Film indipendenti e cult

Microchip umano e criptovaluta: verso quale futuro stiamo andando?

Si parla in questi giorni sui media mainstream dello sviluppo della tecnologia del microchip umano che potrebbe servire per incorporare il Green pass e molti altri servizi a livello digitale. 

Il microchip, già attivo in numerose sperimentazioni in Svezia e negli Stati Uniti, è stato inserito in decine di migliaia di esseri umani. Questo consente di aprire porte, accedere a dati, dialogare con dispositivi digitali di ogni tipo e per ogni evenienza, avere bancomat e codice di previdenza sociale incorporate nel microchip insieme a molti altri servizi. 

Come ad esempio il certificato digitale del Green pass senza il bisogno di continue nuove vaccinazioni trimestrali. Il microchip sarebbe in grado di sapere se il corpo ha contratto il virus Covid 19. Sono tutte ipotesi di lavoro facilmente verificabili attraverso una ricerca su internet. 

Sono dati ufficiali mainstream. Nessun complottismo, nessuna follia. Documenti ufficiali, pagine di Wikipedia, servizi televisivi nazionali in tutto il mondo. Il microchip umano è una realtà in sperimentazione, utilizzato in varie parti del mondo, almeno dal 2012, e provabilmente verrà proposta gradualmente alla popolazione mondiale attraverso il metodo della finestra di Overton. Ma quale sarebbe il collegamento tra criptovaluta e microchip? 

Nel 2020 è stato depositato il brevetto pubblicamente consultabile, il brevetto della criptovaluta e delle tecnologie associate. Il brevetto WO/2020/060606 è stato effettivamente registrato: il 26 marzo 2020. La domanda di brevetto è stata depositata da Microsoft Technology Licensing il 20 giugno 2019 e il 22 aprile 2020 ha ottenuto lo status internazionale . Il titolo del brevetto è “Sistema di criptovaluta che utilizza dati sull’attività corporea”.

Leggendo il brevetto Chi ha competenze informatiche può capirne il funzionamento. 060606? E’ uno scherzo? Una bufala? Controlla tu stesso, i dati sono tutti pubblici e verificabili online. Il brevetto è estremamente complesso per chi non ha conoscenze informatiche. Ma aldilà dell’informatica ci sono implicazioni di tipo quantistico, ed in un certo senso potremmo dire teologico. 

Il brevetto di criptovaluta e il microchip sottocutaneo

microchip-umano-criptovaluta

Nei primi paragrafi la criptovaluta viene definita come un sistema che registra le transazioni attraverso la tecnologia blockchain. Cioè attraverso aggregazione di dati in blocchi senza un controllo centralizzato. Ma nel secondo paragrafo è specificato che può essere anche con un controllo centralizzato. Volendo il potere centralizzato può assumere il controllo dei dati in blockchain. 

La tecnologia principale tra le criptovalute in questo momento è il Bitcoin. Molte persone che non si occupano di Finanza appaiono confuse quando si parla di queste cose. La finanza e gli esperti invece le travisano completamente: pensano che sia un discorso esclusivamente economico e finanziario. Il Bitcoin è molto molto di più. Sei tu il Bitcoin

Attraverso gli opportuni dispositivi informatici come i microchip e altre periferiche la criptovaluta può aggregare dati per validare una prova di lavoro. È un processo di estrazione di dati con verifiche a più livelli. Attraverso software è possibile attribuire un certo valore ad una prova lavoro

Il processo di validazione di una prova di lavoro avviene attraverso una criptazione dei dati: i dati vengono trasformati in numeri e viaggiano con una serie di verifiche per essere decriptati quando arrivano al destinatario. Sono gli stessi pacchetti di dati che vengono utilizzati quando spediamo una email: quando la email viaggia dal mittente al destinatario viene criptata in un linguaggio informatico non comprensibile e verificata più volte fino al suo arrivo. 

Blockchain e microchip umano

blockchain

Nel paragrafo successivo è spiegato che queste prove di lavoro e trasferimento di dati nella blockchain possono riguardare le attività del corpo umano nei suoi vari aspetti: respirazione, onde cerebrali, metabolismo, salute fisica, eccetera. L’obiettivo sarebbe quello di fornire annunci pubblicitari e di dare un punteggio ad una certa prova di lavoro. Sei tu il Bitcoin. 

