King Vidor

Guarda film indipendenti e cult selezionati

Vai oltre i film proposti dalle solite piattaforme commerciali. Guarda centinaia di film indipendenti e d'autore rari, cult e documentari introvabili selezionati da tutto il mondo.

Indice dei contenuti

King Vidor è stato un regista, sceneggiatore e produttore cinematografico statunitense. Nato a Galveston, Texas, nel 1894, Vidor iniziò la sua carriera nel cinema nel 1915, dirigendo cortometraggi per la Triangle Film Corporation.

Nel 1917, Vidor diresse il suo primo lungometraggio, “The Turn in the Road”, un dramma romantico con Clara Kimball Young. Il film fu un successo e Vidor iniziò a dirigere film più ambiziosi e sperimentali.

Nel 1925, Vidor diresse “The Big Parade”, un film epico sulla Prima Guerra Mondiale. Il film fu un successo internazionale e consacrò Vidor come uno dei principali registi di Hollywood.

Negli anni successivi, Vidor diresse una serie di film importanti, tra cui “Street Scene” (1931), “The Crowd” (1928), “War and Peace” (1956) e “Duel in the Sun” (1946).

Vidor è noto per il suo stile cinematografico innovativo e il suo impegno sociale. I suoi film esplorano spesso temi come la classe sociale, la guerra e la condizione umana.

Ecco alcuni dei suoi film più importanti:

Vidor è stato un regista influente e versatile che ha contribuito a plasmare il cinema americano. I suoi film sono ancora oggi apprezzati per la loro intensità emotiva, la loro visione sociale e la loro maestria tecnica.

Biografia

King-Vidor

Infanzia e giovinezza

King Vidor nacque a Galveston, in Texas, da una famiglia di origini ebraiche. Il padre, William Vidor, era un ingegnere minerario, mentre la madre, Florence Vidor, era una pianista. Vidor ebbe un’infanzia felice e trascorse molto tempo con la famiglia in natura.

Gli inizi nel cinema

Nel 1913, Vidor iniziò la sua carriera nel cinema come cameraman e regista di cortometraggi. Nel 1917, diresse il suo primo lungometraggio, “The Turn in the Road”, un dramma romantico con Clara Kimball Young. Il film fu un successo e Vidor iniziò a dirigere film più ambiziosi e sperimentali.

Il successo

Nel 1925, Vidor diresse “The Big Parade”, un film epico sulla Prima Guerra Mondiale. Il film fu un successo internazionale e consacrò Vidor come uno dei principali registi di Hollywood.

Negli anni successivi, Vidor diresse una serie di film importanti, tra cui “Street Scene” (1931), “The Crowd” (1928), “War and Peace” (1956) e “Duel in the Sun” (1946).

Lo stile e i temi

Vidor è noto per il suo stile cinematografico innovativo e il suo impegno sociale. I suoi film esplorano spesso temi come la classe sociale, la guerra e la condizione umana.

Riconoscimenti

Vidor è stato nominato per cinque Academy Awards per la regia, ma non ha mai vinto. Ha ricevuto un Premio Oscar onorario nel 1979.

Morte

King Vidor morì a Paso Robles, in California, all’età di 88 anni. È considerato uno dei più importanti registi della storia del cinema americano.

Informazioni aggiuntive

Oltre al suo lavoro come regista, Vidor è stato anche sceneggiatore e produttore. Fu membro dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences e ne fu presidente dal 1936 al 1938. Fu anche membro della Director’s Guild of America, di cui fu presidente dal 1941 al 1943.

Vidor era un regista versatile che ha lavorato in una varietà di generi, tra cui dramma, commedia e western. È stato anche un pioniere nell’uso del suono e del colore nel cinema. I suoi film sono ancora ammirati oggi per la loro abilità artistica, i commenti sociali e l’innovazione tecnica.

