fbpx

2022: i sopravvissuti

Guarda film indipendenti e cult selezionati

Vai oltre i film proposti dalle solite piattaforme commerciali. Guarda centinaia di film indipendenti e d'autore rari, cult e documentari introvabili selezionati da tutto il mondo.

Indice dei contenuti

“2022: i sopravvissuti” (Soylent Green) è un film di fantascienza distopica del 1973 diretto da Richard Fleischer e interpretato da Charlton Heston, Edward G. Robinson e Leigh Taylor-Young. Il film è ambientato nel 2022, in un futuro in cui il mondo è sovrappopolato e le risorse naturali sono state esaurite.

La trama segue il personaggio interpretato da Heston, un detective di nome Thorn, che viene incaricato di investigare sull’omicidio di un dirigente della Soylent Corporation, un’azienda che produce un cibo sintetico chiamato “Soylent Green” che costituisce la principale fonte di nutrimento per la popolazione. Mentre cerca di risolvere il caso, Thorn scopre un segreto sconvolgente sull’origine del cibo Soylent Green.

Il film è considerato un classico del genere distopico, in quanto presenta una visione oscura e spaventosa del futuro dell’umanità, dominato dalla sovrappopolazione e dall’aggressività delle multinazionali. Il tema della sovrappopolazione e della sostenibilità ambientale, così come quello della corruzione delle grandi corporation, sono ancora oggi di grande attualità.

“2022: i sopravvissuti” ha ricevuto recensioni positive dalla critica e ha avuto un grande successo commerciale al botteghino. Il film è stato inoltre nominato per il premio Hugo come miglior presentazione drammatica nel 1974.

GUARDA I FILM IN STREAMING

Trama

2022-i-sopravvissuti

“2022: i sopravvissuti” è ambientato nel 2022, in un mondo sovrappopolato e devastato dalla carenza di risorse naturali. La popolazione di New York City vive in condizioni miserevoli, l’acqua è razionata e il cibo è scarseggiante. La principale fonte di nutrimento è il cibo sintetico chiamato “Soylent Green”, prodotto dalla Soylent Corporation.

Il protagonista del film è Thorn, un detective della polizia che viene incaricato di investigare sull’omicidio di un dirigente della Soylent Corporation. Durante le indagini, Thorn scopre che il dirigente aveva fatto delle scoperte sconvolgenti sulla vera natura del cibo Soylent Green.

Thorn si avvale dell’aiuto di Sol Roth, un vecchio scienziato in pensione che è stato uno dei pochi ad aver visto il mondo prima che la carenza di risorse lo distruggesse. Sol condivide con Thorn la verità sul cibo Soylent Green, ovvero che è fatto di cadaveri umani.

Thorn decide di diffondere la verità al pubblico, ma viene catturato dalla Soylent Corporation e portato al quartier generale dell’azienda. Lì scopre che la società ha intenzione di ampliare la produzione di Soylent Green utilizzando la popolazione stessa come fonte di materia prima.

La trama del film presenta una visione spaventosa e distopica del futuro dell’umanità, dominato dalla sovrappopolazione e dalla sottomissione alle grandi corporation. Il tema della sostenibilità ambientale e della lotta per la sopravvivenza sono al centro della storia, che si conclude con la scoperta di una verità terribile che getta ancora più ombre sul futuro dell’umanità.

Personaggi del film

2022-i-sopravvissuti

Ecco i principali personaggi del film “2022: i sopravvissuti”:

  • Thorn (interpretato da Charlton Heston): è il protagonista del film, un detective della polizia che viene incaricato di investigare sull’omicidio di un dirigente della Soylent Corporation. Durante le sue indagini, scopre la terribile verità sulla natura del cibo Soylent Green.
  • Sol Roth (interpretato da Edward G. Robinson): è un vecchio scienziato in pensione che si unisce a Thorn per aiutarlo a risolvere il caso. È uno dei pochi a ricordare il mondo prima della carenza di risorse naturali, e condivide con Thorn la verità sul cibo Soylent Green.
  • Shirl (interpretata da Leigh Taylor-Young): è la compagna di Thorn e lavora come “mobiliere” in un negozio di mobili usati. Viene descritta come una donna molto desiderabile e ambita da molti uomini.
  • Tab Fielding (interpretato da Chuck Connors): è un uomo potente che lavora per la Soylent Corporation e che cerca di ostacolare le indagini di Thorn sul caso dell’omicidio del dirigente dell’azienda.
  • Gilbert (interpretato da Stephen Young): è un giovane appartenente alla classe sociale più alta della società, che vive in un lussuoso appartamento fornito di tutti i comfort.
  • William R. Simonson (interpretato da Joseph Cotten): è il presidente della Soylent Corporation e il capo di Tab Fielding.

Oltre a questi personaggi, nel film compaiono anche altri attori in ruoli minori, come i colleghi di Thorn alla polizia, i lavoratori della Soylent Corporation e i membri della popolazione di New York City.

GUARDA I FILM IN STREAMING

Produzione

2022-i-sopravvissuti

“2022: i sopravvissuti” è un film del 1973 diretto da Richard Fleischer e prodotto dalla Metro-Goldwyn-Mayer (MGM). La sceneggiatura del film, scritta da Stanley R. Greenberg, si basa sul romanzo “Make Room! Make Room!” di Harry Harrison.

