Guarda film indipendenti e cult selezionati

Vai oltre i film proposti dalle solite piattaforme commerciali. Guarda centinaia di film indipendenti e d'autore rari, cult e documentari introvabili selezionati da tutto il mondo.

I film di Sherlock Holmes da vedere

Indice dei contenuti

Prima di passare alla lista dei migliori film da vedere su Sherlock Holmes, l’investigatore privato più famoso del mondo diamo un’occhiata a come nasce il personaggio letterario di Sherlock Holmes, il suo autore, la sua storia.

I libri di Sherlock Holmes

Arthur-Conan-Doyle
Arthur Conan Doyle

Sherlock Holmes è un personaggio letterario di racconti mystery creato da Arthur Conan Doyle alla fine con il romanzo Uno studio in rosso del 1887. E’ uno degli investigatori privati più celebri nella letteratura, nel teatro e nel cinema. Viene presentato come un uomo dell’età di 60 anni dallo sguardo penetrante, il naso aquilino, un’espressione sveglia e intelligente. Il passato del personaggio non viene raccontato da Doyle, tranne brevi cenni. Ha un amico che lo accompagna sempre nelle sue avventure, il dottor Watson, conosciuto mentre cercava un coinquilino per condividere un appartamento. che racconta le storie in prima persona.

Iscriviti

Quando è morto Sherlock Holmes?

Sherlock Holmes segnò la carriera di scrittore di Doyle, che decise di porre fine alla serie romanzesca con il libro L’ultima avventura, facendo morire il suo personaggio in un duello. Ma in seguito lo scrittore, per il grande successo e la richiesta del pubblico, fu convinto a scrivere ancora romanzi con protagonista il detective ormai famoso. Ne Il mastino dei Baskerville, Doyle ambienta il racconto negli anni che precedono la morte dell’investigatore, per poi farlo ritornare in vita ne L’avventura della casa vuota, inventando il fatto che per tre anni precedenti Holmes si è nascosto per diventare agente segreto del governo britannico.

Dove è vissuto Sherlock Holmes?

Sherlock-Holmes-Museum

221B Baker Street è l’indirizzo della residenza londinese di Sherlock Holmes in tutti i romanzi scritti da Arthur Conan Doyle. Infine, dopo una lunga carriera, Holmes si ritira prima nel Sussex a studiare l’apicoltura, quindi in una fattoria vicino a Eastbourne, dedicandosi alla filosofia e all’agricoltura, non prima di aver aiutato l’Inghilterra nel corso della prima guerra mondiale, come agente del governo. Holmes ha interesse letterario e filosofico, cita la Bibbia, Shakespeare e Goethe, ha frequentato l’università per abbandonandola successivamente senza laurearsi. Ha scritto un trattato navale e uno sul tabacco, conosce l’arte della scherma, il pugilato e diverse arti marziali orientali. 

Holmes è un profondo conoscitore del mondo criminale londinese ed ha numerosi informatori che lo aiutano a risolvere i suoi casi. Holmes possiede un cane segugio, che a volte è determinante per risolvere i misteri. Non crede nella magia e nell’irrazionale, non si basa su azioni ispirate dalla fede e non professa esplicitamente alcuna fede religiosa: preferisce la verifica razionale e scientifica dei fatti e delle prove. Probabilmente è un ateo.

L’unico vero amico di Sherlock Holmes è Watson, non si fida di nessun altro. Non è un seduttore e non è particolarmente attratto dalle donne e dalle avventure amorose che lo distolgono dalla lucidità e dalla logica necessaria per risolvere i misteri: la sua vita privata è quasi inesistente. Nutre diffidenza per Scotland Yard e l’ispettore Lestrade. A volte cade in depressione fa uso di droghe pesanti come la cocaina. Nei romanzi successivi però conserverà solo il vizio della pipa. Sherlock Holmes è un razionalista e un metodo scientifico per risolvere i suoi casi: osserva e raccoglie prove per poi fare delle deduzioni.

William Gillette è stato uno dei primi interpreti del detective portandolo a teatro 1300 volte, in un film muto del 1916 e nel primo dramma radiofonico dedicato al personaggio. La maggior parte delle storie sono narrate in prima persona da Watson che solitamente accompagna Sherlock Holmes durante l’indagine. Quando il personaggio di Sherlock Holmes è entrato nel pubblico dominio altri scrittori si sono cimentati nella scrittura di racconti sul celebre investigatore, inventando storie su aspetti del personaggio poco trattati da Conan Doyle: la sua giovinezza, gli anni della sua presunta morte, gli incontri con personaggi importanti della società.