Iscriviti

I Film di King Vidor

La grande parata (1925)

La grande parata (1925) è un film di guerra muto americano diretto da King Vidor e interpretato da John Gilbert, Renée Adorée, Hobart Bosworth, Tom O’Brien e Karl Dane. Il film racconta la storia di un gruppo di soldati americani che sperimentano gli orrori della Prima Guerra Mondiale.

La grande parata è stato distribuito negli Stati Uniti il 19 novembre 1925. Il film è stato un enorme successo, incassando 4,99 milioni di dollari nella sua prima uscita. È stato anche acclamato dalla critica ed è stato nominato per otto premi Oscar, tra cui Miglior film e Miglior regista.

La grande parata è stato un film rivoluzionario che ha sfidato la tradizionale rappresentazione della guerra nel cinema. È stato uno dei primi film a mostrare la guerra dal punto di vista dei soldati comuni e non ha esitato a raffigurare la brutalità del combattimento. Il film ha anche presentato alcune delle scene di battaglia più realistiche mai viste in un film muto.

La grande parata è stata una grande influenza sui film di guerra successivi, tra cui All Quiet on the Western Front (1930), ed è ancora considerato un classico del genere. L’impatto del film sul cinema americano è stato anche significativo. Ha contribuito a stabilire King Vidor come uno dei principali registi di Hollywood e ha contribuito a spianare la strada allo sviluppo del cinema sonoro.

La grande parata è un film potente e commovente che esplora il costo umano della guerra. Il film è ambientato nei primi giorni della Prima Guerra Mondiale e segue le esperienze di un gruppo di soldati americani mentre passano da giovani ingenui a veterani induriti.

Il realismo del film è una delle sue caratteristiche più sorprendenti. Vidor ha usato una varietà di tecniche per creare un senso di immediatezza e autenticità, tra cui la cinepresa a mano, i primi piani e le inquadrature lunghe. Le scene di battaglia del film sono particolarmente memorabili e sono tra le più realistiche mai viste in un film muto.

La grande parata è anche un film commovente e compassionevole. Vidor non glorifica la guerra e non esita a raffigurarne gli orrori. Il film è pieno di momenti strazianti, ma contiene anche momenti di umorismo e speranza.

La folla (1928)

La folla (1928) è un film drammatico muto americano diretto da King Vidor e interpretato da James Murray, Eleanor Boardman e Bert Roach. Era il primo film sonoro di Vidor, ma fu distribuito come film muto a causa della transizione al sonoro a Hollywood in quel momento.

Il film è un ritratto realistico e spesso cupo della vita di un uomo comune a New York City. Segue John Sims dalla giovinezza alla morte e mostra le sue lotte per trovare amore, successo e felicità in un mondo che spesso sembra indifferente ai suoi bisogni individuali.

Vidor usa una varietà di tecniche per creare un senso di realismo, tra cui la cinepresa a mano, i primi piani e le dissolvenze. Usa anche il simbolismo per esplorare i temi dell’isolamento e dell’alienazione, e il film include diverse sequenze memorabili, come la “Marcia nuziale” e la “Marcia funebre”.

La folla fu un successo di critica e commerciale e fu nominata a cinque premi Oscar, tra cui Miglior film e Miglior regista. Ora è considerato un classico del cinema americano ed è spesso citato come uno dei film muti più influenti mai realizzati.

La folla è un film straordinario che esplora la vita di un uomo comune in un mondo moderno e impersonale. Il film è un ritratto realistico e spesso sconvolgente della vita di John Sims, che lotta per trovare un posto nel mondo.

Vidor usa una varietà di tecniche per creare un senso di realismo, tra cui la cinepresa a mano, i primi piani e le dissolvenze. Il film è pieno di momenti memorabili, come la sequenza della “Marcia nuziale”, che è una celebrazione dell’amore e della speranza, e la sequenza della “Marcia funebre”, che è un’espressione di dolore e perdita.

