Alex de la Iglesia

Guarda film indipendenti e cult selezionati

Vai oltre i film proposti dalle solite piattaforme commerciali. Guarda centinaia di film indipendenti e d'autore rari, cult e documentari introvabili selezionati da tutto il mondo.

Indice dei contenuti

Alex de la Iglesia è un nome che potrebbe non essere familiare a tutti, ma nel mondo del cinema spagnolo è un regista molto acclamato e celebrato. De la Iglesia si è fatto un nome con il suo stile unico nel fondere elementi di commedia dark, horror e thriller nei suoi film. Ha guadagnato un seguito di culto e il plauso della critica per la sua capacità di creare opere d’arte visivamente sbalorditive e stimolanti.

Nato il 4 dicembre 1965 a Bilbao, in Spagna, de la Iglesia ha scoperto la sua passione per il cinema in tenera età. Ha frequentato la scuola di cinema presso l’Università Complutense di Madrid, dove ha incontrato il suo collaboratore e amico di lunga data, il collega regista Pedro Almodóvar. Dopo la laurea, de la Iglesia ha lavorato come grafico e disegnatore di fumetti prima di avventurarsi nel mondo del cinema.

Nel corso della sua carriera, de la Iglesia ha diretto oltre 20 film, inclusi titoli acclamati dalla critica come “Il giorno della bestia” (1995), “Perdita Durango” (1997) e “L’ultimo circo” (2010). I suoi film hanno ricevuto numerosi premi e nomination, tra cui numerosi Goya Awards (l’equivalente spagnolo degli Academy Awards) e riconoscimenti a festival cinematografici internazionali come Cannes e Venezia.

In questo articolo approfondiremo il genio di Alex de la Iglesia ed esploreremo i temi, le tecniche e l’impatto del suo lavoro. Daremo uno sguardo più da vicino a sei dei suoi film più importanti e analizzeremo ciò che li distingue nel mondo del cinema spagnolo. Quindi sedetevi, prendete dei popcorn e tuffiamoci nel mondo di Alex de la Iglesia.

Nei primi anni

alex-de-la-iglesia

“Azione mutante” (1993)

Uno dei primi lavori di de la Iglesia, “Acción mutante” (Azione mutante), è un film di fantascienza distopico che dà il tono al suo stile unico e al suo approccio al cinema. Pubblicato nel 1993, racconta la storia di un gruppo di disabili fisici che formano un’organizzazione terroristica per combattere una società che li discrimina e li opprime.

La capacità di De la Iglesia di fondere la critica sociale con l’umorismo nero è evidente in questo film, poiché utilizza le azioni dei mutanti per evidenziare i problemi affrontati dalle comunità emarginate nella società. Il film ha ricevuto il plauso della critica per il suo approccio audace e stimolante, vincendo numerosi premi al Sitges Film Festival e ai Goya Awards, tra cui quello come miglior regista esordiente per de la Iglesia.

Premi vinti per “Mutant Action”

PremioCategoria
Festival del cinema di SitgesI migliori effetti speciali
Premi GoyaMiglior nuovo regista
sport di fantasiaPremio della Settimana dei registi
Premi per la poltronaMiglior film catalano

“Il giorno della bestia” (1995)

Il film rivoluzionario di De la Iglesia, “El día de la bestia” (Il giorno della bestia), è probabilmente la sua opera più nota. Pubblicato nel 1995, racconta la storia di un prete che crede che l’Anticristo nascerà a Natale e deve fare tutto ciò che è in suo potere per fermarlo. Chiede l’aiuto di un fan dell’heavy metal e di un sensitivo televisivo per rintracciare Satana in persona e prevenire l’apocalisse.

Con il suo mix di elementi horror, comici e d’azione, “Il giorno della bestia” mette in mostra lo stile narrativo unico e non convenzionale di de la Iglesia. Il film ha avuto un enorme successo, guadagnando oltre 2 milioni di dollari nella prima settimana di uscita solo in Spagna. Ha anche vinto numerosi premi tra cui sei Goya, tra cui quello per il miglior regista e la migliore sceneggiatura originale per de la Iglesia.

Premi vinti per “Il giorno della bestia”

PremioCategoria
Premi GoyaMiglior film, Miglior regia, Miglior sceneggiatura originale, Miglior effetti speciali, Miglior suono, Miglior montaggio
sport di fantasiaPremio della critica internazionale
Festival mondiale del cinema di MontrealPremio Maverick
Festival del cinema horror e fantasy di San SebastiánPremio del pubblico
Iscriviti

L’arte di fondere i generi

alex-de-la-iglesia

“La Comunità” (2000)

De la Iglesia ha continuato a spingere i confini della fusione di genere con il suo film del 2000, “La comunidad” (Common Wealth). Questa commedia thriller cupa segue un gruppo di residenti in un condominio che rimangono invischiati in una trama contorta che coinvolge avidità, omicidio e inganno.

Il film è un commento sulla natura corrotta ed egoista degli esseri umani, poiché i personaggi ricorrono a misure estreme per emergere. De la Iglesia usa magistralmente l’umorismo per evidenziare l’assurdità delle loro azioni, creando un orologio emozionante e divertente. “La comunidad” gli è valso un altro Premio Goya come miglior regista ed è stato anche nominato come miglior film al Festival di Venezia.