Nei romanzi apocrifi di Sherlock Holmes degli anni 60 il detective si confronta con Jack lo Squartatore, la dipendenza della cocaina con l’aiuto di Sigmund Freud, gruppi anarchici sul mar Adriatico, avventure esotiche in estremo Oriente. Alla fine degli anni novanta anche il famoso scrittore Stephen King si confronta con un racconto ispirato al celebre investigatore inglese intitolato incubi e deliri. 

I film di Sherlock Holmes film, i titoli da non perdere

I film realizzati su Sherlock Holmes sono molti: forse non sono tra i capolavori imperdibili della storia del cinema, ma alcuni di questi film sono assolutamente gradevoli e vale la pena dare un’occhiata a questi titoli.

Il segno dei quattro (1932)

il-segno-dei-quattro

“Il segno dei quattro” è un film del 1932 basato sul romanzo omonimo di Sir Arthur Conan Doyle. Questo adattamento cinematografico è uno dei primi film sonori basati sul personaggio di Sherlock Holmes. Ecco alcune informazioni chiave sulla versione del 1932 di “Il segno dei quattro”:

Trama: La trama del film segue da vicino quella del romanzo di Conan Doyle. La storia ruota attorno al mistero della scomparsa del padre di Mary Morstan e alla scoperta di una pietra preziosa chiamata “La Signora di Shalott,” che è al centro del mistero. Mary Morstan chiede l’aiuto di Sherlock Holmes e del dottor Watson per risolvere il caso. Durante il corso dell’indagine, Holmes e Watson seguono indizi intricati che li portano in una serie di avventure intriganti.

Interpretazioni: Nel film del 1932, Arthur Wontner interpreta Sherlock Holmes, mentre Ian Hunter è il dottor John Watson. Questi attori hanno ricevuto l’attenzione per le loro interpretazioni dei personaggi iconici di Holmes e Watson. Wontner è stato spesso considerato uno dei primi attori a catturare l’essenza del detective.

Regia: Il film è stato diretto da Graham Cutts ed è noto per essere uno dei primi adattamenti sonori delle avventure di Sherlock Holmes.

Ricezione: “Il segno dei quattro” del 1932 è stato ben accolto all’epoca e ha contribuito a rinnovare l’interesse per le storie di Sherlock Holmes sul grande schermo. Nonostante la sua età, il film continua ad essere apprezzato dai fan del detective e dalla comunità di appassionati delle opere di Arthur Conan Doyle.

Questo adattamento cinematografico del 1932 di “Il segno dei quattro” è uno dei primi film che hanno portato le storie di Sherlock Holmes nel cinema sonoro ed è un pezzo di storia del cinema. Se sei un appassionato delle avventure di Holmes, potresti trovare interessante vedere come il personaggio è stato interpretato in un’epoca così pionieristica del cinema.

Uno studio in scarlatto (1933)

uno-studio-in-scarlatto

“A Study in Scarlet” è stato adattato in diversi film e produzioni televisive nel corso degli anni. Tuttavia, uno dei più noti adattamenti cinematografici del romanzo è “A Study in Scarlet” del 1933, un film britannico diretto da Edwin L. Marin. Questo adattamento segue la trama del romanzo di Arthur Conan Doyle e presenta Reginald Owen nel ruolo di Sherlock Holmes e Anna May Wong come Mrs. Pyke.

Ecco alcune informazioni chiave sull’adattamento cinematografico del 1933 di “A Study in Scarlet”:

Trama: Il film segue la trama del romanzo iniziale, con Sherlock Holmes e il dottor Watson che si uniscono per risolvere un mistero di omicidio intricato. La storia inizia con la scoperta di un corpo in una stanza chiusa dall’interno, e Holmes applica la sua brillante deduzione per risolvere il caso. La seconda parte del film si sposta negli Stati Uniti, dove la storia si lega a eventi nell’America del West e alla storia dei mormoni.

Interpretazioni: Reginald Owen interpreta Sherlock Holmes nel film del 1933, mentre Warburton Gamble è il dottor John Watson. Anna May Wong interpreta Mrs. Pyke, uno dei personaggi chiave nel racconto.

