Rob Reiner

Guarda film indipendenti e cult selezionati

Vai oltre i film proposti dalle solite piattaforme commerciali. Guarda centinaia di film indipendenti e d'autore rari, cult e documentari introvabili selezionati da tutto il mondo.

Indice dei contenuti

Rob Reiner è un attore, comico e regista americano che ha avuto una carriera di oltre 50 anni a Hollywood. È diventato famoso interpretando Michael “Meathead” Stivic nell’iconica sitcom degli anni ’70 All in the Family. Passato dietro la macchina da presa, Reiner è diventato uno dei registi più importanti e di successo degli anni Ottanta e Novanta. Tra i suoi film più famosi ricordiamo This Is Spinal Tap, Stand By Me, La principessa sposa, Quando Harry ha incontrato Sally…, Misery e A Few Good Men.

Vita e carriera iniziali

Reiner è nato nel Bronx, a New York, nel 1947. È figlio del famoso comico e attore Carl Reiner e dell’attrice Estelle Lebost. Reiner si cimenta per la prima volta nella recitazione unendosi alla compagnia itinerante del musical di Broadway Bye Bye Birdie nel 1963. La sua grande occasione arriva nel 1971, quando ottiene il ruolo di Michael “Meathead” Stivic nella sitcom della CBS All in the Family. Il suo personaggio era il genero liberale e hippy dell’arci-conservatore Archie Bunker di Carroll O’Connor. L’interpretazione comica e sfumata di Reiner gli valse due Emmy Award.

All in the Family

  • Reiner ha interpretato Michael “Meathead” Stivic dal 1971 al 1978 in All in the Family.
  • Il suo personaggio rappresentava la controcultura degli anni Sessanta.
  • Ha vinto due Emmy Award per il suo lavoro comico nello show.
  • Questo evento lo ha portato alla notorietà e ha dato il via alla sua poliedrica carriera.

Dopo aver lasciato All in the Family nel 1978, Reiner esplorò le opportunità dietro la macchina da presa. Era sempre stato interessato alla regia e voleva allontanarsi dall’essere solo un attore.

Transizione al cinema

  • Ha iniziato a esplorare opportunità di regia dopo la fine di Tutto in famiglia.
  • Voleva allontanarsi dall’essere solo un attore.
  • Sono sempre stato interessato a passare dietro la macchina da presa.
  • Il primo progetto di regia è stato il mockumentary This Is Spinal Tap.
Iscriviti

Debutto alla regia con This Is Spinal Tap

rob-reiner

Il debutto alla regia di Reiner è avvenuto nel 1984 con il cult mockumentary This Is Spinal Tap. Ha co-sceneggiato il film comico su una band heavy metal britannica fittizia che cerca di tornare in auge insieme ai comici Christopher Guest, Michael McKean e Harry Shearer. This Is Spinal Tap è stato acclamato dalla critica e ha fatto guadagnare a Reiner una nomination ai DGA per Outstanding Directorial Achievement.

This Is Spinal Tap

  • Commedia mockumentary su una band britannica fittizia diretta da Reiner.
  • Co-scritto e interpretato da Christopher Guest, Michael McKean e Harry Shearer.
  • È diventato un film di culto che ha lanciato il genere del mockumentary.
  • Elogiato dalla critica, Reiner ha ottenuto una nomination ai DGA.

Il successo di This Is Spinal Tap offre a Reiner l’opportunità di dirigere altri film comici negli anni Ottanta. Si riunisce con Billy Crystal per La principessa sposa, che diventa un’amata parodia delle fiabe. Reiner ha anche collaborato con Steve Martin e John Candy per la commedia sul viaggio in macchina Planes, Trains and Automobiles.

Commedie anni ’80

  • La principessa sposa (1987) – parodia della fiaba con Robin Wright e Cary Elwes.
  • Aerei, treni e automobili (1987) – Commedia on the road di John Hughes con Steve Martin e John Candy.
  • Ha continuato a fare commedie di successo dopo Spinal Tap.
  • Spesso ha collaborato con grandi talenti comici come Billy Crystal, Steve Martin e John Candy.

