fbpx

I film di sopravvivenza da vedere assolutamente

Indiecinema Film Festival 2022

Dal 5 al 26 dicembre guarda i film del festival in streaming: una numerosa selezione dei migliori film indipendenti inediti da tutto il mondo.

Indice dei contenuti

Il film di sopravvivenza è un sottogenere cinematografico in cui i personaggi protagonisti lottano per la sopravvivenza fisica.  Spesso si sovrappone a varie altre categorie di film.  È un sottogenere del film d’avventura e film di guerra. 

film-di-sopravvivenza

I film di sopravvivenza sono più oscuri di altri film d’avventura e normalmente concentrano la loro storia su una personaggio solitario, in genere il personaggio principale. Da paesaggi infernali apocalittici ad avventure pericolose, ecco i film sulla sopravvivenza da vedere assolutamente.

SCEGLI I FILM IN STREAMING DA GUARDARE

La morte sospesa (Touching The Void, 2003)

E’ un film di sopravvivenza docudrama del 2003 diretto da Kevin Macdonald e interpretato da Brendan Mackey, Nicholas Aaron e Ollie Ryall. La trama racconta la discesa di Joe Simpson e Simon Yates dopo aver effettuato la prima scalata della parete ovest del Siula Grande nella Cordillera Huayhuash nelle Ande peruviane, nel 1985. Si basa sul libro di Simpson del 1988 dello stesso nome. Considerato tra i documentari più interessanti nella storia del cinema britannico. Questo è uno dei film più impegnativi ed è una storia vera raccontata dai veri sopravvissuti. 

Nel 1985, Joe Simpson e Simon Yates, entrambi esperti alpinisti, salirono la parete ovest del Siula Grande in Perù. Dopo aver lasciato la cima, la loro discesa per la parete nord si mostra improvvisamente dura in condizioni meteorologiche burrascose. Subito dopo che i due hanno lasciato la cima, Yates cade giù per la parete su cui si erano arrampicati, ma la sua caduta viene arrestata dalle loro corde. Dopo un bivacco in cima alla vetta, la coppia continua la discesa la mattina presto successiva, ma Simpson cade mentre scende da una parete di ghiaccio e, atterrando goffamente, ha una gamba gravemente danneggiata. 

Vita di Pi (Life of Pi, 2012)

E’ un film di sopravvivenza drammatico d’avventura del 2012 diretto e prodotto da Ang Lee e composto da David Magee. Basato sull’omonimo libro di Yann Martel del 2001, vede protagonisti Suraj Sharma, Irrfan Khan, Rafe Spall, Tabu e Adil Hussain. La storia si concentra su 2 sopravvissuti a un naufragio. Uno è un ragazzo indiano di sedici anni di nome Pi Patel (Suraj Sharma) e l’altro è un’implacabile tigre del Bengala di nome Richard Parker che si trova su una scialuppa di salvataggio bloccata nell’Oceano Pacifico per 227 giorni. E’ stato film di apertura del 50 ° New York Film Festival sia al Walter Reade Theatre che all’Alice Tully Hall di New York City il 28 settembre 2012. È stato lanciato nelle sale negli Stati Uniti lo stesso giorno della 20th Century Fox. All’85 ° Academy Awards ha avuto undici elezioni, tra cui Miglior film e Miglior sceneggiatura adattata, e ne ha vinte 4, tra cui Miglior regista per Ang Lee. È un mix di dramma filosofico ed avventura avvincente.

In Canada, un giovane autore incontra Pi Patel, un uomo di mezza età. L’autore è stato informato che la storia della vita di Pi sarebbe un ottimo argomento per un libro. Pi informa l’autore della seguente storia sulla sua vita: Pi è cresciuto in una famiglia indù, tuttavia a 12 anni viene presentato al cristianesimo e successivamente all’Islam, e sceglie di seguire tutte e 3 le fedi poiché “desidera semplicemente amare Dio”. Sua madre sostiene la sua voglia di crescere, ma suo padre razionalista tenta di deviare le sue idee. La famiglia di Pi possiede uno zoo e Pi si interessa agli animali, in particolare a una tigre del Bengala chiamata Richard Parker. Dopo che Pi si avvicina in modo allarmante a Richard Parker, suo padre lo costringe ad assistere alla tigre che elimina una capra. 