Ricezione: L’adattamento cinematografico del 1933 ha ricevuto una ricezione generalmente positiva e ha contribuito a mantenere viva l’interesse per le storie di Sherlock Holmes sul grande schermo. Sebbene non sia uno dei film più conosciuti o celebrati sulla base delle storie di Holmes, rimane un pezzo di storia del cinema associato al personaggio iconico.

“A Study in Scarlet” è una delle prime storie di Sherlock Holmes e ha stabilito le basi per il successo futuro del personaggio nelle opere successive di Conan Doyle e nelle numerose produzioni cinematografiche e televisive. Questo adattamento cinematografico del 1933 offre una visione della prima avventura di Holmes e Watson attraverso l’interpretazione degli attori dell’epoca.

Il trionfo di Sherlock Holmes (1935)

Il-trionfo-di-Sherlock-Holmes

“Il trionfo di Sherlock Holmes” è un film britannico del 1935 basato sul personaggio di Sherlock Holmes creato da Sir Arthur Conan Doyle. Questo film fa parte della serie di film su Sherlock Holmes prodotti dagli studi Twickenham durante gli anni ’30, con Arthur Wontner nel ruolo di Sherlock Holmes e Ian Fleming nel ruolo del dottor John Watson.

Ecco alcune informazioni chiave su “Il trionfo di Sherlock Holmes”:

Trama: La trama del film ruota attorno al ritorno del Professor Moriarty, l’arcinemico di Sherlock Holmes, che si credeva fosse perito in una cascata alle cascate del Reichenbach in una precedente avventura. Moriarty riappare e riprende le sue attività criminali, costringendo Holmes e Watson a confrontarsi nuovamente con il loro formidabile avversario. Il film presenta un mistero intricato e uno scontro climatico tra Holmes e Moriarty.

Interpretazioni: Arthur Wontner riprende il ruolo di Sherlock Holmes, mentre Ian Fleming torna a interpretare il dottor John Watson. Le loro performance in questo film sono coerenti con le loro rappresentazioni in precedenti film della serie.

Ricezione: “Il trionfo di Sherlock Holmes” è stato generalmente ben accolto dal pubblico ed è considerato uno degli adattamenti più fedeli e riusciti delle storie originali di Arthur Conan Doyle. Cattura l’essenza della brillantezza deduttiva di Holmes e la dinamica tra Holmes e Watson.

Questo film è notevole per la sua interpretazione della storica rivalità tra Holmes e Moriarty e per il suo tentativo di rimanere fedele al materiale originale. Sebbene non sia altrettanto noto di altre versioni delle storie di Sherlock Holmes, “Il trionfo di Sherlock Holmes” fa parte della ricca storia cinematografica del detective e è apprezzato dai fan del personaggio.

Il mastino dei Baskerville (1939)

il-mastino-dei-Baskervilles

“Il mastino di Baskerville” è un film del 1939 basato sul celebre romanzo di Sir Arthur Conan Doyle intitolato “Il mastino di Baskerville”. Questa pellicola è uno dei film più noti e acclamati con Sherlock Holmes nel ruolo principale ed è parte della serie di film interpretati da Basil Rathbone come Holmes e Nigel Bruce come il dottor John Watson.

Ecco alcune informazioni chiave su “Il mastino di Baskerville” (1939):

Trama: Il film segue la trama del romanzo di Conan Doyle. La storia inizia quando il dottor John Watson (interpretato da Nigel Bruce) riceve una visita da un medico di campagna, il dottor Mortimer (interpretato da Lionel Atwill), che esprime preoccupazione per la sicurezza di Sir Henry Baskerville (interpretato da Richard Greene), il nuovo erede della tenuta di Baskerville Hall. Si crede che la famiglia Baskerville sia maledetta a causa di una leggenda che coinvolge un mastino infernale che uccide gli eredi. Sherlock Holmes (interpretato da Basil Rathbone) viene incaricato di investigare la questione e risolvere il mistero dietro il mastino.

Regia: Il film è stato diretto da Sidney Lanfield.

Interpretazione: Basil Rathbone è noto per la sua interpretazione classica di Sherlock Holmes in questa serie di film. Il suo Holmes è descritto come intelligente, freddo e razionale. Nigel Bruce interpreta il dottor Watson in modo più buffo e leggero rispetto a come è stato descritto nella letteratura originale, ma la loro chimica sullo schermo è stata molto apprezzata.

