive con la sua donna delle pulizie creola.

American Nightmare (1983)

È un film thriller erotico canadese del 1983 diretto da Don McBrearty e interpretato da Lawrence Day, Lora Staley, Lenore Zann, Michael Ironside e Alexandra Paul nel lancio nel lungometraggio. Racconta la storia di un potente pianista che assiste alla sparizione di sua sorella nel degrado metropolitano mentre un serial killer uccide le prostitute della città. La sceneggiatura del film di John Sheppard, basata su un racconto di John Gault e Steven Blake, è stata influenzata dall’aumento dei reati nelle città americane negli anni ’70 e all’inizio degli anni ’80. Il film è stato prodotto da Paul Lynch, che in precedenza aveva diretto Prom Night (1980). La registrazione è avvenuta a Toronto, in Ontario, nel 1980 con un budget di $ 200.000. Il film ha ottenuto un piccolo lancio nel marzo 1983 in Canada. 

Il quarto uomo (1983)

È un thriller erotico olandese del 1983 diretto da Paul Verhoeven e interpretato da Jeroen Krabbé, Renée Soutendijk e Thom Hoffman. Basato sull’omonimo libro del 1981 di Gerard Reve, segue Gerard, uno scrittore bisessuale che ha un’avventura con una donna, Christine, e alla fine si innamora anche di Herman, uno dei suoi fan uomini. Mentre cerca di inseguire Herman, Gerard è tormentato da una serie di visioni inquietanti che suggeriscono che Christine potrebbe essere un’assassina che lo ha selezionato come suo quarto obiettivo. 

Lanciato nel 1983, il film è stato un successo al botteghino nei Paesi Bassi, ed è stato un notevole successo commerciale negli Stati Uniti, dove è diventato il film olandese di maggior incasso di sempre. È stata la scelta olandese per il miglior film in lingua straniera ai 56 ° Academy Awards, ma è stato rifiutato come candidato. Il film è controverso e, come gran parte dei vari altri film di Verhoeven, contiene violenza e sangue.

Gli occhi indiscreti di uno sconosciuto (1984)

È un film thriller erotico del 1984 con Kip Gilman e Barbara Law, diretto da William Fruet. Un giovane imprenditore e appassionato jogger scopre un posto privilegiato per il voyeurismo nel suo percorso notturno. Dopo tanto tempo a curiosare assiste a un omicidio. Viene rapidamente coinvolto in complicate situazioni derivanti dall’evento.

Omicidio a luci rosse (1984)

È un film thriller erotico americano del 1984 diretto , co-scritto e prodotto da Brian De Palma. Nel cast Craig Wasson, Gregg Henry, Melanie Griffith e Deborah Shelton. Il film è un tributo ai film degli anni ’50 di Alfred Hitchcock, in particolare La finestra sul cortile, Vertigo e Dial M for Murder, prendendo trame e temi come il voyeurismo. Al momento del suo lancio, il film ha ottenuto un caloroso successo al botteghino e recensioni contrastanti, e il ruolo di Melanie Griffith ha guadagnato apprezzamento e le ha portato un’elezione al Golden Globe. Attualmente è considerato un film cult.

La star di b movie Jake Scully ha recentemente abbandonato il suo ruolo di vampiro in un film spaventoso a basso budget dopo che la sua claustrofobia ne ha ostacolato la performance. Dopo essere tornato a casa scopre che la moglie lo tradisce, si separa da lei e rimane anche senza casa. Durante un corso di tecnica di recitazione, dove incontra Sam Bouchard, a cui Scully rivela le sue preoccupazioni e gli anni dell’infanzia, fonte della sua claustrofobia. Scully trova un posto dove stare: il ricco amico di Sam ha intrapreso un viaggio in Europa e ha anche bisogno di una guardiano per la sua casa ultramoderna sulle colline di Hollywood.