Il film è stato girato principalmente a Los Angeles, California, e alcune scene sono state girate anche a New York City. La produzione del film ha dovuto affrontare alcuni problemi, come il budget limitato e il fatto che il set principale, che rappresentava la città sovrappopolata del futuro, dovesse essere costruito in un’area limitata.

Il regista Richard Fleischer ha cercato di creare un’atmosfera realistica e inquietante, rappresentando un futuro distopico in cui l’umanità è costretta a lottare per la sopravvivenza in un mondo sovrappopolato e devastato dalla carenza di risorse naturali.

Il film ha ricevuto recensioni contrastanti alla sua uscita, ma nel corso degli anni è diventato un cult del genere distopico e ha influenzato numerosi altri film e serie televisive. La sua immagine iconica, il “Soylent Green è fatto di persone”, è diventata un riferimento popolare nella cultura popolare.

Distribuzione e accoglienza

“2022: i sopravvissuti” è stato distribuito nelle sale cinematografiche degli Stati Uniti il 19 maggio 1973. Il film ha avuto un discreto successo al botteghino, incassando circa 3,6 milioni di dollari al suo debutto.

Il film ha ricevuto recensioni miste alla sua uscita, ma nel corso degli anni è stato rivalutato positivamente dalla critica e dal pubblico. Il sito Rotten Tomatoes riporta un punteggio di approvazione del 71% basato su 38 recensioni, con un voto medio di 6,7 su 10. Il consenso critico del sito afferma: “Nonostante alcune scelte discutibili, ‘2022: i sopravvissuti’ offre un’immagine attraente e inquietante del futuro”.

Il film è stato apprezzato soprattutto per la sua rappresentazione realistica e inquietante di un futuro distopico, la performance di Charlton Heston e la presenza di Edward G. Robinson, che morì poco dopo la fine delle riprese. In particolare, la scena finale del film, in cui viene rivelata la vera natura del cibo Soylent Green, è diventata un’immagine iconica del cinema e della cultura popolare.

“2022: i sopravvissuti” ha influenzato numerosi altri film e serie televisive, tra cui “Blade Runner”, “The Matrix” e “The Handmaid’s Tale”. Il film è considerato un classico del genere distopico e un importante punto di riferimento nella storia del cinema di fantascienza.

Stile

Lo stile di “2022: i sopravvissuti” è caratterizzato da un’atmosfera cupa e inquietante, che riflette la natura distopica della storia. Il regista Richard Fleischer ha cercato di creare una visione realistica del futuro, evitando gli elementi fantasiosi e concentrandosi sulle conseguenze negative del sovraffollamento, della povertà e della carenza di risorse naturali.

Il film utilizza una fotografia scura e desaturata per rappresentare l’ambientazione cupa e opprimente, e la colonna sonora di Fred Myrow e Jerry Goldsmith contribuisce a creare un’atmosfera inquietante e suggestiva.

Il tema principale del film è la lotta per la sopravvivenza dell’umanità, e il film mette in evidenza la disuguaglianza sociale e le conseguenze disastrose dell’abuso delle risorse naturali. Il film presenta anche una critica all’ideologia capitalista, in cui le grandi aziende controllano il cibo e le risorse, e la classe povera viene oppressa e sfruttata.

Il film è noto anche per la sua iconica scena finale, in cui viene rivelata la vera natura del cibo Soylent Green, che ha avuto un impatto duraturo sulla cultura popolare.

GUARDA I FILM IN STREAMING

Il regista

Richard-Fleischer

Il regista di “2022: i sopravvissuti” è Richard Fleischer, nato il 8 dicembre 1916 a Brooklyn, New York, e deceduto il 25 marzo 2006 a Woodland Hills, California. Fleischer è stato un regista prolifico e versatile, che ha diretto film di diversi generi, tra cui l’horror, il noir, l’avventura, il poliziesco e la fantascienza.

Fleischer è stato figlio del famoso regista Max Fleischer, noto per la creazione di personaggi animati come Betty Boop e Popeye. Dopo aver iniziato la sua carriera nel cinema come assistente alla regia, Fleischer ha fatto il suo debutto come regista nel 1944 con il film “Child of Divorce”. Nel corso della sua carriera, Fleischer ha diretto numerosi film di successo, tra cui “20.000 leghe sotto i mari” (1954), “Complesso del delitto” (1968) e “Soylent Green” (1973).

Fleischer è stato noto per la sua attenzione ai dettagli e la sua abilità nel creare atmosfere suggestive e inquietanti. Nel caso di “2022: i sopravvissuti”, Fleischer ha cercato di creare una visione realistica e opprimente del futuro, evitando gli elementi fantastici e concentrando l’attenzione sulle conseguenze negative del sovraffollamento e della carenza di risorse naturali. Grazie alla sua abilità, “2022: i sopravvissuti” è diventato un classico del genere distopico e ha influenzato numerosi altri film e serie televisive.

Centinaia di film e documentari selezionati senza limiti

Nuovi film ogni settimana. Guarda su qualsiasi dispositivo, senza nessuna pubblicità. Annulla in qualsiasi momento.
error: Content is protected !!

Indiecinema Film Festival 2022

Dal 5 Dicembre al 31 gennaio guarda in streaming la selezione dei film in concorso: cortometraggi, documentari e film indipendenti da tutto il mondo