Danny Boyle

Guarda film indipendenti e cult selezionati

Vai oltre i film proposti dalle solite piattaforme commerciali. Guarda centinaia di film indipendenti e d'autore rari, cult e documentari introvabili selezionati da tutto il mondo.

Indice dei contenuti

Introduzione

Danny Boyle è un regista, sceneggiatore, produttore cinematografico e produttore televisivo britannico, nato a Manchester il 20 ottobre 1956. È uno dei registi più importanti e influenti della sua generazione, noto per i suoi film audaci e sperimentali, spesso caratterizzati da un forte impatto visivo e narrativo.

Iscriviti

Infanzia e adolescenza

Boyle nasce in una famiglia cattolica di origini irlandesi. Il padre, Frank, è un operaio, mentre la madre, Annie, è una casalinga. Boyle trascorre l’infanzia a Radcliffe, una piccola città nei pressi di Manchester.

Da giovane, Boyle è un grande appassionato di cinema. Frequenta la Bolton School, una scuola privata, dove studia teatro e storia dell’arte. Dopo il diploma, si iscrive al National Film and Television School di Londra.

Inizi nel cinema

Dopo la laurea, Boyle inizia a lavorare come assistente alla regia per diversi film e serie televisive. Nel 1987, dirige il suo primo film per la televisione, “The Venus de Milo Instead”.

Primi film

Danny-Boyle

Il successo arriva nel 1994 con il film “Piccoli omicidi tra amici”, un thriller dark con Ewan McGregor e Christopher Eccleston. Il film è un successo di critica e pubblico e lancia Boyle come uno dei registi più promettenti della sua generazione.

Nel 1996, Boyle dirige “Trainspotting”, un film cult sulla vita di un gruppo di giovani tossici a Edimburgo. Il film è un successo mondiale e consacra Boyle come uno dei registi più importanti del cinema britannico.

Carriera

Negli anni successivi, Boyle dirige una serie di film di successo, tra cui “Una vita esagerata” (1997), “The Beach” (2000), “28 giorni dopo” (2002), “Slumdog Millionaire” (2008), “127 ore” (2010), “Steve Jobs” (2015) e “Yesterday” (2019).

Boyle è un regista versatile, capace di spaziare tra generi diversi, dal thriller al dramma, dalla commedia al musical. I suoi film sono spesso caratterizzati da un forte impatto visivo e narrativo, e da una sensibilità sociale che lo rende uno dei registi più apprezzati del cinema contemporaneo.

Premi

Boyle ha vinto numerosi premi per il suo lavoro, tra cui due Premi Oscar per la regia, uno per “Slumdog Millionaire” e uno per “127 ore”. Ha vinto anche due Golden Globe, un BAFTA, un Directors Guild of America Award e un European Film Award.

Tematiche dei film

I film di Boyle spesso esplorano tematiche sociali e politiche, come la povertà, la droga, la guerra e la violenza. Boyle è un regista che utilizza il cinema per raccontare storie importanti e riflettere sulla società contemporanea.

Stile cinematografico

Lo stile cinematografico di Boyle è caratterizzato da un uso innovativo della fotografia, del montaggio e della colonna sonora. Boyle è un regista visivamente affascinante, che crea immagini potenti e memorabili.

Curiosità e aneddoti

  • Boyle è un grande fan dei Beatles. Ha diretto un documentario sulla band, “Nowhere Boy”, e ha inserito numerosi riferimenti ai Beatles nei suoi film.
  • Boyle è un amico di lunga data di Ewan McGregor. I due hanno lavorato insieme in diversi film, tra cui “Piccoli omicidi tra amici”, “Trainspotting” e “The Beach”.
  • Boyle è un sostenitore del Manchester United. È un frequentatore abituale dello stadio Old Trafford.