Ricezione: “Il mastino di Baskerville” è considerato uno dei film più riusciti e iconici nella serie di film con Rathbone e Bruce come Holmes e Watson. È stato elogiato per la sua fedeltà alla storia originale e per l’atmosfera cupa e misteriosa creata nella palude di Dartmoor, dove si svolgono gran parte degli eventi. Il film è ancora oggi apprezzato dai fan del genere.

Questo film del 1939 è solo una delle molte rappresentazioni cinematografiche di “Il mastino di Baskerville”, ma è certamente uno dei più noti e amati. È una tappa importante nella lunga storia cinematografica del personaggio di Sherlock Holmes.

Le avventure di Sherlock Holmes (1939)

“Le avventure di Sherlock Holmes” è un film del 1939 basato sui personaggi creati da Sir Arthur Conan Doyle, con Basil Rathbone nel ruolo di Sherlock Holmes e Nigel Bruce nel ruolo del dottor John Watson. Questo film è uno dei numerosi adattamenti cinematografici delle storie di Sherlock Holmes interpretate da Rathbone e Bruce durante gli anni ’30 e ’40.

Ecco alcune informazioni chiave su “Le avventure di Sherlock Holmes” del 1939:

Trama: Il film è una raccolta di storie brevi di Sherlock Holmes tratte dalle opere di Conan Doyle. Le storie includono “Scandalo a Bohemia,” “La lega dei capelli rossi,” e “Un caso di identità.” In ognuna di queste storie, Holmes e Watson affrontano misteri e enigmi unici che richiedono l’acutezza deduttiva di Holmes per risolverli.

Interpretazioni: Basil Rathbone riprende il suo ruolo di Sherlock Holmes, mentre Nigel Bruce torna come dottor Watson. Le loro performance nella serie sono diventate iconiche, e Rathbone è spesso considerato uno dei migliori interpreti di Holmes.

Regia: Il film è stato diretto da Alfred L. Werker ed è noto per catturare l’atmosfera vittoriana delle storie originali di Conan Doyle.

Ricezione: “Le avventure di Sherlock Holmes” è stato ben accolto dalla critica e dal pubblico. È noto per la sua fedeltà alle storie originali di Conan Doyle e per le performance convincenti di Rathbone e Bruce nei loro ruoli. Il film ha contribuito a consolidare la reputazione di Basil Rathbone come uno dei più celebri interpreti di Sherlock Holmes.

Questo adattamento cinematografico è parte della serie di film di Sherlock Holmes interpretati da Basil Rathbone e Nigel Bruce ed è amato dai fan delle storie di Holmes per la sua autenticità e l’abilità nel catturare l’essenza del celebre detective.

Sherlock Holmes e l’arma segreta (1942)

Sherlock-Holmes-e-larma-segreta

“Sherlock Holmes and the Secret Weapon” è un film del 1942 che fa parte della serie di film su Sherlock Holmes interpretato da Basil Rathbone e Nigel Bruce. Questo film è noto anche come “Sherlock Holmes in Washington” nel Regno Unito. È uno dei film della serie prodotti durante gli anni ’40 durante la Seconda Guerra Mondiale e presenta Sherlock Holmes coinvolto in una trama di spionaggio.

Ecco alcune informazioni chiave su “Sherlock Holmes and the Secret Weapon” (o “Sherlock Holmes in Washington”):

Trama: Nel film, Sherlock Holmes viene coinvolto nella missione di proteggere il famoso scienziato svizzero, il dottor Franz Tobel, che ha inventato una nuova arma segreta per il governo britannico. Il dottor Tobel è fuggito dalla Germania nazista e deve essere protetto mentre lavora alla riproduzione dell’arma segreta in Gran Bretagna. Holmes e il dottor Watson devono impedire che l’arma cada nelle mani dei nazisti.

Regia: Il film è stato diretto da Roy William Neill, che ha diretto molti dei film della serie Holmes con Rathbone e Bruce.

Interpretazioni: Basil Rathbone ritorna nel ruolo di Sherlock Holmes, mentre Nigel Bruce interpreta il dottor Watson. La loro interpretazione dei personaggi è uno dei punti di forza del film.

Ricezione: “Sherlock Holmes and the Secret Weapon” è stato ben accolto dai fan della serie e rappresenta una delle puntate più conosciute della serie di Holmes con Rathbone e Bruce. La trama di spionaggio e l’ambientazione durante la guerra conferiscono al film un tocco di suspense aggiuntiva, rendendolo uno dei favoriti tra gli appassionati delle avventure di Holmes.

