Guarda film indipendenti e cult selezionati

Vai oltre i film proposti dalle solite piattaforme commerciali. Guarda centinaia di film indipendenti e d'autore rari, cult e documentari introvabili selezionati da tutto il mondo.

Terrore nello spazio

Indice dei contenuti

“Terrore nello spazio” è un film di fantascienza/horror del 1965 diretto da Mario Bava. Il film segue un equipaggio di astronauti in viaggio verso la luna che scoprono un alieno ostile a bordo della loro nave. Il film è stato prodotto in Italia, ma è stato distribuito anche negli Stati Uniti con il titolo “Planet of the Vampires”.

Il film è noto per la sua atmosfera claustrofobica e la fotografia accattivante di Bava, che ha lavorato su molti film di genere italiano dell’epoca. Inoltre, il film è stato un’ispirazione per molte opere successive di fantascienza, come “Alien” di Ridley Scott.

Il cast include attori come Barry Sullivan, Norma Bengell, Angel Aranda e Evi Marandi. Anche se il film non ha ricevuto un grande successo commerciale all’epoca della sua uscita, è stato riscoperto nel corso degli anni e considerato una pietra miliare del cinema di genere italiano. Se ti piacciono i film di fantascienza/horror degli anni ’60, “Terrore nello spazio” potrebbe essere un film da non perdere.

VAI AI FILM DA VEDERE IN STREAMING

Trama

terrore-nello-spazio

La trama di “Terrore nello spazio” segue l’equipaggio della nave spaziale Argos, composto da sette astronauti, in un viaggio verso il pianeta Aura. Durante il loro tragitto, la nave riceve un segnale di soccorso proveniente da un pianeta sconosciuto e l’equipaggio decide di investigare.

Una volta atterrati sul pianeta, gli astronauti scoprono che l’aria è respirabile, ma che il pianeta sembra essere deserto. In breve tempo, tuttavia, gli astronauti iniziano a essere attaccati da forze invisibili e i loro compagni iniziano a morire uno ad uno.

Successivamente, l’equipaggio scopre che il pianeta è abitato da una razza aliena ostile che cerca di prendere il controllo dei loro corpi e delle loro menti. Gli astronauti si ritrovano quindi in una lotta per la sopravvivenza contro gli alieni e contro il tempo, poiché devono trovare un modo per tornare alla loro nave e scappare dal pianeta prima che sia troppo tardi.

Durante la loro fuga, gli astronauti scoprono un’enorme nave aliena nascosta sotto la superficie del pianeta, e comprendono che gli alieni cercano di invadere la Terra utilizzando la loro nave spaziale come mezzo. Riusciranno gli astronauti a sconfiggere gli alieni e a tornare alla loro nave per tornare in salvo sulla Terra? 

Iscriviti

Personaggi del film 

terrore-nello-spazio

Ecco i principali personaggi del film “Terrore nello spazio”:

Mark (interpretato da Barry Sullivan): il capitano della nave spaziale Argos, responsabile della missione e del benessere dell’equipaggio.

Sanya (interpretata da Norma Bengell): l’unica donna dell’equipaggio, responsabile delle comunicazioni della nave.

Wess (interpretato da Ángel Aranda): il pilota della nave e braccio destro del capitano.

Karan (interpretata da Evi Marandi): la moglie di uno degli astronauti deceduti, che si unisce all’equipaggio alla ricerca di suo marito.

Bert (interpretato da Stelio Candelli): un altro membro dell’equipaggio.

Tiona (interpretata da Franco Andrei): un altro membro dell’equipaggio.

Brad (interpretato da Federico Boido): un altro membro dell’equipaggio.

Ci sono anche altri personaggi minori, come l’astronauta deceduto del quale Karan è alla ricerca e gli alieni ostili che attaccano l’equipaggio.

VAI AI FILM DA VEDERE IN STREAMING

Produzione 

terrore-nello-spazio

“Terrore nello spazio” è stato prodotto in Italia nel 1965 dalla casa di produzione Italian International Film (IIF), con Mario Bava come regista. Bava ha anche scritto la sceneggiatura del film insieme a Alberto Bevilacqua e Callisto Cosulich.

Il film è stato girato in cinque settimane all’interno degli studi della Titanus a Roma, con alcuni esterni girati in Spagna. La produzione ha utilizzato un budget relativamente modesto, ma ha comunque creato una nave spaziale futuristica e scenografie suggestive.

Il cast principale includeva attori italiani e spagnoli, con Barry Sullivan nel ruolo del capitano della nave e Norma Bengell come l’unica donna dell’equipaggio. Il film fu doppiato in inglese per la sua distribuzione negli Stati Uniti, dove fu intitolato “Planet of the Vampires”.

Nonostante “Terrore nello spazio” non abbia ottenuto un grande successo commerciale al momento della sua uscita, è stato riscoperto e rivalutato nel corso degli anni, diventando un cult movie per i fan del cinema di fantascienza e dell’horror. Il film è stato anche un’ispirazione per molti registi e scrittori di opere successive nel genere della fantascienza, come “Alien” di Ridley Scott.