Commedie romantiche

rob-reiner

Alla fine degli anni ’80 e negli anni ’90 Reiner ha avuto uno dei maggiori successi commerciali di qualsiasi regista di commedie. Si è distinto per la realizzazione di commedie romantiche divertenti e al tempo stesso sentite, in particolare con Quando Harry ti presento Sally…, interpretato da Billy Crystal e Meg Ryan nel 1989. Il film è considerato una delle commedie romantiche definitive della sua epoca.

Quando Harry ha incontrato Sally…

  • Con Billy Crystal e Meg Ryan nei panni di amici che alla fine si innamorano.
  • Una delle commedie romantiche più iconiche di tutti i tempi.
  • Presenta la famosa scena “Prendo quello che prende lei”.
  • Aggiunto al National Film Registry nel 2021 per il suo impatto culturale.

Reiner ha collaborato nuovamente con Ryan e Crystal per altre due commedie romantiche all’inizio degli anni Novanta: La storia di noi e Alex Emma. Ha anche diretto Insonnia d’amore con Tom Hanks e Meg Ryan, che è diventato un altro grande successo al botteghino.

Altre commedie romantiche

  • Insonnia d’amore (1993) – con Tom Hanks e Meg Ryan
  • La storia di noi (1999) – con Bruce Willis e Michelle Pfeiffer
  • Alex Emma (2003) – con Kate Hudson e Luke Wilson
  • Eccellenza nel trovare l’umorismo e il cuore nelle relazioni.

Film drammatici

Tra i suoi film divertenti, Reiner ha diretto anche diversi drammi memorabili che hanno dimostrato la sua versatilità dietro la macchina da presa. Nel 1990 ha realizzato Misery, tratto dal romanzo di Stephen King. Il thriller è interpretato da Kathy Bates, premiata con l’Oscar, nel ruolo di una fan squilibrata che tiene prigioniero il suo autore preferito. Nel 1992 Reiner ha diretto anche il dramma legale A Few Good Men, che ha ottenuto diverse nomination agli Oscar.

Misery

  • Horror/thriller psicologico del 1990 basato sul romanzo di Stephen King.
  • Kathy Bates ha vinto l’Oscar per il ruolo di una fan ossessionata che imprigiona il suo autore preferito.
  • Ha dimostrato che Reiner è in grado di dirigere anche al di fuori della commedia.

A Few Good Men

  • Dramma legale del 1992 con Tom Cruise, Demi Moore, Jack Nicholson.
  • Sugli avvocati militari che difendono i Marines accusati di omicidio.
  • Famosa la scena di Nicholson che urla “Non puoi gestire la verità!”.
  • Nominato a 4 Oscar, tra cui quello per il miglior film.

Reiner si è cimentato in altri generi, come la buddy comedy The Bucket List con Jack Nicholson e Morgan Freeman. Ma molti dei suoi lavori di regia successivi non sono riusciti a raggiungere il livello dei suoi primi amati film.

Carriera successiva

Dopo gli anni Novanta, la produzione registica di Reiner rallenta notevolmente. Recita ancora occasionalmente, compresi i camei di se stesso in Curb Your Enthusiasm, dove interpreta l’arcinemico di Larry David. Continua a essere politicamente attivo e a sostenere le cause liberali. Reiner è sposato con la fotografa Michele Singer dal 1989. Suo figlio Jake Reiner lo ha seguito nella regia.

Camei

  • È apparso nel ruolo di se stesso in Curb Your Enthusiasm come rivale di Larry David.
  • Occasionalmente assume ancora ruoli di recitazione minori.
  • Recenti apparizioni in The Wolf of Wall Street e New Girl.

Attivismo politico

  • Forte sostenitore del Partito Democratico e delle cause liberali.
  • Critica fortemente la presidenza di Donald Trump. Usa la sua piattaforma per appoggiare i politici democratici.

Sebbene i suoi film non abbiano più un successo così costante, l’impressionante carriera di Reiner alla regia di alcune delle commedie più popolari degli anni ’80 e ’90 cementa la sua eredità a Hollywood. La longevità di classici come La principessa sposa e Quando Harry ti presento Sally… testimoniano il talento di Reiner nel fondere umorismo e cuore in film senza tempo.