Questo film, insieme agli altri della serie, offre una fedele rappresentazione dei personaggi di Holmes e Watson e presenta una trama avvincente e ricca di intrighi. È un altro esempio del successo duraturo delle storie di Sherlock Holmes e delle interpretazioni di Basil Rathbone e Nigel Bruce nei loro ruoli iconici.

GUARDA IL FILM

Sherlock Holmes e la Voce del Terrore (1942)

“Sherlock Holmes e la Voce del Terrore” è un film del 1942 basato sui personaggi creati da Sir Arthur Conan Doyle, con Basil Rathbone nel ruolo di Sherlock Holmes e Nigel Bruce nel ruolo del dottor John Watson. Questo film fa parte della serie di film su Sherlock Holmes prodotti dalla Universal Pictures durante gli anni ’40.

Ecco alcune informazioni chiave su “Sherlock Holmes e la Voce del Terrore” del 1942:

Trama: In questo film, Holmes è chiamato a investigare una serie di misteriose trasmissioni radiofoniche naziste conosciute come “La Voce del Terrore” durante la Seconda Guerra Mondiale. Queste trasmissioni contengono informazioni sulle operazioni militari britanniche e sono destinate a demoralizzare la popolazione britannica. Holmes, con l’assistenza del dottor Watson e dei servizi segreti britannici, si imbarca in una missione per scoprire l’identità della persona dietro alle trasmissioni e mettere fine alle loro attività.

Interpretazioni: Basil Rathbone interpreta nuovamente Sherlock Holmes, mentre Nigel Bruce torna a interpretare il dottor Watson. La chimica tra Rathbone e Bruce nei loro rispettivi ruoli rimane uno dei punti salienti del film.

Regia: Il film è stato diretto da John Rawlins ed è ambientato nel contesto di Londra durante la guerra. Cattura la tensione e lo spionaggio dell’epoca.

Ricezione: “Sherlock Holmes e la Voce del Terrore” è stato distribuito durante un periodo in cui la Seconda Guerra Mondiale era in corso e si basava sulle paure e le preoccupazioni dell’epoca. Il film è stato generalmente ben accolto dal pubblico e ha contribuito alla popolarità delle interpretazioni di Rathbone e Bruce dei personaggi di Holmes e Watson.

Questo film è notevole per l’ambientazione durante la guerra e per il modo in cui ha integrato Sherlock Holmes nel contesto del conflitto globale. Sebbene si discosti dalle ambientazioni originali dell’era vittoriana delle storie di Conan Doyle, collocando Holmes in uno scenario nuovo e avvincente, ha aggiunto una dimensione unica alla tradizione del personaggio.

Sherlock Holmes a Washington (1943)

“Sherlock Holmes a Washington” è un film del 1943 basato sui personaggi creati da Sir Arthur Conan Doyle, con Basil Rathbone nel ruolo di Sherlock Holmes e Nigel Bruce nel ruolo del dottor John Watson. Questo film è parte della serie di adattamenti cinematografici di Sherlock Holmes prodotti dalla Universal Pictures durante gli anni ’40.

Ecco alcune informazioni chiave su “Sherlock Holmes a Washington” del 1943:

Trama: Nel film, Holmes viene coinvolto in una delicata missione di sicurezza nazionale durante la Seconda Guerra Mondiale. Deve recuperare un importante documento rubato, noto come il “Washington Letter,” che contiene segreti militari cruciali. La trama si svolge principalmente a Washington, D.C., dove Holmes e Watson devono affrontare situazioni di spionaggio e intrighi.

Interpretazioni: Basil Rathbone interpreta Sherlock Holmes, mentre Nigel Bruce ritorna nel ruolo del dottor John Watson. La coppia di attori offre le loro tipiche e amate performance nei panni dei celebri personaggi.

Regia: Il film è stato diretto da Roy William Neill ed è noto per catturare l’atmosfera di Washington, D.C., durante il periodo bellico.

Ricezione: “Sherlock Holmes a Washington” è stato ben accolto dal pubblico e ha contribuito a mantenere alta l’interesse per le avventure di Holmes sul grande schermo durante gli anni della Seconda Guerra Mondiale. Sebbene possa essere considerato uno dei film meno conosciuti della serie di Rathbone e Bruce, rimane una parte apprezzata della filmografia di Sherlock Holmes.

