Guarda film indipendenti e cult selezionati

Vai oltre i film proposti dalle solite piattaforme commerciali. Guarda centinaia di film indipendenti e d'autore rari, cult e documentari introvabili selezionati da tutto il mondo.

Aelita

Indice dei contenuti

“Aelita” è un film di fantascienza muto sovietico del 1924 diretto da Yakov Protazanov. Il film si basa sul romanzo di Aleksei Tolstoy, “Aelita, o l’eroe di Marte”, pubblicato nel 1923.

Il film è ambientato sia sulla Terra che su Marte e segue la storia di un ingegnere terrestre di nome Los che, dopo aver costruito una navicella spaziale, vola su Marte dove incontra la regina Aelita. Intanto, sulla Terra, la moglie di Los, Natasha, sta vivendo una vita insoddisfacente e si innamora di un ufficiale dell’esercito. La trama si sviluppa alternando la narrazione della storia su Marte e quella degli eventi sulla Terra.

Il film è noto per la sua straordinaria fotografia, le scenografie innovative e il suo stile espressionista. È stato uno dei primi film di fantascienza della storia del cinema e ha influenzato molti registi successivi, tra cui Fritz Lang e Stanley Kubrick.

“Aelita” ha avuto un grande successo in Unione Sovietica, ma ha ricevuto critiche contrastanti da parte della critica occidentale. Tuttavia, il film è diventato un classico del cinema sovietico e uno dei film muti più importanti del XX secolo.

GUARDA IL FILM

Trama

aelita

Il film “Aelita” si svolge in due ambientazioni parallele: sulla Terra e su Marte.

Sulla Terra, l’ingegnere Mstislav Los (interpretato da Nikolai Tsereteli) lavora su un progetto per costruire una navicella spaziale. La sua vita matrimoniale con la moglie Natasha (interpretata da Valentina Kuindzhi) è in crisi e lei si sente trascurata e annoiata. Incontra un ufficiale dell’esercito, Fedor (interpretato da Pavel Pol), e inizia una relazione con lui.

Nel frattempo, Los completa la sua navicella spaziale e vola su Marte, dove incontra la regina Aelita (interpretata da Yuliya Solntseva). Aelita è l’unico sopravvissuto di una civiltà marziana altamente avanzata e governa su una popolazione di schiavi. Los e Aelita si innamorano e, insieme ad alcuni rivoluzionari marziani, cercano di rovesciare il regime oppressivo della regina.

Il film è noto per la sua fotografia innovativa e per la sua visione della vita su Marte come una società altamente tecnologica ma oppressiva. L’amore tra Los e Aelita rappresenta la possibilità di un futuro migliore e più giusto, sia sulla Terra che su Marte.

Iscriviti

Personaggi

aelita

Ecco i principali personaggi del film “Aelita” del 1924:

Mstislav Los – interpretato da Nikolai Tsereteli, è un ingegnere terrestre che costruisce una navicella spaziale e vola su Marte, dove incontra la regina Aelita. Sulla Terra, ha una relazione in crisi con sua moglie Natasha.

Natasha – interpretata da Valentina Kuindzhi, è la moglie di Los che ha una vita insoddisfacente e si innamora di un ufficiale dell’esercito. Tenta di rubare del denaro per seguirlo in Siberia, ma viene scoperta dal marito.

Aelita – interpretata da Yuliya Solntseva, è la regina di Marte e l’unico sopravvissuto della sua civiltà altamente avanzata. Si innamora di Los e cerca di rovesciare il regime oppressivo che governa su una popolazione di schiavi.

Fedor – interpretato da Pavel Pol, è un ufficiale dell’esercito che ha una relazione con Natasha sulla Terra.

Spiridonov – interpretato da Konstantin Eggert, è un rivoluzionario marziano che aiuta Los e Aelita nella loro ribellione contro la regina.

Il regista del teatro – interpretato da Igor Ilyinsky, è un personaggio comico che compare sulla Terra come amico di Los e che tenta di sedurre la cameriera della caffetteria.

Il padrone di casa – interpretato da Yuri Zavadsky, è un personaggio comico che compare sulla Terra come il padrone di casa di Los e che cerca di sfruttare il denaro del protagonista.

Questi personaggi rappresentano le differenti sfere sociali del film, dal mondo degli ingegneri e dei rivoluzionari marziani al mondo dei coniugi infelici e dei personaggi comici.

GUARDA IL FILM

Produzione del film

aelita

Il film “Aelita” del 1924 è stato diretto dal regista sovietico Yakov Protazanov e prodotto dallo studio cinematografico Mezhrabpomfilm. La sceneggiatura, scritta da Aleksei Fajko e Fyodor Otsep, è stata adattata dal romanzo di fantascienza “Aelita” dello scrittore russo Aleksei Tolstoy.