Film

Danny Boyle è un regista versatile che ha lavorato in una varietà di generi, tra cui thriller, dramma, commedia e musical. I suoi film sono spesso caratterizzati dal forte impatto visivo e dall’esplorazione di temi sociali e politici. Boyle è una figura rispettata nell’industria cinematografica e il suo lavoro è stato riconosciuto con numerosi premi, tra cui due Academy Awards per il miglior regista.

Piccoli omicidi tra amici (Shallow Grave) (1994)

Trama:

Tre coinquilini di Edimburgo, Alex, Mark e David, trovano un cadavere in un appartamento che hanno affittato. In preda al panico, decidono di nasconderlo e di disfarsi del corpo. Tuttavia, le cose si complicano quando il cadavere viene ritrovato e i tre amici si ritrovano a dover affrontare delle conseguenze impreviste.

Accoglienza:

Il film è stato un successo di critica e pubblico, vincendo numerosi premi, tra cui il BAFTA al miglior film britannico e il Premio della giuria al Sundance Film Festival. È stato anche un successo commerciale, incassando oltre 25 milioni di dollari in tutto il mondo.

Trainspotting (1996)

Trama:

Edimburgo, anni ’90. Mark Renton, Spud, Sick Boy, Begbie e Tommy sono cinque amici che vivono una vita sregolata fatta di droga, sesso e violenza. Mark, però, inizia a riflettere sulla sua vita e decide di disintossicarsi.

Accoglienza:

Il film è un cult del cinema britannico, considerato uno dei film più importanti degli anni ’90. Ha vinto numerosi premi, tra cui il BAFTA al miglior film britannico e il Premio della giuria al Festival di Cannes. È stato anche un successo commerciale, incassando oltre 70 milioni di dollari in tutto il mondo.

Una vita esagerata (A Life Less Ordinary) (1997)

Trama:

Dal romanzo di Nick Hornby, il film racconta la storia di Danny, un ragazzo che lavora come cameriere in un hotel di lusso, e di Angel, un angelo mandato sulla Terra per dare a Danny un’ultima possibilità. I due si innamorano e insieme devono affrontare le difficoltà della vita.

Accoglienza:

Il film è stato un successo di critica, ma non ha avuto il successo sperato al botteghino.

The Beach (2000)

Trama:

Richard, un giovane americano, viaggia in Thailandia alla ricerca di un paradiso terrestre nascosto. Riesce a trovare l’isola e a unirsi a un gruppo di giovani che vivono in isolamento dal resto del mondo. Tuttavia, la loro felicità viene minacciata da un gruppo di turisti.

Accoglienza:

Il film è stato un successo commerciale, incassando oltre 120 milioni di dollari in tutto il mondo. Tuttavia, è stato criticato per la sua rappresentazione stereotipata della cultura thailandese.

28 giorni dopo (28 Days Later) (2002)

Trama:

Dopo un’epidemia di rabbia che ha trasformato le persone in zombie, Jim, un uomo che si è risvegliato dal coma, deve trovare un modo per sopravvivere. Si unisce a un gruppo di sopravvissuti che viaggiano verso il nord dell’Inghilterra alla ricerca di un luogo sicuro.

Accoglienza:

Il film è stato un successo di critica e pubblico, vincendo numerosi premi, tra cui il Premio della giuria al Festival di Cannes. È stato anche un successo commerciale, incassando oltre 80 milioni di dollari in tutto il mondo.

Iscriviti

Millions (2004)

Trama:

Dopo aver trovato un tesoro in un pozzo, due fratelli, Damien e Anthony, devono affrontare le conseguenze della loro scoperta. Damien, il fratello maggiore, è ossessionato dal denaro e vuole usarlo per realizzare i suoi sogni. Anthony, invece, è più realista e vuole usare il denaro per aiutare gli altri.

Accoglienza:

Il film è stato un successo di critica, vincendo numerosi premi, tra cui il Premio della giuria al Festival di Berlino. È stato anche un successo commerciale, incassando oltre 100 milioni di dollari in tutto il mondo.

Sunshine (2007)

Trama:

Nel 2057, un gruppo di astronauti viene inviato a una missione suicida per riaccendere il Sole, che sta per estinguersi. La missione è pericolosa e gli astronauti devono affrontare le difficoltà dello spazio profondo.