Crimes of Passion (1984)

È un film thriller erotico americano del 1984 diretto da Ken Russell e interpretato da Kathleen Turner, Anthony Perkins e John Laughlin. Il film esamina i temi delle relazioni umane e le malattie mentali. Un mix di sesso e thriller, il film fu sottoposto a recensioni negative e a polemiche per i suoi contenuti osceni. Bobby Grady è un comune negoziante di dispositivi elettronici della classe media che periodicamente lavora di notte per svolgere lavori di sicurezza. Partecipa a una sessione di trattamento di gruppo perché sua moglie, Amy, in realtà non ama il sesso e teme per il loro rapporto coniugale.

Paura su Manhattan (1984) 

È un film thriller erotico neo-noir americano del 1984 diretto da Abel Ferrara e interpretato da Tom Berenger, Billy Dee Williams, Jack Scalia e Melanie Griffith. La sceneggiatura del film è stata creata dal collaboratore di lunga data di Ferrara Nicholas St. John. È diventato un film cult. 

Il film segue un ex pugile diventato un gestore di nightclub collegato alla mafia (Berenger) e un detective del governo (Williams), che indaga su un serial killer che prende di mira le ballerine di lap dance a Manhattan. Gli amici Matt Rossi e Nicky Parzeno gestiscono un’agenzia di scouting per le migliori spogliarelliste di Manhattan, curando e programmando anche i loro clienti nei club di tutto il distretto. Rossi era una volta in relazione con la loro principale cliente Loretta, ma si separarono perché i ricordi di Rossi di aver eliminato involontariamente uno sfidante sul ring durante i suoi giorni da pugile professionista lo lasciarono psicologicamente instabile. Loretta si prende ancora cura di Matt, ma ora ha una relazione lesbica con una giovane ballerina di nome Leila.

Les Trottoirs de Bangkok (1984)

È un film thriller erotico francese del 1984 diretto da Jean Rollin. Il film è stato influenzato dal film di Boris Karloff del 1932 The Mask of Fu Manchu. In contrasto con i normali temi di Rollin di vampiri, atmosfera onirica e castelli che crollano, Les Trottoirs des Bangkok mescola tematiche di viaggio, crimine e segreti con dialoghi da fumetto, pur includendo donne nude e sesso. 

Rick, un agente dei servizi segreti francesi, viene eliminato. Il suo amico Jacques trova la fotocamera di Rick, che include scatti di una ragazza di nome Eva. Il servizio segreto conclude che lei ha la cosa per cui Rick è stato eliminato, un sostanza mortale che eliminerebbe sicuramente un’intera città se diffusa.  I servizi segreti tornano a Bangkok per cercare Eva, che lavora in un bordello.  2 donne svaligiano l’appartamento dei servizi segreti, eliminano un uomo e trovano il contenitore del film; queste donne lavorano per una malvagia associazione gestita da una donna che sta anche cercando di trovare Eva.  Dato che l’intelligence non può pagare per volare a Parigi, l’organizzazione arriva da Eva prima di loro.

VAI AI FILM DA GUARDARE

La Gabbia (1985)

È un thriller erotico del 1985 diretto da Giuseppe Patroni Griffi, e interpretato anche da Tony Musante, Laura Antonelli, e Florinda Bolkan. Il famoso regista italiano dell’horror Lucio Fulci ha lavorato alla sceneggiatura del film: non ha potuto dirigerlo a causa di una malattia al fegato. Il film è tratto da un racconto intitolato “L’Occhio”, scritto dal regista Francesco Barilli. Barilli aveva in programma di realizzare il film da solo, ma ha avuto difficoltà con i produttori che desideravano Shelley Winters come protagonista. Ha venduto la storia a Griffi che gli ha permesso di girarla. Barilli disse poi che il film era una schifezza, e Fulci ha usato parolacce menzionando il suo punto di vista su Griffi, privato dell’opportunità di dirigere il film.

Matador (1986)

È un thriller erotico spagnolo del 1986 scritto e diretto da Pedro Almodóvar su un apprendista torero, Ángel Giménez (Antonio Banderas), che ammette di aver commesso omicidi che non ha commesso. Diego Montes (Nacho Martínez) è un ex torero che è stato licenziato dopo essere stato incornato. Scopre la soddisfazione legata al sesso guardando film slasher. Tra gli allievi del suo corso di corrida c’è Ángel, un ragazzo poco assertivo che ha problemi con le vertigini. Durante un episodio di vertigine, Ángel sogna una donna che uccide un uomo con un fermaglio durante il sesso, in un modo paragonabile a come un torero uccide un toro. Dopo il corso, Diego chiede ad Ángel se è omosessuale, tenendo presente che non ha esperienza con le donne.