Il film è stato girato interamente in Unione Sovietica, principalmente a Mosca, e ha richiesto un budget significativo per l’epoca. La produzione ha impiegato numerosi attori e tecnici di alto profilo, tra cui il direttore della fotografia Yuri Zhelyabuzhsky e l’attrice Yuliya Solntseva, che ha interpretato il ruolo di Aelita.

Il film è stato notevole per le sue innovazioni tecniche, in particolare per l’uso della cromatura per creare l’effetto di un mondo di Marte altamente tecnologico e per le riprese dal basso in cui gli attori sembrano camminare sul soffitto.

“Aelita” è stato uno dei primi film sovietici a ricevere un’ampia distribuzione internazionale e ha suscitato interesse a livello internazionale per la sua immaginazione fantastica e la sua critica sociale. Il film è stato restaurato e digitalizzato nel 2016 ed è ancora oggi considerato un classico del cinema di fantascienza.

Distribuzione e accoglienza 

“Aelita” è stato distribuito in Unione Sovietica nel 1924, e ha avuto un discreto successo di pubblico e di critica. Il film è stato notevole per l’uso di tecniche innovative e di effetti speciali avanzati per l’epoca, che lo hanno reso uno dei primi film di fantascienza del cinema sovietico.

Il film ha anche suscitato interesse a livello internazionale, ed è stato distribuito in diversi paesi europei e negli Stati Uniti, dove è stato accolto con entusiasmo dalla critica e dal pubblico. “Aelita” è stato particolarmente apprezzato per la sua visione innovativa del futuro e per la sua critica sociale della società sovietica dell’epoca.

Tuttavia, il film è stato anche oggetto di critiche per la sua rappresentazione stereotipata dei marziani come creature primitive e brutali. Inoltre, alcuni critici hanno ritenuto che il film fosse troppo lungo e che la trama si perdesse in diverse sottotrame che non si integravano perfettamente.

Nonostante queste critiche, “Aelita” è diventato un classico del cinema di fantascienza, influenzando molte altre opere del genere e rimanendo una pietra miliare della cinematografia sovietica degli anni ’20. Il film è stato restaurato e digitalizzato nel 2016, e oggi è disponibile in DVD e in streaming online.

Stile del film 

“Aelita” è noto per il suo stile innovativo e la sua tecnica cinematografica avanzata per l’epoca. Il film utilizza tecniche come l’uso della cromatura e la proiezione di immagini riflettenti per creare l’effetto di un mondo di Marte altamente tecnologico. Inoltre, il regista Yakov Protazanov ha utilizzato riprese dal basso in cui gli attori sembrano camminare sul soffitto, creando un effetto di distorsione e di straniamento visivo.

Il film utilizza anche un mix di stili di regia, passando da scene d’azione frenetiche a momenti di riflessione lirici. Inoltre, la colonna sonora del film è stata composta da Nikolai Kryukov, che ha utilizzato strumenti musicali moderni come il theremin per creare un’atmosfera straniante e sperimentale.

“Aelita” utilizza una combinazione di tecniche visive avanzate e una narrazione complessa per creare un’immagine immaginifica del futuro e della società sovietica. Il film rappresenta una chiara innovazione del genere di fantascienza, e ha influenzato molti film successivi del genere.

GUARDA IL FILM

Il regista 

protazanov-aelita

Yakov Protazanov, nato il 4 gennaio 1881 a Mosca e morto il 8 agosto 1945 a Soči, è stato un regista, sceneggiatore e attore russo, attivo soprattutto nella prima metà del XX secolo.

Protazanov è stato uno dei registi più importanti del cinema russo degli anni ’10 e ’20. Ha diretto numerosi film di successo, tra cui “Il milione” del 1916 e “La Regina di Spade” del 1917, e ha collaborato con importanti attori e registi dell’epoca.

“Aelita” del 1924 è considerato uno dei suoi capolavori. Il film è stato notevole per le sue innovazioni tecniche e per la sua immaginazione fantastica, e ha influenzato molti film successivi del genere di fantascienza.

Protazanov ha continuato a lavorare nel cinema anche dopo l’ascesa del regime sovietico, ma ha avuto difficoltà ad adeguarsi alle nuove restrizioni imposte dal governo comunista. Ha diretto diversi film negli anni ’30 e ’40, ma il suo stile e le sue tematiche sono diventati sempre più conformi alle richieste del regime. Alla fine della sua carriera, si è dedicato principalmente all’insegnamento del cinema.

In generale, Protazanov è stato un importante innovatore nel campo del cinema russo, e il suo lavoro ha influenzato molti registi e autori successivi. Il suo contributo al cinema sovietico e russo è stato riconosciuto con numerosi premi e onorificenze.

Picture of Indiecinema

Indiecinema