Rob Reiner è riuscito ad avere una carriera eccezionale che ha spaziato da star di sitcom a importante regista cinematografico. Dopo essere diventato un nome noto interpretando Meathead in All in the Family, è passato con successo dietro la macchina da presa. Reiner ha dimostrato un talento per la commedia dirigendo film di successo come This Is Spinal Tap, The Princess Bride e When Harry Met Sally…

Ha dimostrato di saper gestire anche il dramma, il thriller e il film strappalacrime con film come Stand By Me, Misery e A Few Good Men. Anche se la sua produzione è rallentata negli ultimi decenni, la serie di film divertenti, commoventi e sempre rivedibili di Reiner gli ha fatto guadagnare un posto duraturo nella storia della cultura pop. I suoi numerosi e memorabili contributi alla commedia americana restano amati ancora oggi.

Filmografia di Rob Reiner

1984 – This Is Spinal Tap

Genere: Mockumentary, Commedia

Trama: Questo esilarante mockumentary segue l’ascesa e il declino della band heavy metal britannica Spinal Tap. Il film satireggia l’industria della musica rock e presenta personaggi memorabili e battute da citare.

1985 – Sacco a pelo a tre piazze

 

Genere: Commedia romantica

Trama: Uno studente universitario, Walter (John Cusack), parte per un viaggio in macchina verso la California per incontrare un’amica di penna con cui si è in contatto. Lungo la strada, raccoglie un’autostoppista, Alison (Daphne Zuniga), e i due instaurano un legame romantico.

1986 – Stand by Me

Genere: Dramma sull’adolescenza

Trama: Basato sulla novella di Stephen King “The Body”, questo toccante racconto di formazione segue un gruppo di quattro amici in una piccola città che intraprendono un viaggio per trovare il corpo di un ragazzo scomparso.

1987 – The Princess Bride

Genere: Avventura, Fantasy, Romantico

Trama: Questa incantevole avventura fantasy racconta la storia di una bellissima principessa (Robin Wright) che viene rapita da un principe malvagio (Cary Elwes). Viene salvata da un bracciante (Mandy Patinkin) che si innamora di lei.

1989 – Harry ti presento Sally…

Genere: Commedia romantica

Trama: Questa iconica commedia romantica segue la relazione tra Harry (Billy Crystal) e Sally (Meg Ryan) dal loro primo incontro fino al matrimonio. Il film esplora le complessità dell’amore, dell’amicizia e delle relazioni.

1990 – Misery

Genere: Thriller psicologico

Trama: Un famoso scrittore (James Caan) viene salvato da un incidente stradale da un’infermiera apparentemente gentile (Kathy Bates). Tuttavia, la donna si rivela essere la sua più grande fan e diventa ossessionata da lui, tenendolo prigioniero e costringendolo a riscrivere il suo ultimo romanzo.

1992 – Codice d’onore

Genere: Dramma legale

Trama: Un avvocato militare (Tom Cruise) difende due marine americani (Demi Moore e Kevin Bacon) accusati di aver ucciso un collega in una base militare. L’avvocato scopre una cospirazione e la corruzione all’interno del Corpo dei Marines.

1994 – Genitori cercasi

Genere: Commedia-drammatico

Trama: Un ragazzo di nome North (Elijah Wood) parte per un viaggio alla ricerca dei suoi genitori perfetti. Lungo il percorso, incontra vari personaggi eccentrici e impara a conoscere le complessità della famiglia e delle relazioni.

1995 – Il presidente – Una storia d’amore

Genere: Commedia romantica, dramma politico

Trama: Il Presidente degli Stati Uniti (Michael Douglas) si innamora di una lobbista (Annette Bening) mentre affronta sfide politiche e lotte personali. Il film esplora i temi dell’amore, della politica e del potere.

1996 – L’agguato – Ghosts from the Past

Genere: Dramma storico

Trama: Ambientato nel Mississippi degli anni ’60, il film segue la storia di un attivista per i diritti civili, Medgar Evers, che viene assassinato davanti alla sua casa. Il film approfondisce l’indagine e il successivo processo a Byron De La Beckwith, un suprematista bianco che fu dichiarato colpevole dell’omicidio di Evers dopo due processi con impiccagione.