Distribuzione e accoglienza 

“Terrore nello spazio” è stato distribuito nelle sale cinematografiche italiane il 15 ottobre 1965. La sua distribuzione internazionale è avvenuta in seguito, con una versione in inglese doppiata per il mercato americano, intitolata “Planet of the Vampires”, distribuita nel 1965.

Alla sua uscita, il film non ottenne un grande successo di pubblico e di critica, ma negli anni successivi è stato rivalutato e acclamato come un capolavoro del cinema di fantascienza e dell’horror. Oggi, “Terrore nello spazio” è considerato un classico del genere e un film di culto per i fan del cinema di fantascienza.

Il film è stato lodato per la sua estetica futuristica, le scenografie suggestive e l’atmosfera inquietante e claustrofobica. Il regista Mario Bava è stato apprezzato per la sua abilità nel creare un’atmosfera di suspense e tensione, nonostante il budget limitato del film. Anche la colonna sonora di Gino Marinuzzi Jr. è stata elogiata per la sua capacità di creare un’atmosfera inquietante e suggestiva.

In particolare, il film è stato apprezzato per il suo influsso su altri film di fantascienza e dell’horror, come “Alien” di Ridley Scott e “Event Horizon” di Paul W. S. Anderson. Il critico Roger Ebert ha definito “Terrore nello spazio” un “classico cult del genere” e ha elogiato la sua capacità di creare un’atmosfera inquietante e di suspense.

Sebbene il film non abbia ottenuto un grande successo commerciale al momento della sua uscita, oggi è considerato un classico del genere e un capolavoro del cinema di fantascienza e dell’horror, apprezzato per la sua estetica futuristica, le scenografie suggestive, l’atmosfera inquietante e la sua influenza su altri film successivi.

Stile

“Terrore nello spazio” è un film di fantascienza e di horror che si distingue per il suo stile visivo futuristico, l’atmosfera inquietante e claustrofobica, e l’uso efficace della suspense e della tensione.

Il regista Mario Bava utilizza una combinazione di colori forti, luci e ombre accentuate e un’ampia varietà di angolazioni della telecamera per creare un’ambientazione futuristica e surreale. La nave spaziale Argos è dotata di un design futuristico che ricorda un’astronave aliena, con interni illuminati da luci pulsanti e colori fluorescenti, che creano una sensazione di inquietudine e di estraneità.

Bava utilizza anche un’ampia gamma di tecniche di montaggio per creare un senso di tensione e di suspense, alternando scene di dialogo a scene d’azione e sfruttando gli spazi angusti e claustrofobici della nave per creare un senso di oppressione e di pericolo imminente. L’uso di suoni inquietanti e di musica evocativa contribuisce a creare un’atmosfera sinistra e suggestiva.

Inoltre, “Terrore nello spazio” è noto per la sua capacità di mescolare il genere della fantascienza con elementi dell’horror, creando un’atmosfera inquietante e di suspense. La minaccia degli alieni ostili che attaccano l’equipaggio della nave spaziale è rappresentata in modo efficace attraverso l’uso di maschere mostruose e deformate e di effetti speciali suggestivi.

In sintesi, “Terrore nello spazio” si distingue per il suo stile visivo futuristico, l’atmosfera inquietante e claustrofobica, e l’uso efficace della suspense e della tensione, che mescola il genere della fantascienza con elementi dell’horror per creare un’esperienza di visione suggestiva e coinvolgente.

VAI AI FILM DA VEDERE IN STREAMING

Il regista

mario-bava

“Terrore nello spazio” è stato diretto dal regista italiano Mario Bava, considerato uno dei padri del cinema horror italiano e una delle figure più importanti del cinema di genere.

Bava è nato a Sanremo, in Liguria, nel 1914, e ha iniziato la sua carriera cinematografica come direttore della fotografia per film come “La maschera del demonio” (1960), diretto da Riccardo Freda. Successivamente, Bava ha diretto e sceneggiato una serie di film di genere, tra cui “La ragazza che sapeva troppo” (1963), un thriller giallo che ha ispirato il genere del giallo italiano, e “Terrore nello spazio” (1965).

Bava è stato noto per il suo stile visivo distintivo e la sua abilità nel creare atmosfere inquietanti e claustrofobiche. Ha lavorato con budget limitati e ha spesso gestito personalmente gli effetti speciali e la fotografia dei suoi film. La sua filmografia comprende film di genere come horror, gialli, western all’italiana e fantascienza.

Bava è stato un’importante figura di riferimento per molti registi successivi, tra cui Quentin Tarantino e Tim Burton. Il suo contributo al cinema di genere e all’horror italiano è stato riconosciuto in tutto il mondo e ha ispirato numerose opere di registi italiani e internazionali.

Mario Bava è morto a Roma nel 1980, all’età di 66 anni, ma il suo lavoro continua a essere apprezzato e studiato dagli appassionati di cinema di tutto il mondo.

Picture of Indiecinema

Indiecinema