Maschere di celluloide (1929)

Maschere di celluloide (1929) è un film commedia in Technicolor diretto da King Vidor e interpretato da Marion Davies, William Haines e James Murray. È un resoconto romanzato dell’ascesa di Davies alla fama nei primi giorni di Hollywood.

Maschere di celluloide è stato distribuito negli Stati Uniti il ​​5 febbraio 1929. Il film è stato un successo critico e commerciale, incassando oltre 2,3 milioni di dollari nella sua prima uscita. È stato nominato a tre Oscar, tra cui Miglior film e Migliore attrice per Marion Davies.

Maschere di celluloide è considerato un classico dell’era del cinema muto ed è spesso citato come una delle migliori commedie mai realizzate. È un film visivamente sbalorditivo e divertente che cattura il fascino e l’eccitazione di Hollywood negli anni ’20.

Maschere di celluloide è un film visivamente sbalorditivo pieno di personaggi e situazioni memorabili. Vidor utilizza una varietà di tecniche per creare un senso di eccitazione e realismo, tra cui montaggi rapidi, primi piani e riprese a mano libera. La fotografia del film è anche eccezionale, con splendidi scatti in bianco e nero degli studi e delle location di Hollywood.

La narrazione del film è piena di colpi di scena e tiene il pubblico sulle spine fino alla fine. I personaggi sono complessi e ben sviluppati, e le loro relazioni sono piene di conflitti e humor.

Maschere di celluloide è un film che è sia divertente che stimolante. È un film che celebra il potere dei sogni e le sfide del successo.

Alleluja! (1929)

Alleluja! (1929) è un film musicale in Technicolor diretto da King Vidor e interpretato da Daniel L. Haynes, Nina Mae McKinney e William Fountaine. È il primo film sonoro e cantato in Technicolor a lungometraggio, ed è stato anche il primo film americano a presentare un cast interamente nero.

Alleluja! è stato distribuito negli Stati Uniti il ​​20 agosto 1929. Il film è stato un successo di critica e di pubblico, incassando oltre 1,8 milioni di dollari nella sua prima uscita. È stato nominato a tre premi Oscar, tra cui Miglior film e Miglior regista.

Alleluja! è considerato un film storico che ha abbattuto le barriere e ha aperto la strada a futuri registi afroamericani. È anche un film visivamente sbalorditivo e divertente che è stato elogiato per il suo uso innovativo del colore e della musica.

Alleluja! è un film visivamente sbalorditivo pieno di numeri musicali memorabili. Vidor utilizza una varietà di tecniche per creare un senso di realismo ed emozione, tra cui primi piani, riprese a mano libera e inquadrature lunghe. La fotografia del film è anche eccezionale, con splendide riprese in bianco e nero della campagna del Sud.

La narrazione del film è piena di colpi di scena e tiene il pubblico sulle spine fino alla fine. I personaggi sono complessi e ben sviluppati, e le loro relazioni sono piene di conflitto e passione.

Alleluja! è un film che è sia divertente che stimolante. È un film che celebra lo spirito umano e esplora le sfide dell’amore e della perdita.

Billy the Kid (1930)

Billy the Kid (1930) è un film western pre-codice diretto da King Vidor e basato sulla vita dell’omonimo fuorilegge americano. Interpretato da Johnny Mack Brown, Wallace Beery e Kay Johnson.

Billy the Kid è stato distribuito negli Stati Uniti il ​​18 ottobre 1930. Il film ha riscosso un successo di critica e di pubblico, incassando oltre 3,4 milioni di dollari nella sua prima uscita. Fu nominato per un Oscar alla migliore fotografia.

Billy the Kid è considerato un classico del genere western ed è spesso citato come uno dei migliori film western mai realizzati. È un film visivamente sbalorditivo ed emozionante che racconta una storia avvincente di avventura e fuorilegge.