Accoglienza: “L’agguato – Ghosts from the Past” ha ricevuto il plauso della critica per la sua potente rappresentazione dell’ingiustizia razziale e per l’esplorazione di un momento cruciale della storia americana. Il film è stato candidato a due premi Oscar, tra cui quello per il miglior attore per l’interpretazione di Evers da parte di Alec Baldwin.

1999: La storia di noi due

Genere: Dramma romantico

Trama: Il film racconta la storia di una coppia, Ben e Katie Jordan, che lotta per mantenere vivo il proprio matrimonio dopo 15 anni. Il film segue il loro viaggio mentre affrontano le complessità della loro relazione, affrontando l’infedeltà, il risentimento e le sfide di crescere una famiglia.

Accoglienza: “La storia di noi” ha ricevuto recensioni contrastanti da parte della critica, con alcuni che hanno lodato la sua rappresentazione realistica dei conflitti coniugali e altri che hanno criticato la sua narrazione convenzionale. Nonostante le recensioni contrastanti, il film è stato un successo commerciale, incassando oltre 90 milioni di dollari in tutto il mondo.

2003: Alex & Emma

Genere: Commedia romantica

Trama: Il film è incentrato su Alex Sheldon, uno scrittore che si trasferisce a New York City con la sua ragazza, Emma Dinsmore, un’aspirante fotografa. Nel corso della loro nuova vita in città, i due affrontano sfide personali e professionali che mettono alla prova il loro rapporto.

Accoglienza: “Alex & Emma” ha ricevuto recensioni contrastanti da parte della critica: alcuni hanno lodato le interpretazioni di Kate Hudson e Luke Wilson, mentre altri hanno trovato il film prevedibile e privo di profondità. Nonostante le recensioni contrastanti, il film ha ottenuto buoni risultati al botteghino.

2005: Vizi di famiglia

Genere: Commedia romantica

Trama: Sarah Huttinger, una giovane donna in procinto di sposarsi, scopre che la sua famiglia potrebbe aver ispirato i personaggi di un romanzo popolare, “Il laureato”. Sarah intraprende un viaggio in California per incontrare l’uomo che potrebbe essere il suo vero padre e scopre i segreti del passato della sua famiglia.

Accoglienza: Vizi di famiglia ha ricevuto recensioni contrastanti da parte della critica, con alcuni che hanno elogiato le interpretazioni di Jennifer Aniston e Kevin Costner, mentre altri hanno trovato il film privo di originalità. Nonostante le recensioni contrastanti, il film è stato un successo commerciale.

2007: Non è mai troppo tardi

Genere: Comedy-Drama

Trama: Due malati terminali, Carter Chambers, un ricco uomo d’affari, ed Edward Cole, un meccanico d’auto, si incontrano in ospedale e stringono un legame. Decidono di creare una lista di cose da fare prima di morire e di intraprendere un viaggio per realizzare i loro sogni.

Accoglienza: “Non è mai troppo tardi” ha ricevuto recensioni generalmente positive dalla critica, con molti elogi per le interpretazioni di Jack Nicholson e Morgan Freeman. Il film è stato un successo commerciale, incassando oltre 359 milioni di dollari in tutto il mondo.

2010: Il primo amore non si scorda mai

Genere: Commedia romantica-Drammatico

Trama: Il film racconta la storia di due vicini di casa, Juli Baker e Bryce Loski, che sono amici fin dall’infanzia. Juli ha sempre avuto una cotta per Bryce, ma lui inizialmente la vede solo come un’amica. Crescendo, i sentimenti che provano l’uno per l’altra cambiano e affrontano le complessità del primo amore.

Accoglienza: “Il primo amore non si scorda mai” ha ricevuto recensioni positive dalla critica, con molti elogi per le interpretazioni di Madeline Carroll e Callan McAuliffe. Il film è stato un successo commerciale, incassando oltre 21 milioni di dollari in tutto il mondo.

2012: The Magic of Belle Isle

Genere: Dramma

Trama: Monte Wildhorn, uno scrittore in pensione che soffre di un blocco creativo, viene invitato a trascorrere l’estate a Belle Isle, nel Maine, da una famiglia che ammira il suo lavoro. Monte accetta con riluttanza e si trova attratto dalla giovane figlia della famiglia, dotata di una fervida immaginazione. Insieme, intraprendono un viaggio magico che aiuta Monte a superare il blocco dello scrittore e a trovare l’ispirazione.