Angel Heart (1987) 

È un film horror erotico americano del 1987, un adattamento del romanzo Falling Angel di William Hjortsberg del 1978. Il film è stato scritto e diretto da Alan Parker, e interpretato da Mickey Rourke, Robert De Niro, Lisa Bonet e Charlotte Rampling. Harry Angel (Rourke), un detective privato di New York City, è assunto per risolvere l’omicidio di un uomo chiamato Johnny Favorite. Il suo esame lo porta a New Orleans, dove finisce per essere coinvolto in una serie di omicidi. 

Hjortsberg ha iniziato a creare la sceneggiatura del film per un adattamento cinematografico, ma ha scoperto che nessuna casa di produzione importante accettava di produrre il film. Il progetto è riemerso nel 1985. Parker ha iniziato a scrivere una sceneggiatura nuova e così facendo ha apportato numerose modifiche al libro di Hjortsberg. Ha anche incontrato Mario Kassar e Andrew G. Vajna, che hanno accettato di finanziare la produzione da 18 milioni di dollari con il loro studio cinematografico indipendente Carolco Pictures. Le riprese si sono svolte a New York e New Orleans.

Dentro la grande mela (1987)

È un film poliziesco erotico indipendente americano del 1987, diretto da Tony Bill, scritto da John Patrick Shanley, con Jodie Foster, Tim Robbins, John Turturro e Rodney Harvey. Il film illustra 48 ore nella vita di un gruppo di 4 uomini newyorkesi negli anni ’60. Il film ha ricevuto recensioni favorevoli, ma è stato un fallimento economico, guadagnando $ 969.205 contro un piano di budget di $ 5,5 milioni. Al 4° Independent Spirit Awards; Foster ha vinto come miglior protagonista femminile, mentre Turturro è stato scelto come miglior attore non protagonista.

Inseparabili (1998)

E’ un film thriller erotico del 1988 con Jeremy Irons nel doppio ruolo di ginecologi gemelli. David Cronenberg ha co-scritto la sceneggiatura del film e diretto con Norman Snider. La loro sceneggiatura era basata sulle vite di Stewart e Cyril Marcus, nonché sui racconti Twins di Bari Wood e Jack Geasland, una versione romanzata del racconto dei Marcus. Il film ha vinto vari riconoscimenti, tra cui per le prestazioni di Irons, oltre a 10 Genie Awards, in particolare per il miglior film. I critici del Toronto International Film Festival lo hanno classificato tra i 10 migliori film canadesi di tutti i tempi. Doubles Elliot e Beverly Mantle sono ginecologi che gestiscono uno studio medico a Toronto per problemi di fertilità. Elliot seduce le donne che arrivano alla clinica e quando è stufo di loro le passa all’introverso Beverly, e non si accorgono che è un altra persona.

Inner Sanctum (1991)

E’ un film thriller erotico del 1991 con Tanya Roberts, Margaux Hemingway, Joseph Bottoms e Valerie Wildman, ed è stato anche scritto da Mark Thomas McGee e diretto da Fred Olen Ray. Il film è stato prodotto $ 650.000 e ha avuto anche molto successo, portando Ray a realizzare una raccolta di thriller erotici. “Non sapevo davvero cosa fosse un thriller erotico quando ho fatto Inner Sanctum”, ha confessato Ray in seguito. 

Jennifer Reed, erede di una notevole quantità di denaro, pensa che suo marito Baxter, un agente di assicurazioni a Los Angeles, le tradisca. Incapace di accettarlo, prende molti sonniferi e cade da una scalinata. Un paio di settimane dopo, Jennifer, ora su una sedie a rotelle, diventa ancora più gelosa del marito a causa del fatto che non si interessa a lei, fornendo più attenzione all’infermiera Lynn Foster. Foster era stata precedentemente responsabile del trattamento domiciliare di una cliente. Dopo che la persona è morta inspiegabilmente, l’infermiera Foster ha sposato il vedovo, che poi è morto anche lui in circostanze strane.