SCEGLI I FILM IN STREAMING DA GUARDARE

127 ore (127 Hours, 2010)

127 Hours è un film di sopravvivenza drammatico biografico del 2010 scritto, prodotto e diretto da Danny Boyle. Il film è interpretato da James Franco, Kate Mara, Amber Tamblyn e Clémence Poésy. Nel film, il canyoneer Aron Ralston deve scoprire un metodo per liberarsi dopo essere stato bloccato da una pietra nel Bluejohn Canyon, nel sud-est dello Utah, nell’aprile 2003. Il film, basato sul racconto di Ralston Between a Rock and a Hard Place (2004), è stato scritto da Boyle e Simon Beaufoy. 127 Hours è stato ben accolto dal pubblico e dalla critica e ha incassato 60 milioni di dollari in tutto il mondo. È stato scelto per 6 Academy Awards, tra cui Miglior attore per Franco e Miglior film. Il titolo del film descrive la durata ininterrotta da quando Ralston è rimasto bloccato nel Blue John Canyon non appena il suo braccio è stato bloccato sotto una pietra, a quando è stato salvato. L’interpretazione del protagonista nominata all’Oscar di James Franco è il punto focale di questa avvincente versione romanzata di una storia di sopravvivenza davvero genuina: un’esperienza visiva impegnativa, ma alla fine motivante.

Nell’aprile 2003, l’alpinista Aron Ralston va a fare trekking nel Canyonlands National Park nello Utah senza informare nessuno. Fa amicizia con gli escursionisti Kristi e Megan e mostra loro una piscina sotterranea prima che tornino a casa. Successivamente, Aron continua a spostarsi attraverso il Bluejohn Canyon. Mentre si arrampica, una pietra a cui era appeso si stacca e rimane intrappolato con il suo braccio destro contro il muro. Aron cerca di spostare la pietra, ma non si muove, e capisce subito di essere solo. Inizia rapidamente a registrare un diario video utilizzando la sua videocamera mentre taglia via parti della pietra con un temperino. Nei successivi 5 giorni, Aron consuma il suo cibo e rimane con 300 ml di acqua, ha difficoltà a riscaldarsi durante la notte e deve consumare la sua urina quando la sua acqua si esaurisce. 

Open Water (2003)

Open Water è un film thriller horror di sopravvivenza americano del 2003. La storia riguarda una coppia americana che va a fare immersioni mentre è in vacanza, solo per ritrovarsi bloccata a miglia dalla costa in acque piene di squali quando la squadra della loro barca li lascia involontariamente indietro. Il film è vagamente basato sulla storia vera di Tom ed Eileen Lonergan, che nel 1998 uscirono con un gruppo di subacquei, Outer Edge Dive Company, sulla Grande Barriera Corallina, e furono lasciati soli in mare involontariamente. Il film è stato finanziato dallo scrittore/regista Chris Kentis e dalla produttrice Laura Lau, entrambi appassionati subacquei. È costato $ 120.000 ed è stato acquistato da Lions Gate Entertainment per $ 2,5 milioni dopo la sua proiezione al Sundance Film Festival. Lions Gate ha investito altri 8 milioni di dollari in distribuzione e marketing. Il film alla fine ha guadagnato $ 55,5 milioni in tutto il mondo.