Premi vinti da “The community”

PremioCategoria
Premi GoyaMiglior regista
Festival del cinema di VeneziaLeone d’Oro (nominato)
Premi CinEuphoriaTop Ten dell’anno – Concorso internazionale
Cornici d’argentoMiglior film spagnolo

“Ballata triste della tromba” (2010)

Nel 2010, de la Iglesia ha pubblicato “Balada triste de trompeta” (L’ultimo circo), un film che ha ricevuto consensi dalla critica e polemiche per la sua rappresentazione della violenza e di argomenti oscuri. Ambientato sullo sfondo della guerra civile spagnola, il film segue la storia di due clown coinvolti in un triangolo amoroso con un collega artista. Mentre competono per il suo amore e la sua attenzione, la loro rivalità diventa violenta e porta a un finale contorto e tragico.

L’uso dell’umorismo da parte di De la Iglesia per esplorare argomenti seri come l’amore, la gelosia e la natura distruttiva degli esseri umani è ancora una volta in piena mostra in questo film. È stato nominato per il prestigioso Leone d’Oro al Festival del Cinema di Venezia e ha vinto numerosi premi Goya, tra cui quello per la miglior regia per de la Iglesia.

Premi vinti per “Sad Trumpet Ballad”

PremioCategoria
Premi GoyaMiglior regia, Migliori effetti speciali, Migliori costumi, Miglior trucco e acconciature, Miglior scenografia
Festival del cinema di VeneziaLeone d’Oro (nominato)
Festival del cinema horror e fantasy di San SebastiánPremio del pubblico
Premi per la poltronaMiglior film catalano

Decostruzione della società

“Crimen ferpecto” (2004)

Con “Crimen ferpecto”, de la Iglesia lancia uno sguardo satirico al mondo della vendita al dettaglio e del consumismo. Il film è incentrato su Rafael, un venditore narcisista e ambizioso che non si fermerà davanti a nulla pur di diventare il miglior impiegato del grande magazzino in cui lavora. Tuttavia, i suoi piani prendono una svolta quando un dipendente rivale minaccia di denunciare i suoi crimini.

Attraverso le azioni esagerate e spesso assurde dei suoi personaggi, il film critica l’ossessione per i beni materiali e il successo nella società occidentale. L’uso dell’umorismo nero e dell’ironia da parte di De la Iglesia rende questo film un must per chiunque abbia mai lavorato in un ambiente di vendita al dettaglio. “Crimen ferpecto” ha vinto premi al Festival di Sitges e ai Goya, tra cui quello come miglior attore per il ritratto di Rafael interpretato da Guillermo Toledo.

Premi vinti da “Delitto Perfetto”

PremioCategoria
Festival del cinema di SitgesMiglior sceneggiatura, miglior fotografia, migliori costumi
Premi GoyaMiglior attore, Miglior sceneggiatura originale, Miglior suono
Festival del cinema horror e fantasy di San SebastiánPremio del pubblico
Cornici d’argentoMiglior film spagnolo

La fortuna della vita” (2011)

In “La fortuna della vita“, de la Iglesia usa ancora una volta l’umorismo oscuro per esplorare le questioni sociali. Il film segue Roberto, un dirigente pubblicitario in difficoltà che rimane intrappolato nel mezzo di un tendone da circo dopo che uno strano incidente lo lascia trafitto da una sbarra di ferro. Mentre il circo mediatico attorno alla sua storia cresce, Roberto deve navigare tra i confini sfumati tra tragedia e intrattenimento.

Attraverso questo film, de la Iglesia commenta il sensazionalismo dei media e lo sfruttamento della sofferenza umana a scopo di lucro. Ha ricevuto recensioni positive ed è stato nominato come miglior film al Festival internazionale del cinema di Berlino. Tuttavia, è stato anche accolto da polemiche a causa della rappresentazione di una tragedia realmente accaduta in Spagna.

Premi e nomination per “La scintilla della vita”

PremioCategoria
Festival Internazionale del Cinema di BerlinoOrso d’Oro (nominato)
Premi GoyaMiglior attrice non protagonista, Miglior sceneggiatura non originale
Premi cinematografici europeiMiglior commedia (nominata)
Premi MagritteMiglior film straniero in coproduzione (nominato)

I film di Alex de la Iglesia potrebbero non essere adatti a tutti, ma non si può negare il suo talento e il suo impatto sul mondo del cinema spagnolo. Con il suo stile narrativo non convenzionale, la miscela di generi e temi stimolanti, si è consolidato come regista anticonformista e maestro dell’umorismo oscuro. I suoi film continuano a ottenere riconoscimenti ed elogi da parte del pubblico e della critica, consolidando il suo posto nel pantheon dei grandi registi spagnoli.

In questo articolo, abbiamo esplorato sei delle opere più importanti di de la Iglesia, ognuna delle quali mostra il suo approccio unico e il suo commento sulle questioni sociali. Dai suoi primi anni ai suoi lavori più recenti, ha costantemente ampliato i confini e sfidato le norme cinematografiche tradizionali. Mentre continua a creare film stimolanti e visivamente sbalorditivi, non vediamo l’ora di vedere cosa avrà in serbo per noi Alex de la Iglesia dopo.