Whore (1991) 

E’ un film thriller erotico americano del 1991 diretto da Ken Russell e interpretato anche da Theresa Russell. Racconta la vita di una prostituta a Los Angeles. Antonio Fargas, Jack Nance, Danny Trejo e Ginger Lynn Allen interpretano ruoli secondari. La sceneggiatura del film di Russell e Deborah Dalton è basata sul talk show di David Hines, Bondage. Durante tutto il film, la protagonista di solito rompe la della quarta parete, confrontandosi con il pubblico con discorsi contenenti riflessioni e racconti sulla sua vita da prostituta in strada. Sebbene non sia stato un successo, guadagnando poco più di $ 1 milione, il film ha attirato alcune critiche favorevoli da parte dei critici cinematografici, in particolare per il ruolo di Theresa Russell. Il film è stato bandito in Irlanda a causa della sua rappresentazione della sessualità e della violenza. Il film ha ispirato il seguito Whore II nel 1994.

Basic Instinct (1992) 

È un film thriller erotico del 1992 diretto da Paul Verhoeven e scritto da Joe Eszterhas. Il film segue l’investigatore del governo di San Francisco Nick Curran (Michael Douglas), che sta esaminando il brutale omicidio di una ricca celebrità del rock. Durante l’esame, Curran inizia una relazione erotica con il principale sospettato, Catherine Tramell (Sharon Stone), un’autrice enigmatica.

Eszterhas ha scritto la sceneggiatura negli anni ’80. Da lì, Verhoeven si è unito alla regia e Douglas e Stone si sono interessati al progetto, dopo che molte attrici furono prese in considerazione per il ruolo di Tramell. Prima del suo lancio, Basic Instinct ha prodotto controversie a causa della sua sessualità e violenza, soprattutto per una scena di stupro. I lobbisti per le libertà civili gay hanno criticato la rappresentazione del film dei rapporti omosessuali e la rappresentazione di una donna bisessuale come una psicopatica omicida. È famosa la scena in cui Sharon Stone incrociava le gambe lasciando scoperte parti intime, cosa che ha dichiarato essere stata fatta a sua insaputa, un’affermazione confutata dal regista.

 Il film ha ottenuto recensioni contrastanti dai critici, che hanno elogiato gli attori e il montaggio, tuttavia ne hanno criticato la scrittura e lo sviluppo dei personaggi.  Basic Instinct è stato un successo, guadagnando 352 milioni di dollari in tutto il mondo, diventando così il quarto film di maggior incasso del 1992. 

Lo spacciatore (1992)

È un film poliziesco americano del 1992 scritto e diretto da Paul Schrader e interpretato da Willem Dafoe, Susan Sarandon e Dana Delany. Ambientato a New York City, la storia presenta Dafoe nei panni di uno spacciatore che cerca un cambiamento di vita prima di essere coinvolto in terribili eventi con la sua ex moglie. Nonostante gli scarsi incassi, il film è stato accolto positivamente dai critici cinematografici. 

John LeTour, un newyorkese di 40 anni, è uno dei due uomini di spedizione per Ann, che fornisce droga a clienti speciali nel mercato finanziario. Mentre Ann pensa di passare all’azienda di cosmetici, LeTour, che soffre di disturbi del sonno, ha cambiato il suo punto di vista sulla vita. Una sera LeTour incontra la sua ex moglie Marianne, con la quale ha condiviso una relazione tormentata a causa dell’abuso di sostanze. Smettono di prendere droga e dopo aver trascorso una serata insieme, lo informa che questo era il suo modo di dire addio. All’insaputa di Marianne, sua madre è morta in ospedale mentre era con LeTour.  