Daniel Kintner e Susan Watkins sono delusi dal fatto che le loro vite impegnate non permettano loro di trascorrere molto tempo insieme. Scelgono di fare un viaggio di immersioni subacquee per migliorare la loro relazione. Il secondo giorno si iscrivono a un’immersione di gruppo. Daniel e Susan scelgono di separarsi brevemente dal gruppo mentre sono sott’acqua. Mezz’ora dopo, il gruppo torna alla barca; 2 membri del gruppo vengono involontariamente contati due volte, quindi il dive master crede che tutti siano tornati a bordo e la barca lascia il luogo dell’immersione. Daniel e Susan sono ancora sott’acqua, ignari del fatto che gli altri siano tornati sulla costa. La barca è sparita quando riemergono. Pensano che il gruppo tornerà presto a recuperarli.

Gravity (2013)

Gravity è un film thriller di fantascienza del 2013 diretto da Alfonso Cuarón, che ha anche co-scritto, co-montato e prodotto il film. Ha come protagonisti Sandra Bullock e George Clooney nei panni di astronauti americani bloccati nello spazio dopo l’esplosione a metà orbita del loro Space Shuttle e il tentativo di tornare sulla Terra. Considerato tra i migliori film del 2013, è apparso nelle liste di fine anno di molti critici ed è stato selezionato dall’American Film Institute nella lista annuale dei film dell’anno. Il film è stato l’ottavo film di maggior incasso del 2013 con un incasso mondiale di oltre $ 723 milioni, contro un piano di budget di produzione di circa $ 100 milioni.

Lo Space Shuttle Explorer, comandato dall’astronauta veterano Matt Kowalski, rimane in orbita terrestre per servire il telescopio spaziale Hubble (HST). La dottoressa Ryan Stone è a bordo per il suo primo obiettivo nell’area, eseguire una serie di aggiornamenti hardware su Hubble. Durante una passeggiata nello spazio, il controllo missione a Houston avvisa la squadra dell’esploratore di una nuvola di particelle in rapido avvicinamento causata erroneamente dai russi che hanno abbattuto un presunto satellite spia e ordina alla squadra di tornare subito sulla Terra. L’interazione con Mission Control viene persa subito dopo poiché i satelliti vengono messi fuori combattimento dalle particelle.

SCEGLI I FILM IN STREAMING DA GUARDARE

The Road (2009)

The Road è un film di sopravvivenza post-apocalittico americano del 2009 diretto da John Hillcoat e scritto da Joe Penhall, basato sull’omonimo libro del 2006 di Cormac McCarthy. Il film è interpretato da Viggo Mortensen e Kodi Smit-McPhee nei panni di un padre e suo figlio in una terra desolata post-apocalittica. Il film ha ricevuto valutazioni favorevoli dalla critica; le interpretazioni di Mortensen e Smit-McPhee hanno raccolto apprezzamenti. Ha anche ottenuto diverse candidature, tra cui un’elezione BAFTA per la migliore fotografia. The Road è un’avvincente storia di amore paterno e di sopravvivenza.

Un uomo e suo figlio combattono per sopravvivere dopo che un disastro porta provoca la morte di tutta la vita vegetale e animale. L’uomo e il ragazzo viaggiano su una strada verso la costa nella speranza di trovare una casa sicura, cercare provviste durante il loro viaggio e prevenire bande di cannibali erranti equipaggiati con armi e automobili. Anni prima, la moglie dell’uomo porta in vita il loro bambino subito dopo il disastro e lei perde lentamente la speranza. Quando l’uomo spara a un intruso utilizzando uno dei tre proiettili che hanno messo da parte per la loro famiglia come ultima opzione, lei lo accusa di aver sprecato il proiettile intenzionalmente per impedire il suo suicidio. Prendendo il cappotto e il cappello nel freddo gelido, scompare nel bosco, per non essere mai più vista.

L’alba della libertà (Rescue Dawn, 2006)

Rescue Dawn è un film di sopravvivenza drammatico di guerra americano del 2006 scritto e diretto da Werner Herzog, basato su una sceneggiatura adattata composta dal suo documentario del 1997 Little Dieter Needs to Fly. Il film è interpretato da Christian Bale ed è basato sulla storia vera del pilota tedesco-americano Dieter Dengler, che è stato abbattuto e catturato dagli abitanti del villaggio che sostenevano il Pathet Lao durante una campagna militare americano nella guerra del Vietnam. Nonostante gli elogi importanti, il film è stato un fallimento alla biglietteria.