Nella blockchain, che è pubblicamente consultabile, possono venire immagazzinate le informazioni di quello che percepisci. Ad esempio vedi una determinata cosa, quell’informazione esiste e viene immagazzinata e trasferita nella rete attraverso il processo di validazione sopra descritto.

Potenzialmente ogni tua azione, ogni tuo respiro, ogni tua percezione può essere criptata e spedita ad altri utenti, come ad esempio un altro utente, un dispositivo smartphone o vocale come Alexa, una lavatrice intelligente, una finestra della tua casa che si apre con un movimento della mano, un frigorifero che ti conosce meglio di te stesso e ti fa trovare il tuo panino preferito. 

Non è fantascienza, è il frigorifero che una grande azienda americana sta testando prima del lancio sul mercato in questo momento, anno 2021. Verifica da te, è tutto online. Il controllo centrale nella criptovaluta non è necessario perché l’informazione è a disposizione di tutti. Sei tu il controllo centrale e il tuo corpo fisico è la memoria che sostituisce gli hard disk. 

Il microchip umano nella rete

microchip-umano

Il microchip e la criptovaluta possono dialogare con un server esterno per trasmettere e ricevere i dati. Il corpo umano quindi non è solo un trasmettitore delle sue percezioni ma può diventare anche un ricevitore. Teoricamente si possono ricevere stimolazioni e onde elettromagnetiche che modificano il metabolismo, le endorfine e l’intero comportamento di un essere umano. A seconda del suo grado di autorità il server può attribuire un punteggio alle prove di lavoro.

La criptovaluta e la tecnologia blockchain può diventare quindi la memoria digitale dell’umanità, una sorta di registro akashico di ogni cosa che accade. I disagi della pandemia da coronavirus sono stati innumerevoli e hanno messo a dura prova molte persone: la risposta del potere mondiale è la digitalizzazione totale: un microchip inserito in una mano o vicino al cuore che ti consente di superare i problemi. Potresti avere diritto ad un reddito di cittadinanza mondiale in valuta digitale. Che ne dici?

Come funziona il sistema del microchip umano?

microchip-umano

La criptovaluta è pensata per trasferimento di fondi e proprietà. Ma in questo caso non stiamo parlando di denaro: la valuta è il pacchetto di dati criptati che viene trasmesso. Ad esempio: quello che tu percepisci, le tue informazioni, la tua temperatura corporea, hanno un valore strategico e diventano moneta di scambio. 

Fornendo questi dati puoi avere in cambio beni e servizi esattamente come funziona con il denaro. Una stipendio automatico. E’ lo stesso principio applicato dalle internet company: puoi usare i loro servizi gratuitamente ma in cambio devi fornire i tuoi dati. Devi far capire cosa ti piace, quali sono i tuoi gusti, le tue inclinazioni, in modo che ti possono proporre i prodotti giusti. Ma la pubblicità non è lo scopo finale.

L’ambiente di lavoro digitale della criptovaluta viene chiamato livello 100. Su di esso si può innestare un task server 110, una rete di comunicazione 120, un dispositivo utente 130, un sensore 140, un dispositivo di criptovaluta 150. Cosa significa? Su una piattaforma di livello 100 si inseriscono delle schede verticali, come succede nei computer. 

Esattamente come scarichi le app sul tuo telefono e le usi. Il server, la rete di comunicazione, un dispositivo utente, un sensore e un dispositivo di criptovaluta possono comunicare tutti tra di loro, anche se non è necessario che tutti siano presenti sulla piattaforma.

Piattaforma blockchain e microchip sottopelle

microchip-umano-voxel

Un utente ad esempio può essere connesso ad un server ed a un dispositivo di criptovaluta ed essere presente in luoghi e blockchain diverse. Cioè esisti su più livelli, nelle blockchain, così come esisti nelle diverse rubriche telefoniche dei tuoi amici. La rete di comunicazione è internet 5G, il dispositivo utente 130 sei tu, Il sensore 140 è il microchip, il dispositivo di criptovaluta assegna i punti.

Il microchip può ricevere e inviare segnali attraverso la rete che possono influenzare e dirigere il comportamento dell’utente. Il dispositivo utente 120 può inviare e ricevere informazioni con un dispositivo 130, come smartphone, PC portatili, laptop, elettrodomestici Smart, Smart TV, eccetera. Nel brevetto è data particolare importanza al fatto che il dispositivo può essere “indossabile”, con il sensore 140 al suo interno.

