Terrence Malick

Guarda film indipendenti e cult selezionati

Vai oltre i film proposti dalle solite piattaforme commerciali. Guarda centinaia di film indipendenti e d'autore rari, cult e documentari introvabili selezionati da tutto il mondo.

Indice dei contenuti

Terrence Malick è ampiamente considerato uno dei registi più enigmatici e filosofici del cinema moderno. Conosciuto per il suo stile altamente sperimentale e i film meditativi, Malick ha coltivato una voce distintiva che lo distingue dai suoi contemporanei. Questo articolo fornirà uno sguardo approfondito all’estetica unica e all’approccio alla regia di Malick.

Poesia visiva e lirismo

terrence-malick

Cinematografia straordinaria

Malick è rinomato per la sua cinematografia mozzafiato e per l’enfasi sulla narrazione visiva. I suoi film spesso presentano un ampio uso di luci dell’ora magica, riflessi sull’obiettivo, riprese con steadycam e montaggi ipnotici. Le scene sono composte con cura per accentuare la grandiosità e il poeticismo della natura. Ad esempio, nel La sottile linea rossa, ci sono inquadrature persistenti di erba ondeggiante, alberi fruscianti e nuvole alla deriva che creano un senso di ultraterreno. Le straordinarie immagini evocano negli spettatori una risposta emotiva che le parole da sole non possono catturare.

Montaggio non convenzionale

I film di Malick non aderiscono alle strutture narrative tradizionali. Utilizza spesso tecniche di editing non convenzionali come i salti di taglio, il montaggio con discontinuità e il montaggio associativo. Questo stile sconnesso imita la natura fluida e non lineare della memoria e dei sogni. Le connessioni tra le inquadrature si basano su stati d’animo, temi o sottili parallelismi piuttosto che sulla trama. Ad esempio, ne L’albero della vita, saltiamo tra tempi, luoghi e prospettive diverse: il Midwest degli anni ’50, la nascita dell’universo e la vita primordiale sulla Terra. Questo effetto caleidoscopico conferisce ai film di Malick un flusso di coscienza e una sensibilità d’avanguardia.

Iscriviti

Narrazione ambigua

terrence_malick

Trama sciolta

Piuttosto che rappresentare storie lineari con personaggi orientati agli obiettivi, i film di Malick hanno una struttura della trama molto libera. Ciò che costituisce l’arco narrativo nelle sue opere è filosofico piuttosto che guidato dagli eventi: spesso è un viaggio spirituale o esistenziale nella memoria, nella natura umana e nel nostro rapporto con il mondo circostante. Ci sono poche inquadrature che orientano gli spettatori su dove/quando si svolge l’azione. Potremmo seguire i personaggi per decenni o assistere solo a brevi scorci delle loro vite. Ad esempio, il semi-autobiografico di MalickL’albero della vita si concentra maggiormente su momenti effimeri dell’infanzia del protagonista come giocare con le stelle filanti, guardare fuori dai finestrini della macchina o correre nei boschi, non su eventi importanti della vita.

Caratteri non definiti

Proprio come le sue trame sono più impressionistiche, i personaggi di Malick rimangono mal definiti e opachi. Raccogliamo poco sul loro background concreto, sulle loro motivazioni o sulla loro vita interiore. Funzionano invece in modo archetipico per trasmettere idee filosofiche universali sulla grazia, il desiderio, l’isolamento, la distruzione, ecc. Molto resta allo spettatore da interpretare su chi sono i personaggi mentre vagano attraverso ambienti meravigliosi, spesso parlando a malapena. Le loro voci fuori campo sussurrate pongono domande esistenziali piuttosto che spiegare i loro pensieri o sentimenti. In quanto tali, i personaggi di Malick hanno una qualità allegorica e senza tempo che distoglie l’attenzione dai fatti concreti.

Fascinazioni tematiche

terrence_malick

Natura e creazione

Pochi artisti catturano la gloria, la diversità e il simbolismo del paesaggio naturale come Malick. Cielo, acqua, terra e vegetazione hanno un posto di rilievo nella sua filmografia. Le scene possono indugiare per minuti esclusivamente su flora scintillante, rapide impetuose o creature che scavano sottoterra. Queste scelte estetiche collegano visivamente l’umanità ai cicli di nascita, morte e rinascita che governano tutta la vita. Abbiamo invitato a contemplare il nostro posto transitorio ma meraviglioso all’interno del cosmo più grande. Molte delle opere di Malick giustappongono la civiltà alla natura selvaggia per mostrare come la modernizzazione ci allontani dall’armonia con la natura. Ad esempio, le immagini di tecnologia e macchinari in La sottile linea rossa e L’albero della vita sono associati alla violenza, alla distruzione e alla perdita dell’innocenza.