Accoglienza:

Il film è stato un successo di critica, ma non ha avuto il successo sperato al botteghino.

The Millionaire (Slumdog Millionaire) (2008)

Trama:

Jamal Malik, un giovane uomo di Mumbai, partecipa al quiz televisivo “Chi vuol essere milionario?”. Le sue risposte perfette destano sospetti e viene accusato di imbrogliare. Jamal racconta la sua storia alla polizia, rivelando che ogni domanda del quiz è legata a un momento importante della sua vita.

Accoglienza:

Il film è stato un successo di critica e pubblico, vincendo 8 premi Oscar, tra cui miglior film, miglior regia e miglior sceneggiatura non originale. È stato anche un successo commerciale, incassando oltre 377 milioni di dollari in tutto il mondo.

127 ore (127 Hours) (2010)

Trama:

Aron Ralston, un alpinista americano, rimane intrappolato per cinque giorni sotto un masso in un canyon dell’Utah. Per sopravvivere, Aron è costretto a amputarsi un braccio.

Accoglienza:

Il film è stato un successo di critica e pubblico, vincendo un premio Oscar per la miglior regia. È stato anche un successo commerciale, incassando oltre 188 milioni di dollari in tutto il mondo.

Happy and Glorious – cortometraggio (2012)

Trama:

Il film è un cortometraggio di 1 minuto che celebra il Giubileo di diamante della regina Elisabetta II.

Accoglienza:

Il cortometraggio è stato presentato al Festival di Cannes 2012 ed è stato elogiato dalla critica per il suo stile visivo e la sua atmosfera festosa.

In trance (Trance) (2013)

Trama:

Simon, un mercante d’arte, ingaggia Vincent, un ladro, per rubare un dipinto da 20 milioni di dollari. Tuttavia, il dipinto viene rubato da un’altra banda e Vincent perde la memoria. Per recuperarlo, Simon e il suo socio, Franck, reclutano una ipnotista, Elizabeth Lamb.

Accoglienza:

Il film è stato un successo di critica, vincendo il premio per la miglior regia al Festival di Cannes 2013. È stato anche un successo commerciale, incassando oltre 60 milioni di dollari in tutto il mondo.

Steve Jobs (2015)

Trama:

Il film racconta la storia di Steve Jobs, co-fondatore di Apple, dalla sua giovinezza fino alla morte.

Accoglienza:

Il film è stato un successo di critica, con recensioni positive per le interpretazioni di Michael Fassbender e Kate Winslet. Tuttavia, è stato criticato per la sua accuratezza storica.

T2 Trainspotting (2017)

Trama:

A 20 anni dal primo film, Mark Renton, Spud, Sick Boy e Begbie si ritrovano a Edimburgo. I quattro amici devono affrontare le conseguenze delle loro scelte passate e cercare di trovare un nuovo equilibrio nella loro vita.

Accoglienza:

Il film è stato un successo di critica e pubblico, vincendo il premio per la miglior sceneggiatura non originale al Festival di Cannes 2017. È stato anche un successo commerciale, incassando oltre 70 milioni di dollari in tutto il mondo.

Yesterday (2019)

Trama:

Jack Malik, un musicista fallito, si sveglia un giorno e scopre che i Beatles non esistono. Jack decide di sfruttare questa opportunità per diventare una star, ma deve affrontare le conseguenze delle sue azioni.

Accoglienza:

Il film è stato un successo di critica e pubblico, vincendo il premio per la miglior sceneggiatura originale ai Critics’ Choice Movie Awards 2020. È stato anche un successo commerciale, incassando oltre 125 milioni di dollari in tutto il mondo.

Indiecinema

Indiecinema

Centinaia di film e documentari selezionati senza limiti

Nuovi film ogni settimana. Guarda su qualsiasi dispositivo, senza nessuna pubblicità. Annulla in qualsiasi momento.