Accoglienza: “The Magic of Belle Isle” ha ricevuto recensioni generalmente positive dalla critica, con molti elogi per le interpretazioni di Morgan Freeman e Virginia Madsen. Il film è stato un successo commerciale, incassando oltre 23 milioni di dollari in tutto il mondo.

2014: And So It Goes

Genere: Commedia romantica-Drammatico

Trama: Oren Little, un agente immobiliare egocentrico, è costretto a prendersi cura della nipote Sarah dopo che il figlio e la nuora sono stati inviati in Afghanistan. Oren e Sarah inizialmente si scontrano, ma gradualmente legano e imparano ad apprezzarsi a vicenda.

Accoglienza: “And So It Goes” ha ricevuto recensioni contrastanti da parte della critica, con alcuni che hanno lodato le interpretazioni di Michael Douglas e Diane Keaton, mentre altri hanno trovato il film prevedibile e privo di profondità. Nonostante le recensioni contrastanti, il film è stato un successo commerciale.

2015: La rivoluzione di Charlie

Genere: Commedia-Drammatico

Trama: A Charlie Mills, un agente di borsa di successo, viene diagnosticato un disturbo dissociativo dell’identità e scopre di avere 23 personalità diverse. Mentre lotta per gestire la sua condizione, la vita personale e professionale di Charlie inizia a districarsi.

Accoglienza: “La rivoluzione di Charlie” ha ricevuto recensioni contrastanti da parte della critica, con alcuni che hanno lodato l’interpretazione di Nick Robinson, mentre altri hanno trovato il film disomogeneo e privo di attenzione. Il film è stato un fallimento commerciale, incassando solo 3,6 milioni di dollari in tutto il mondo.

2016: LBJ

Genere: Drammatico biografico

Trama: Il film racconta la vita e la carriera di Lyndon B. Johnson, il 36° Presidente degli Stati Uniti, concentrandosi sulla sua ascesa al potere, sulla sua presidenza e sul suo ruolo nell’approvazione di leggi fondamentali come il Civil Rights Act e il Voting Rights Act.

Accoglienza: “LBJ” ha ricevuto recensioni contrastanti da parte della critica: alcuni hanno elogiato l’interpretazione di Woody Harrelson, mentre altri hanno trovato il film troppo lungo e privo di attenzione. Il film è stato un fallimento commerciale, incassando solo 9,2 milioni di dollari in tutto il mondo.

2017: Shock and Awe

Genere: Drammatico storico

Trama: Il film racconta la storia di un gruppo di giornalisti che scopre la manipolazione dell’intelligence da parte dell’amministrazione Bush per giustificare l’invasione dell’Iraq nel 2003. Il film segue le loro indagini mentre affrontano le pressioni del governo e lottano per rivelare la verità.

Accoglienza: “Shock and Awe” ha ricevuto recensioni generalmente positive dalla critica, con molti elogi per le interpretazioni di Woody Harrelson e Tommy Lee Jones. Il film è stato un fallimento commerciale, incassando solo 1,7 milioni di dollari in tutto il mondo.

2023: Albert Brooks: Defending My Life

Genere: Commedia-Drammatico

Trama: Albert Brooks interpreta Daniel Miller, un uomo che muore e va in Purgatorio, dove deve difendere la sua vita davanti a una giuria per determinare se gli sarà permesso di entrare in Paradiso. La difesa di Daniel si basa sui ricordi della sua vita e sulle testimonianze dei suoi cari e conoscenti.

Accoglienza: “Albert Brooks: Difendere la mia vita” ha ricevuto recensioni generalmente positive da parte della critica, che ha lodato l’interpretazione di Brooks e la premessa intelligente e stimolante del film. Il film è stato un successo commerciale, con un incasso di oltre 80 milioni di dollari in tutto il mondo.

Indiecinema

Indiecinema

0 0 voti
Film Rating
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Centinaia di film e documentari selezionati senza limiti

Nuovi film ogni settimana. Guarda su qualsiasi dispositivo, senza nessuna pubblicità. Annulla in qualsiasi momento.
0
Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi.x