Questo film è noto per la sua trama di spionaggio e per l’ambientazione negli Stati Uniti durante la guerra, che lo distingue da molti altri adattamenti delle storie di Sherlock Holmes.

Sherlock Holmes di fronte alla morte (1943)

“Sherlock Holmes di fronte alla morte” è un film del 1943 basato sui personaggi creati da Sir Arthur Conan Doyle, con Basil Rathbone che ritorna nel ruolo di Sherlock Holmes e Nigel Bruce come il dottor John Watson. Questo film fa parte della serie di film su Sherlock Holmes prodotti dalla Universal Pictures durante gli anni ’40.

Ecco alcune informazioni chiave su “Sherlock Holmes di fronte alla morte” del 1943:

Trama: In questo film, Holmes e Watson vengono chiamati a investigare una serie di morti misteriose a Musgrave Manor, una dimora signorile trasformata in un ospedale militare durante la Seconda Guerra Mondiale. Le morti sono legate a una maledizione di famiglia secolare e alla scomparsa del maggiordomo della famiglia Musgrave. Holmes deve svelare i segreti della dimora e la storia della famiglia Musgrave per risolvere il caso.

Interpretazioni: Basil Rathbone riprende il suo ruolo di Sherlock Holmes, mentre Nigel Bruce torna a interpretare il dottor John Watson. La loro chimica sullo schermo rimane uno dei punti di forza della serie.

Regia: Il film è stato diretto da Roy William Neill ed è noto per creare un’atmosfera inquietante all’interno della dimora, aggiungendo mistero e tensione alla storia.

Ricezione: “Sherlock Holmes di fronte alla morte” ha ricevuto recensioni positive ed è stato ben accolto dal pubblico. È noto per il suo avvincente intreccio misterioso e per l’eccellenza continua di Rathbone e Bruce nei loro iconici ruoli.

Questo film è noto per il suo mistero intrigante, l’ambientazione suggestiva e il modo in cui ha adattato con successo Holmes al contesto bellico della Seconda Guerra Mondiale. È considerato uno dei punti salienti della serie di film su Sherlock Holmes con Basil Rathbone e Nigel Bruce.

The Spider Woman (1944)

“The Spider Woman” è un film del 1944 basato sui personaggi creati da Sir Arthur Conan Doyle, con Basil Rathbone nel ruolo di Sherlock Holmes e Nigel Bruce nel ruolo del dottor John Watson. Questo film fa parte della serie di film su Sherlock Holmes prodotti dalla Universal Pictures durante gli anni ’40.

Trama: In questo film, Holmes è chiamato a investigare una serie di morti misteriose che sembrano essere legate a una donna conosciuta come “La Donna Ragno”. Questa donna attira le sue vittime nella sua rete, e queste finiscono morte in circostanze insolite. Holmes e Watson sono incaricati di svelare il mistero di queste morti e fermare il piano mortale de La Donna Ragno.

Interpretazioni: Basil Rathbone riprende il suo ruolo di Sherlock Holmes, mentre Nigel Bruce torna a interpretare il dottor John Watson. Il film mette in mostra la loro ormai consolidata chimica nei rispettivi ruoli.

Regia: Diretto da Roy William Neill, il film crea efficacemente un’atmosfera di suspense e tensione mentre Holmes si immerge nell’indagine.

Ricezione: “The Spider Woman” ha ricevuto recensioni positive ed è stato ben accolto dal pubblico. È noto per il suo avvincente intreccio misterioso e per l’eccellenza continua di Rathbone e Bruce nei loro iconici ruoli.

Questo film è noto per la sua trama avvincente e misteriosa, nonché per la memorabile interpretazione de La Donna Ragno come avversaria astuta per Holmes. Rimane un amato capitolo nella serie di film su Sherlock Holmes con Basil Rathbone e Nigel Bruce.

Iscriviti

L’artiglio scarlatto (1944)

“L’artiglio scarlatto” è un film del 1944 basato sui personaggi creati da Sir Arthur Conan Doyle, con Basil Rathbone nel ruolo di Sherlock Holmes e Nigel Bruce nel ruolo del dottor John Watson. Questo film fa parte della serie di film su Sherlock Holmes prodotti dalla Universal Pictures durante gli anni ’40.