Billy the Kid è un film visivamente sbalorditivo pieno di sequenze d’azione memorabili. Vidor utilizza una varietà di tecniche per creare un senso di eccitazione e realismo, tra cui riprese panoramiche, inquadrature lunghe e primi piani. La fotografia del film è anche eccezionale, con splendide riprese in bianco e nero del paesaggio del New Mexico.

La narrazione del film è piena di colpi di scena e tiene il pubblico sulle spine fino alla fine. I personaggi sono ben sviluppati e complessi e le loro relazioni sono piene di conflitti e passione.

Billy the Kid è un film che è sia divertente che stimolante. È un film che celebra lo spirito di avventura e esplora le sfide di vivere al di fuori della legge.

Scena di strada (1931)

Scena di strada (1931) è un film drammatico americano pre-codice prodotto da Samuel Goldwyn e diretto da King Vidor. Con una sceneggiatura di Elmer Rice adattata dall’omonima commedia vincitrice del Premio Pulitzer, Street Scene si svolge in una strada di New York City da una sera fino al pomeriggio successivo.

Scena di strada è stato distribuito negli Stati Uniti il 5 settembre 1931. Il film è stato un successo commerciale, incassando 1,5 milioni di dollari nella sua prima uscita. È stato anche acclamato dalla critica, ed è stato nominato per tre premi Oscar, tra cui Miglior film e Miglior regista.

Scena di strada è stato un film importante e influente che ha avuto un impatto significativo sul cinema e sulla cultura americana. È stato uno dei primi film a esplorare in modo realistico la vita quotidiana delle persone comuni in una grande città. Il film ha anche contribuito a stabilire King Vidor come uno dei principali registi di Hollywood.

Scena di strada è un film potente e commovente che esplora il tema della diversità umana. Il film è ambientato in un quartiere multietnico di New York City, e segue le vite di un gruppo di persone diverse tra loro per background, religione e cultura.

Il film è un ritratto vivido e realistico della vita quotidiana in una grande città. Vidor usa una varietà di tecniche per creare un senso di autenticità, tra cui la cinepresa a mano, i primi piani e le inquadrature lunghe. Il film è pieno di momenti di vita quotidiana, ma contiene anche momenti di tragedia e di speranza.

Il campione (1931)

Il campione (1931) è un film drammatico pre-codice americano diretto da King Vidor e scritto da Frances Marion e Wanda Tuchock. Interpretato da Wallace Beery, Jackie Cooper e Helen MacKellar. Il film racconta la storia di un pugile fallito di nome Battlin’ Jack Kearns e suo figlio piccolo, Dink.

Il campione è stato distribuito negli Stati Uniti il ​​21 novembre 1931. Il film fu un successo di critica e di pubblico, incassando oltre 2 milioni di dollari nella sua prima uscita. Fu nominato a tre premi Oscar, tra cui Miglior film e Miglior attore per Wallace Beery, che vinse il premio.

Il campione è considerato un classico del cinema americano ed è spesso citato come uno dei più grandi film dell’era pre-codice. È un film potente e commovente che esplora temi d’amore, perdita e redenzione.

Il campione è un film visivamente sbalorditivo pieno di interpretazioni memorabili. Vidor utilizza una varietà di tecniche per creare un senso di realismo ed emozione, tra cui primi piani, riprese a mano libera e inquadrature lunghe. La fotografia del film è anche eccezionale, con splendide riprese in bianco e nero.

La narrazione del film è piena di colpi di scena e tiene il pubblico sulle spine fino alla fine. I personaggi sono complessi e ben sviluppati e le loro relazioni sono piene di conflitti e passione.

Nostro pane quotidiano (1934)

Nostro pane quotidiano (1934) è un film drammatico americano diretto, scritto e prodotto da King Vidor. Il film racconta la storia di una coppia giovane e disoccupata che fonda una cooperativa agricola in un periodo di depressione economica. Il film è interpretato da Karen Morley e Tom Keene.

Il film è stato un successo di critica e commerciale, ed è stato nominato a due premi Oscar, Miglior film e Miglior regista. È considerato uno dei film più importanti del periodo pre- codice e un classico del cinema americano.