Filmografia

  1. Azione mutante (1993)
  • Genere: Fantascienza/Commedia
  • Trama: Un gruppo di alieni atterra sulla Terra e inizia a seminare il caos. Un gruppo di umani mutanti deve unirsi per salvare il pianeta.
  1. Il giorno della bestia (1995)
  • Genere: Orrore/Commedia
  • Trama: Un prete viene inviato a indagare su una serie di morti misteriose avvenute a Madrid. Ben presto scopre che le morti sono opera di una setta satanica.
  1. Perdita Durango (1997)
  • Genere: Romanzo giallo
  • Trama: Una giovane donna viene perseguitata da un serial killer. Deve usare il suo ingegno e il suo coraggio per sopravvivere.
  1. Muertos de risa (1999)
  • Genere: Commedia
  • Trama: Un gruppo di amici decide di creare un comedy club. Tuttavia, i loro piani vengono vanificati quando a uno di loro viene diagnosticata una malattia terminale.
  1. La comunidad – Intrigo all’ultimo piano (2000)
  • Genere: Dramma
  • Trama: Un gruppo di persone provenienti da percorsi di vita diversi si uniscono per formare una comunità. Devono superare le loro differenze e lavorare insieme per creare un mondo migliore.
  1. 800 proiettili (2002)
  • Genere: Azione/Thriller
  • Trama: Un sicario in pensione è costretto a tornare in azione quando la sua famiglia è minacciata. Deve usare le sue abilità per proteggere i suoi cari e abbattere il cattivo che li insegue.
  1. Crimen perfecto – Finché morte non li separi (2004)
  • Genere: Commedia/Thriller
  • Trama: Un gruppo di amici decide di rapinare una banca. Tuttavia, il loro piano va storto quando vengono colti in flagrante. Devono usare il loro ingegno e il loro coraggio per scappare dalla polizia e farla franca con i soldi.
  1. Gli omicidi di Oxford (2008)
  • Genere: Mistero/Thriller
  • Trama: Un matematico viene invitato all’Università di Oxford per aiutare a risolvere una serie di omicidi. Ben presto scopre che gli omicidi sono legati a una società segreta.
  1. Ballata dell’odio e dell’amore (2010)
  • Genere: Dramma
  • Trama: Un gruppo di artisti circensi deve unirsi per salvare il proprio circo dalla chiusura.
  1. La fortuna della vita (2011)
  • Genere: Commedia
  • Trama: Un gruppo di amici vince alla lotteria e decide di lasciare il lavoro e viaggiare per il mondo. Tuttavia, i loro piani vengono vanificati quando vengono derubati.
  1. Le streghe son tornate (2013)
  • Genere: Orrore/Commedia
  • Trama: Un gruppo di amici decide di partire per una gita in campeggio nel bosco. Ben presto, però, scoprono che il bosco è infestato da una congrega di streghe.
  1. Messi (2014)
  • Genere: Documentario
  • Trama: Questo documentario segue la vita e la carriera di Lionel Messi, uno dei più grandi calciatori di tutti i tempi.
  1. La mia grande notte (2015)
  • Genere: Commedia
  • Trama: Un gruppo di amici decide di organizzare una festa per celebrare la loro imminente laurea. I loro piani però vengono vanificati dall’arrivo di una serie di ospiti inaspettati.
  1. Il bar (2017)
  • Genere: Romanzo giallo
  • Trama: Un gruppo di sconosciuti rimane intrappolato in un bar durante un’apocalisse zombie. Devono unirsi per sopravvivere e trovare un modo per scappare.
  1. Perfetti sconosciuti (2017)
  • Genere: Commedia/Drammatico
  • Trama: Un gruppo di amici decide di fare un gioco in cui condividono tutti i loro segreti. Tuttavia, il gioco diventa presto inasprito quando imparano l’uno dell’altro più di quanto avrebbero mai voluto sapere.
  1. Veneciafrenia (2021)
  • Genere: Orrore/Thriller
  • Trama: Un gruppo di turisti rimane intrappolato a Venezia durante un’apocalisse zombie. Devono combattere per la propria vita mentre cercano di trovare un modo per fuggire dalla città.
  1. Il quarto passeggero (2022)
  • Genere: Romanzo giallo
  • Trama: Un gruppo di amici decide di intraprendere un viaggio on the road. Tuttavia, il loro viaggio prende una svolta mortale quando raccolgono un misterioso autostoppista.
  1. Mandragora
  • Genere: Orrore
  • Trama: Un gruppo di amici decide di partire per una gita in campeggio nel bosco. Tuttavia, scoprono presto che il bosco è infestato da una forza malevola.
Indiecinema

Indiecinema

0 0 voti
Film Rating
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Centinaia di film e documentari selezionati senza limiti

Nuovi film ogni settimana. Guarda su qualsiasi dispositivo, senza nessuna pubblicità. Annulla in qualsiasi momento.
0
Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi.x