Religione ed esistenzialismo

Sebbene Malick intrecci iconografia cristiana, passaggi biblici e concetti come la grazia in tutti i suoi film, la sua prospettiva sulla fede è complessa, non ortodossa e intensamente filosofica. I protagonisti intraprendono viaggi spirituali alla ricerca di significato, serenità e comprensione in un mondo freddo e caotico. Le loro voci fuori campo rivelano un misticismo quasi pagano influenzato dagli scritti del filosofo medievale Frederick Sontag sull’Essere e la trascendenza. Tuttavia, Malick si rifiuta di fornire risposte definitive, negando un facile giudizio, condanna o salvezza per i suoi personaggi. Non ci resta che riconoscere l’universalità della sofferenza e dell’empatia. Malick utilizza quindi la struttura religiosa come canale per esplorare domande senza tempo sullo scopo umano, sulla moralità, sull’effimero e sul nostro rapporto con ciò che è sacro o eterno.

Approccio produttivo insolito

terrence_malick

Piccoli equipaggi e spontaneità

Figura solitaria, Malick è noto per aver girato film in modo non convenzionale, in gran parte senza sceneggiature, set o una stretta supervisione. Lavora spesso con attori inesperti e troupe ridotte all’osso per facilitare la spontaneità. La sottile linea rossaSecondo quanto riferito, l’intera sequenza del villaggio è stata filmata da Malick da solo che vagava con la macchina fotografica in mano. Questa flessibilità gli garantisce la libertà di catturare in modo intuitivo momenti magici di illuminazione naturale o avvistamenti casuali di animali. A causa dei budget e dei contratti, Malick non può assecondare ogni impulso creativo, ma ciò nonostante preferisce l’esplorazione sul set alla pianificazione rigida.

Tonnellate di filmati

La mancanza di uno storyboard concreto si traduce in quantità colossali di filmati grezzi, spesso pari a milioni di piedi in più rispetto a un tipico lungometraggio. PerLa sottile linea rossaDurante il montaggio di 170 minuti sullo schermo, Malick aveva 1,2 milioni di piedi di pellicola su cui lavorare. Questa abbondanza consente una maggiore selezione ma pone delle sfide. Dagli anni ’70, Malick si è affidato a redattori dedicati come Billy Weber, Leslie Jones, Hank Corwin e altri per trovare fili narrativi nelle sue montagne di materiale. Danno forma ai bellissimi frammenti basati sulla visione sciolta di Malick, determinando quali immagini, dialoghi e passaggi contemplativi si fondono. Il processo di montaggio dei film di Malick è quindi estremamente lungo e impiega anni per cristallizzare i temi dal caleidoscopico mare di possibilità.

Attraverso i suoi metodi straordinariamente ambiziosi e non convenzionali, Terrence Malick ha ampliato il potere evocativo del cinema. Immagini ipnotiche, personaggi eterei e voci fuori campo filosofiche trascendono le barriere tangibili di forma, trama e ambientazione, accedendo così a pozzi di significato più profondi sul posto dell’umanità nel cosmo. Sebbene a volte criticati come indulgenti, i film formalmente radicali di Malick riflettono la sua convinzione nel potenziale del cinema di comunicare poeticamente verità sublimi sull’esperienza vissuta. Non esistono due immagini di Malick uguali, eppure risuonano di nostalgia, spiritualità e stupore. In definitiva, Malick appartiene a una rara razza di registi che cercano di trasformare i film in dipinti o poesie commoventi.

Filmografia di Terence Malick

La rabbia giovane (1973)

Genere: Drammatico, Crimine

Complotto: Ambientato negli anni ’50, il film segue Kit Carruthers (Martin Sheen) e Holly Sargis (Sissy Spacek), una giovane coppia che si lancia in una follia criminale dopo essere rimasta delusa dalla società. Mentre fuggono, diventano sempre più isolati e disconnessi dal mondo che li circonda.