Nel febbraio 1966, durante un combattimento, il tenente Dieter Dengler, un pilota della US Navy di origine tedesca nello squadrone VA-145, viene abbattuto nel suo Douglas A-1 Skyraider sopra il Laos. Riesce a superare lo schianto, solo per essere catturato dal Pathet Lao. A Dengler viene usata la clemenza dal governatore della provincia, se firmerà un file che condanna l’America, ma rifiuta. Dengler viene torturato e portato in un campo di prigionia. Lì incontra i suoi compagni detenuti: i piloti americani Gene DeBruin e Duane W. Martin, l’operatore radiofonico cinese di Hong Kong YC To, Procet e il membro dello staff merci della Thai Air America Pisidhi Indradat, alcuni dei quali sono stati schiavi per molti anni.

Buried (2010)

Buried è un film drammatico di sopravvivenza in lingua inglese spagnolo del 2010 diretto da Rodrigo Cortés. È interpretato da Ryan Reynolds ed è stato scritto da Chris Sparling. La storia ha a che fare con il camionista civile americano residente in Iraq Paul Conroy (Ryan Reynolds), che, dopo essere stato aggredito, si ritrova sepolto vivo in una bara di legno, con solo un accendino, una fiaschetta, una torcia elettrica, un coltello, bastoncini luminosi, una penna, una matita e uno smartphone. Dato che è stato il miglior film al Sundance Film Festival, ha ricevuto un’accoglienza favorevole. Probabilmente tra i film di sopravvivenza più inquietanti, Buried non è una grande opzione per i claustrofobici. 

Nel 2006, Paul Conroy, un civile americano che lavora in Iraq, si sveglia e si scopre sepolto in una bara di legno con solo un accendino Zippo, una penna e un telefono BlackBerry a portata di mano. Mentre inizia lentamente a mettere insieme ciò che gli è realmente accaduto, ricorda che lui e molti altri sono stati assaliti da terroristi, perdendo conoscenza dopo essere stati colpiti da una roccia. Dopo aver chiamato il 911 a Youngstown, Ohio, l’FBI a Chicago e la sua compagnia, nessuno dei quali lo assiste, riceve una chiamata dal suo rapitore, Jabir, che gli chiede di pagare un riscatto di $ 5 milioni o verrà lasciato morire nella bara. Insieme alla storia che Paul deve verificare, Paul scopre anche una torcia elettrica difettosa, un bastoncino luminoso, una fiaschetta con l’alcol e un coltellino svizzero.

Mani nude (2021)

Daphne è una giovane donna in fuga dal grigiore metropolitano e dai suoi fantasmi per ritrovare se stessa a contatto con la natura. Arriva in Abruzzo, regione che risponde alle sue aspettative dal punto di vista naturalistico, ma durante un’escursione finisce per perdersi nei boschi della Majella. Da qui inizia la storia di come si cerca di sopravvivere, completamente soli e smarriti, fino a quando l’esperienza finisce per diventare per lei qualcos’altro: un momento di trasformazione e catarsi. Il film trasporta i consueti elementi della ricerca visiva di Malandra in una nuova direzione, non più urbana ma orientata alla natura dei boschi di montagna, quelli della Majella, liberamente ispirati a una storia realmente accaduta e a più fatti di cronaca accaduti in ultimi anni, ovvero la scomparsa degli escursionisti nei boschi montani abruzzesi.

Centinaia di film e documentari selezionati senza limiti

Nuovi film ogni settimana. Guarda su qualsiasi dispositivo, senza nessuna pubblicità. Annulla in qualsiasi momento.
error: Content is protected !!

Indiecinema Film Festival 2022

Indiecinema Film Festival 2022

Dal 5 al 26 Dicembre guarda in streaming la selezione dei film in concorso: cortometraggi, documentari e film indipendenti da tutto il mondo