VAI AI FILM DA GUARDARE

Exotica (1994) 

È un film thriller erotico canadese del 1994 scritto e diretto da Atom Egoyan, con Bruce Greenwood, Mia Kirshner, Elias Koteas, Sarah Polley e Don McKellar.  Ambientato in gran parte nell’immaginario strip club Exotica di Toronto, il film racconta di un un padre in lutto per la perdita di un figlio e sedotto da una giovane ballerina di lap dance. È stato ispirato dall’interesse di Egoyan per la funzione che svolgono gli strip club nelle società ossessionate dal sesso. Exotica è stato girato a Toronto nel 1993. Commercializzato come thriller erotico al suo lancio in Canada e negli Stati Uniti, il film si è rivelato un significativo successo per il cinema canadese in lingua inglese, oltre a ottenere recensioni favorevoli.  Ha vinto numerosi riconoscimenti, tra cui il Premio FIPRESCI al Festival di Cannes e 8 Genie Awards, tra cui il miglior film.

Francis Brown, un revisore fiscale per Revenue Canada, è un visitatore abituale di uno strip club di Toronto chiamato Exotica. Lì incontra Christina, una spogliarellista che indossa un abito da scolaretta, che gli offre uno spogliarello privato. Questo motiva l’invidia del DJ del club, Eric, l’ex fidanzato di Christina.  Mentre è al club, Francis paga la figlia adolescente di suo fratello Harold, Tracey, per “fare da babysitter”.  Francis non ha figli e la donna si limita a cantare da sola sul suo pianoforte fino a quando Francis guida e torna a casa sua. La relazione di Francis con Harold è cambiata, poiché Francis ha capito che Harold e sua moglie stavano avendo una relazione prima della sua morte in un incidente automobilistico, che ha inoltre lasciato Harold paraplegico.  La figlia di Francis, Lisa, è stata rapita e uccisa un paio di mesi prima dell’incidente, ed era tra i sospettati, ma in seguito è stata scagionato. Questi eventi hanno lasciato un segno mentale significativo in Francis.

Eyes Wide Shut (1999) 

È un film thriller erotico del 1999 diretto, prodotto e co-scritto da Stanley Kubrick.  È basato sul romanzo Traumnovelle (Dream Story) del 1926 di Arthur Schnitzler, spostando l’ambientazione del racconto dalla Vienna dell’inizio del XX secolo alla New York City degli anni ’90.  Quando sua moglie (Nicole Kidman) rivela di aver davvero pensato di avere una relazione con uno sconosciuto un anno prima, suo marito, un medico (Tom Cruise), rimane sbalordito. Successivamente inizia un’avventura notturna, durante la quale si infiltra in un’orgia privata di una società segreta non sconosciuta.

Kubrick ha acquisito i diritti del romanzo Dream Story negli anni ’60, considerandolo un ottimo racconto per un adattamento cinematografico sui rapporti sessuali. Quando ha assunto l’autore Frederic Raphael per aiutarlo con l’adattamento, ha ripreso il progetto negli anni ’90.  Il film, che è stato girato principalmente in Inghilterra, a parte alcune riprese esterne, ai Pinewood Studios.  La produzione del film, durata 400 giorni, detiene il Guinness World Record per le riprese cinematografiche continue più lunghe.

Kubrick è morto 6 giorni dopo aver completato l’ultimo montaggio di Eyes Wide Shut alla Warner Bros. Considerava questo film il suo “più grande contributo all’arte del cinema”. Per distribuirlo come film per tutti, la Warner Bros. ha tagliato una serie di scene durante la post-produzione. Questa versione è stata lanciata il 16 luglio 1999, con risposte favorevoli da parte dei critici cinematografici.  Gli incassi hanno raggiunto $ 162 milioni, rendendolo il film di maggior incasso di Kubrick.  

Mulholland Drive (2001)

È un film di mistero erotico surrealista del 2001 scritto e diretto da David Lynch e interpretato da Naomi Watts, Laura Harring, Justin Theroux, Ann Miller, Mark Pellegrino e Robert Forster. Racconta la storia di una promettente attrice di nome Betty Elms (Watts), recentemente arrivata a Los Angeles, che fa amicizia con una donna (Harring) che si sta riprendendo da un incidente automobilistico. La coproduzione franco-americana è stata inizialmente concepita come pilota televisivo, e una grande sezione del film è stata girata nel 1999 con l’idea di Lynch di mantenerla flessibile per una futura serie.  Dopo aver verificato il taglio di Lynch, tuttavia, i dirigenti televisivi lo hanno rifiutato. Lynch ha poi dato una conclusione al lavoro, trasformandolo in un lungometraggio. Il risultato mezzo pilota tv e mezzo lungometraggio, oltre al particolare stile surrealista di Lynch, ha lasciato un segno di originalità nel film.  Lynch non ha rivelato della storia mentre realizzava il film, lasciando il pubblico, i critici e gli attori del cast a indovinare cosa accadrà. Disse solo che si trattava di “Una storia d’amore nella città dei desideri”.