Il film esplora i temi della solidarietà, della comunità e della speranza in un periodo di grande difficoltà economica. È un film che è ancora rilevante oggi, in un momento in cui il mondo sta ancora affrontando la crisi del COVID-19.

Il film è stato girato in California e in Nevada. La fotografia è stata realizzata da Gregg Toland, che ha usato una varietà di tecniche per creare un senso di realismo e di speranza.

Il film è stato accolto con grande favore dalla critica, che ha elogiato la sua storia, la sua regia e la sua fotografia. Il New York Times ha scritto che il film è “una storia potente e commovente che è ancora rilevante oggi”.

Il film è stato nominato a due premi Oscar, Miglior film e Miglior regista. Ha vinto il premio della National Board of Review per il miglior film.

La Cittadella (1938)

La Cittadella (1938) è un film drammatico britannico diretto da King Vidor e prodotto da Victor Saville per Metro-Goldwyn-Mayer British presso gli Denham Studios. È basato sul romanzo A. J. Cronin del 1937 con lo stesso nome. Interpretato da Robert Donat, Rosalind Russell e Ralph Richardson.

La Cittadella fu distribuita nel Regno Unito il 22 dicembre 1938 e negli Stati Uniti il 3 marzo 1939. Il film fu un successo di critica e di pubblico, incassando oltre 1,5 milioni di dollari nella sua prima uscita. È stato nominato a tre premi Oscar, tra cui Miglior film, Miglior regista e Miglior attore per Robert Donat.

La Cittadella è considerata un classico del cinema britannico ed è spesso citata come uno dei film più grandi degli anni ’30. È un film potente e commovente che esplora temi di classe sociale, ambizione e la ricerca del Sogno americano.

La Cittadella è un film visivamente sbalorditivo pieno di performance memorabili. Vidor utilizza una varietà di tecniche per creare un senso di realismo e umanità, tra cui riprese con telecamera a mano, primi piani e inquadrature lunghe. La fotografia del film è anche eccezionale, con splendidi scatti della campagna scozzese.

La narrazione del film è piena di colpi di scena e tiene il pubblico sulle spine fino alla fine. I personaggi sono complessi e ben sviluppati e le loro relazioni sono piene di conflitti e passione.

Passaggio a Nord-Ovest (1940)

Passaggio a Nord-Ovest (1940) è un film storico in Technicolor diretto da King Vidor e prodotto da David O. Selznick, basato sul romanzo omonimo del 1937 di Kenneth Roberts. Interpretato da Spencer Tracy, Robert Young, Walter Brennan, Ruth Hussey, Nat Pendleton, Louis Hector e Isabel Jewell. Il film è ambientato nel 1759 e racconta una versione parzialmente romanzata dell’esplorazione reale del Maggiore Robert Rogers e dei suoi Rangers alla ricerca di un passaggio a Nord-Ovest attraverso l’America del Nord.

Passaggio a Nord-Ovest è stato distribuito negli Stati Uniti il ​​20 febbraio 1940. Il film ha ottenuto un successo commerciale, incassando oltre 3,15 milioni di dollari nella sua prima uscita. È stato ben accolto dalla critica, che ha elogiato la sua portata epica e le sue interpretazioni. È stato nominato per quattro premi Oscar, tra cui Miglior film e Miglior regista.

Passaggio a Nord-Ovest è un film che ha fatto epoca ed è ancora studiato e ammirato oggi. È considerato uno dei film più influenti del suo tempo e ha contribuito a stabilire il genere dell’epica storica in Technicolor come genere popolare. Il film è anche noto per la sua rappresentazione della mascolinità americana e la sua celebrazione dello spirito pionieristico americano.