Ricezione: Il film ha ricevuto il plauso della critica per il suo stile narrativo non convenzionale, la straordinaria cinematografia e le potenti performance, ed è ora considerato un classico del cinema americano.

I giorni del cielo (1978)

Genere: Drammatico, Romantico

Complotto: Ambientato agli inizi del 1900, il film racconta la storia di Bill (Richard Gere), un giovane contadino che si innamora di Abby (Brooke Adams), una lavoratrice migrante. Insieme si trasferiscono nei campi di grano del Midwest, dove iniziano una nuova vita e inseguono i loro sogni.

Ricezione: Il film è stato elogiato per la sua bellissima cinematografia, la colonna sonora evocativa e le interpretazioni sobrie. Ha ricevuto diverse nomination agli Oscar, tra cui miglior film e miglior regista.

La sottile linea rossa (1998)

Genere: Guerra, dramma

Complotto: Basato sul romanzo di James Jones, il film segue un gruppo di soldati americani durante la battaglia di Guadalcanal nella seconda guerra mondiale. Il film esplora il costo psicologico ed emotivo della guerra sui soldati, mentre lottano per sopravvivere in un ambiente brutale e spietato.

Ricezione: Il film ha ricevuto il plauso della critica per la sua straordinaria cinematografia, le performance potenti e l’esplorazione stimolante della condizione umana durante la guerra. È stato nominato per sette Academy Awards, tra cui miglior film e miglior regista.

Il nuovo mondo (2005)

Genere: Dramma storico

Complotto: Il film racconta la storia dei primi giorni della colonizzazione europea nel Nord America, concentrandosi sulla relazione tra il Capitano John Smith (Colin Farrell) e Pocahontas (Q’orianka Kilcher). Il film esplora temi di scontro culturale, amore e ricerca di significato in un nuovo mondo.

Ricezione: Il film ha ricevuto recensioni contrastanti da parte della critica, alcuni dei quali hanno elogiato la sua grafica straordinaria e l’attenta esplorazione degli eventi storici, mentre altri lo hanno trovato troppo lento e tortuoso.

Tree of Life (2011)

Genere: Drammatico, Sperimentale

Complotto: Il film è una meditazione sulla vita, sulla morte e sul significato dell’esistenza. Segue la storia di Jack O’Brien (Sean Penn), un uomo di mezza età che riflette sulla sua infanzia negli anni ’50 e sul suo rapporto con i suoi genitori (Brad Pitt e Jessica Chastain).

Ricezione: Il film ha ricevuto recensioni contrastanti da parte della critica, alcuni dei quali ne hanno elogiato la portata ambiziosa e la grafica straordinaria, mentre altri lo hanno trovato eccessivamente pretenzioso e difficile da seguire. Nonostante le recensioni contrastanti, il film ha ricevuto numerose nomination agli Oscar, tra cui Miglior Film e Miglior Regia.

Knight of Cups (2015)

Genere: Drammatico, Sperimentale

Complotto: Il film segue Rick (Christian Bale), uno sceneggiatore che fatica a trovare un significato e uno scopo nella sua vita. Vaga attraverso una serie di relazioni ed esperienze edonistiche, alla ricerca di qualcosa che riempia il vuoto dentro di lui.

Ricezione: Il film ha ricevuto recensioni contrastanti da parte della critica, con alcuni che ne hanno elogiato le immagini oniriche e l’esplorazione stimolante di temi esistenziali, mentre altri lo hanno trovato troppo sconnesso e privo di coerenza narrativa.

Song to Song (2017)

Genere: Drammatico, Romantico

Complotto: Il film racconta la storia di due coppie le cui vite si intrecciano in una complessa rete di amore, tradimento e scoperta di sé. Il film esplora i temi della musica, dell’arte e della ricerca di realizzazione nella vita.

Ricezione: Il film ha ricevuto recensioni contrastanti da parte della critica, alcuni ne hanno elogiato la bella cinematografia e le ottime interpretazioni, mentre altri lo hanno trovato sconnesso e privo di messa a fuoco.

Indiecinema

Indiecinema

0 0 voti
Film Rating
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Centinaia di film e documentari selezionati senza limiti

Nuovi film ogni settimana. Guarda su qualsiasi dispositivo, senza nessuna pubblicità. Annulla in qualsiasi momento.
0
Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi.x