Classificato come thriller psicologico, Mulholland Drive ha fatto vincere a Lynch il premio per la migliore regia al Festival di Cannes del 2001, condividendo il premio con Joel Coen per L’uomo che non c’era.  Lynch ha anche avito un’elezione all’Oscar per il miglior regista. Il film ha migliorato notevolmente la carriera hollywoodiano di Watts ed è stato anche l’ultimo lungometraggio con protagonista l’attrice Ann Miller. Mulholland Drive è comunemente considerato uno dei migliori lavori di Lynch e anche uno dei migliori film di sempre.  

Femme Fatale (2002)

È un film thriller erotico del 2002 scritto e diretto da Brian De Palma. Il film è interpretato da Antonio Banderas e da Rebecca Romijn-Stamos. È stato selezionato fuori concorso al Festival di Cannes del 2002. Il film è stato un flop commerciale ma è stato apprezzato da molti critici cinematografici e lentamente è diventato un film di culto. La scassinatrice mercenaria Laure Ash appartiene a un gruppo che esegue un furto di rubini al Festival di Cannes. I rubini si trovano su una collana indossata dall’attrice Veronica, che sta arrivando con il regista Régis Wargnier per un’anteprima. Laure seduce Veronica per ottenere i rubini, aiutata dai suoi partner “Black Tie” e Racine. Il tentativo di furto non funziona e Laure finisce per fare il doppio gioco con i suoi soci e partire per Parigi con i rubini. A Parigi, una serie di eventi fa sì che Laure venga interpretata erroneamente come una donna parigina di nome Lily che è recentemente scomparsa. Mentre Laure si crogiola in una vasca da bagno a casa di Lily, la vera Lily ritorna e si suicida mentre Laure la osserva di nascosto. Laure ha l’opportunità di prendere la sua d’identità e lascia il paese per andare negli Stati Uniti.

Passion (2010)

È un film thriller erotico del 2012 scritto e diretto da Brian De Palma, con Rachel McAdams e Noomi Rapace. È un remake in lingua inglese del film thriller di Alain Corneau del 2010 Love Crime, con la storia notevolmente modificata. Il film è stato scelto per la competizione per il Leone d’Oro alla 69a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Christine, una dirigente di marketing americana che opera in Germania, sta collaborando con la sua protetta Isabelle a una campagna di marketing per un cellulare nuovo. Isabelle, che sta segretamente incontrando Dirk, il fidanzato di Christine, ha un’ottima idea pubblicitaria. Isabelle è gelosa, ma si riappacifica con Christine quando condivide con lei la storia di come è morto suo fratello quando Christine lo afferma come suo. Su sollecitazione del suo aiutante Dani, Isabelle pubblica una versione della sua pubblicità su Internet, dove diventa virale. Christine giura vendetta, prendendola in giro con un sex tape che Isabelle aveva realizzato con Dirk. Dopo che Isabelle, sconvolta dall’accaduto, ha avuto un incidente con la sua automobile nel parcheggio dell’azienda, Christine condivide il video sulla sicurezza con il resto dell’azienda, mettendo in imbarazzo Isabelle che cade in depressione clinica. 

Centinaia di film e documentari selezionati senza limiti

Nuovi film ogni settimana. Guarda su qualsiasi dispositivo, senza nessuna pubblicità. Annulla in qualsiasi momento.
error: Content is protected !!

Indiecinema Film Festival 2023

Indiecinema Film Festival 2022

Dal 5 Dicembre al 31 gennaio guarda in streaming la selezione dei film in concorso: cortometraggi, documentari e film indipendenti da tutto il mondo