Il sensore 140, il microchip, può trasmettere informazioni a scanner, sensori di risonanza magnetica, sensori di elettroencefalografia, elettroscopia, cardiofrequenzimetri, fotocamere o qualsiasi altro sensore. Lo scanner può rivelare l’attività corporea anche attraverso i voxel. 

Microchip umano e trasmissione di immagini tridimensionali

voxel

I voxel sono l’evoluzione dei pixel in formato tridimensionale e sono in grado di ricreare in modo tridimensionale quello che, ad esempio, tu vedi con i tuoi occhi. Questo contenuto visivo e tridimensionale si può trasmettere ad altri dispositivi. La visualizzazione voxel rappresenta, manipola, e renderizza di dati volumetrici. 

Un volume di dati rappresentato dai voxel può essere visualizzato in modo diretto dal rendering o attraverso l’estrazione di una isosuperficie poligonale, che separa una parte del volume attraverso l’identificazione di una opportuna soglia di intensità. E’ l’occhio del Grande Fratello. O meglio, sei tu l’occhio del Grande Fratello.

La piattaforma si ripete in maniera identica in un sistema gerarchico su diversi livelli: il livello 200, il livello 300, livello 400 e così via. Ogni livello superiore ha il controllo sui livelli sottostanti. Qualcosa che assomiglia ai livelli esistenziali descritti dalla Sapienza Antica. In pratica ogni livello più alto ingloba tutti i livelli precedenti.

Le piattaforme comunicano in maniera anche verticale. Cosa ti piace mangiare? Sei un bravo cittadino? Come hai posteggiato l’auto? Cosa ti emoziona? Hai lavorato bene? Hai pagato le tasse? Rispetti le regole? Sono tutte domande a cui le informazioni blockchain danno risposte inconfutabili. E’ tutto registrato digitalmente con una criptazione alfanumerica.

Al livello 800 la piattaforma può connettersi con dispositivi volatili che funzionano come RAM e cache e altri dispositivi che non vengono specificati: il brevetto si tiene aperto e flessibile a nuove invenzioni. E’ possibile introdurre dispositivi esterni come CD-ROM, DVD, memorie USB. Il livello 800 dispone anche di ulteriori schede orizzontali: 860, 870… In pratica dall’alto possono essere inserite istruzioni nuove. Tu sei sempre nella blockchain a livello 100, ma il livello 800 può intervenire senza che tu sappia nulla.

In conclusione: il corpo umano, i pensieri, le emozioni possono interfacciarsi con la tecnologia digitale attraverso un microchip inserito nel corpo, in una mano o nella zona del cuore, e diventare memorie di archiviazione, di trasmissione e ricezione di dati. Il programma è attivabile anche da computer remoto. 

Finire nei piani di qualcun altro?

matrix

Se non hai un tuo piano, speciale, etico, in cui credi, rischi di finire nei piani di qualcun altro, in una trappola informatica assoluta, che si basa su concetti spirituali e quantistici. Una matrix informatica che ti assegna un valore in criptovaluta registrando e assegnando un valore alle tue azioni, pensieri e comportamenti. Vieni pagato direttamente, anche con lunghezza e qualità della vita. Nessun trucco è consentito, il controllo è totale.

Avere un proprio piano etico diventa fondamentale per assumere il controllo della propria vita. Attraverso un allenamento costruttivo si possono evitare questi scenari: uno stile di vita etico, rispetto per ciò che funziona, amore e verità. Assumersi la propria responsabilità per non finire nei piani di qualcun altro.

Film consigliato

film-microchip-umano

Fabio del Greco ha realizzato nel 2018 un film che oggi appare incredibilmente profetico. Si tratta di Mistero di un impiegato, uscito nelle sale a febbraio 2019. Il film racconta la vita di Giuseppe Russo, un normale impiegato che conduce una vita omologata e che scopre durante di essere controllato attraverso la tecnologia digitale: i suoi pensieri, le sue emozioni, i suoi acquisti, le sue scelte di vita, di fede e di politica, sono influenzate e manipolate da entità esterne. Ma Russo è capace di intuire che qualcosa non funziona, e non è disposto a vivere come una marionetta.

Guarda il film

Condividi l'articolo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Indiecinema

Indiecinema

Autore dell'articolo

Iscriviti alla Newsletter

Resta aggiornato sui nuovi articoli, nuovi film in uscita, festival, promo, eventi… e molto altro!

Iscriviti alla Newsletter

Resta aggiornato sui nuovi articoli, nuovi film in uscita, festival, promo, eventi… e molto altro!