Passaggio a Nord-Ovest è un film visivamente sbalorditivo ed emozionante che racconta una storia avvincente di avventura e sopravvivenza. Il regista King Vidor utilizza una varietà di tecniche per creare un senso di grandiosità epica, tra cui riprese grandangolari, riprese lunghe e movimenti di macchina da presa mozzafiato. La colonna sonora del film è anche eccezionale, composta da Alfred Newman.

La narrazione del film è ricca di colpi di scena e tiene il pubblico incollato allo schermo fino alla fine. I personaggi sono ben sviluppati e complessi e le loro relazioni sono piene di conflitto e cameratismo.

Duello al sole (1946)

Duello al sole (1946) è un film western Technicolor diretto da King Vidor e prodotto da David O. Selznick. Interpretato da Jennifer Jones, Gregory Peck e Joseph Cotten, il film è tratto dal romanzo omonimo del 1943 di Niven Busch. Duel in the Sun è considerato uno dei film più visivamente sbalorditivi e controversi mai realizzati.

Duello al sole è stato distribuito negli Stati Uniti il ​​15 agosto 1946. Il film è stato un successo di critica e commerciale, incassando oltre 10 milioni di dollari nelle sue prime uscite. È stato nominato a otto premi Oscar, tra cui Miglior film, Miglior regista e Migliore attrice per Jennifer Jones. Ha vinto due premi, Migliore fotografia e Migliore scenografia.

Duello al sole è un film epocale che è ancora studiato e ammirato oggi. È considerato uno dei film più influenti del suo tempo e ha contribuito a stabilire il Western Technicolor come genere popolare. Il film è anche noto per i suoi temi controversi di meticciato e violenza.

Duello al sole è un film visivamente sbalorditivo pieno di momenti memorabili. Il regista King Vidor utilizza una varietà di tecniche per creare un senso di grandiosità epica, tra cui inquadrature grandangolari, riprese lunghe e movimenti di macchina da presa sbalorditivi. La fotografia del film è anche eccezionale, con splendide riprese del paesaggio del Texas.

La narrazione del film è piena di colpi di scena e tiene il pubblico sulle spine fino alla fine. I personaggi sono complessi e ben sviluppati e le loro relazioni sono piene di conflitti e passione.

Guerra e pace (1956)

Guerra e pace (1956) è un film epico storico adattamento del romanzo omonimo del 1869 di Lev Tolstoj. Diretto da King Vidor e prodotto da Dino De Laurentiis e Carlo Ponti, il film è interpretato da Audrey Hepburn, Henri Fonda, Mel Ferrer e Vittorio Gassman. È stato girato in Russia e in Italia e distribuito negli Stati Uniti il 29 dicembre 1956.

Il film segue le vite di cinque famiglie aristocratiche in Russia durante le guerre napoleoniche. È un’adattamento ampio e ambizioso del romanzo di Tolstoj ed è stato uno dei film più costosi mai realizzati all’epoca.

Il film è stato generalmente ben accolto dalla critica, che ha elogiato la sua accuratezza storica, i suoi sontuosi valori produttivi e le sue interpretazioni. È stato nominato a otto premi Oscar, tra cui Miglior film, Miglior regista e Miglior sceneggiatura non originale. Ha vinto due premi, Miglior fotografia e Miglior scenografia.

Guerra e pace è un film epico e imponente che cattura lo spirito del romanzo di Tolstoj. Il film è ricco di personaggi e storie, e Vidor fa un ottimo lavoro nel bilanciare le esigenze della storia e le esigenze del cinema.

Le interpretazioni sono eccellenti, con Audrey Hepburn che brilla nel ruolo di Natasha Rostova. Fonda e Ferrer sono anche bravissimi nei panni di Pierre Bezukhov e Andrei Bolkonskij.

Indiecinema

Indiecinema

0 0 voti
Film Rating
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Centinaia di film e documentari selezionati senza limiti

Nuovi film ogni settimana. Guarda su qualsiasi dispositivo, senza nessuna pubblicità. Annulla in qualsiasi momento.
0
Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi.x