Trama: In questo film, Holmes e Watson viaggiano verso un remoto villaggio canadese chiamato La Mort Rouge (La Morte Rossa). Il villaggio è tormentato da una serie di omicidi e gli abitanti credono che una creatura soprannaturale ne sia responsabile. Holmes è chiamato ad indagare su questi misteriosi omicidi e scoprire la verità dietro la leggenda de La Morte Rossa.

Interpretazioni: Basil Rathbone riprende il suo ruolo di Sherlock Holmes, mentre Nigel Bruce torna a interpretare il dottor John Watson. Il film mette in mostra la loro ben consolidata chimica nei rispettivi ruoli iconici.

Regia: Diretto da Roy William Neill, il film crea efficacemente un’atmosfera inquietante e di suspense mentre Holmes e Watson affrontano le leggende soprannaturali legate a La Morte Rossa.

Ricezione: “L’artiglio scarlatto” ha ricevuto recensioni positive ed è stato ben accolto dal pubblico. È noto per l’ambientazione suggestiva e per il modo in cui incorpora elementi di horror nel tradizionale mistero di Sherlock Holmes.

Questo film è notevole per la sua combinazione del genere detective di Sherlock Holmes con elementi di horror e per l’ambientazione unica in un remoto villaggio canadese. Rimane uno dei preferiti tra i fan della serie di film su Sherlock Holmes con Basil Rathbone e Nigel Bruce.

Sherlock Holmes e la perla della morte (1944)

“Sherlock Holmes e la perla della morte” è un film del 1944 basato sui personaggi creati da Sir Arthur Conan Doyle, con Basil Rathbone nel ruolo di Sherlock Holmes e Nigel Bruce nel ruolo del dottor John Watson. Questo film fa parte della serie di film su Sherlock Holmes prodotti dalla Universal Pictures durante gli anni ’40.

Ecco alcune informazioni chiave su “Sherlock Holmes e la perla della morte” del 1944:

Trama: In questo film, Holmes e Watson vengono coinvolti nel mondo dei gioielli rubati e dell’omicidio quando una famosa perla conosciuta come la “Stella di Rodi” viene rubata da un museo. Il ladro, disposto a uccidere per proteggere il luogo segreto in cui si trova la perla, scatena una serie di eventi mortali. Holmes è incaricato di recuperare la perla e svelare il mistero che la circonda.

Interpretazioni: Basil Rathbone riprende il suo ruolo di Sherlock Holmes, mentre Nigel Bruce torna a interpretare il dottor John Watson. Il film mette in mostra la loro ben consolidata chimica nei rispettivi ruoli iconici.

Regia: Diretto da Roy William Neill, il film combina efficacemente elementi di mistero e suspense mentre Holmes indaga sul furto della preziosa perla.

Ricezione: “Sherlock Holmes e la perla della morte” ha ricevuto recensioni positive ed è stato ben accolto dal pubblico. È noto per il suo avvincente intreccio misterioso e per l’eccellenza continua di Rathbone e Bruce nei loro iconici ruoli.

Questo film è noto per il suo intrigante mistero incentrato su una perla rubata e sul gioco del gatto e del topo tra Holmes e i ladri astuti. Rimane un amato capitolo nella serie di film su Sherlock Holmes con Basil Rathbone e Nigel Bruce.

Sherlock Holmes e la casa del terrore (1945)

“Sherlock Holmes e la casa del terrore” è un film del 1945 basato sui personaggi creati da Sir Arthur Conan Doyle, con Basil Rathbone nel ruolo di Sherlock Holmes e Nigel Bruce nel ruolo del dottor John Watson. Questo film fa parte della serie di film su Sherlock Holmes prodotti dalla Universal Pictures durante gli anni ’40.

Ecco alcune informazioni chiave su “Sherlock Holmes e la casa del terrore” del 1945:

Trama: In questo film, Holmes e Watson vengono chiamati a investigare una serie di omicidi tra i membri di un club esclusivo chiamato “I Buoni Compagni”. Ciascun membro riceve un pacco misterioso e mortale contenente un pezzo di un oggetto ceramico noto come “Hira-ata-kan,” utilizzato in un rituale giapponese. Holmes deve scoprire il legame tra questi omicidi e lo strano oggetto rituale.

Interpretazioni: Basil Rathbone riprende il suo ruolo di Sherlock Holmes, mentre Nigel Bruce torna a interpretare il dottor John Watson. Il film mette in mostra la loro ben consolidata chimica nei rispettivi ruoli.

Regia: Diretto da Roy William Neill, il film crea efficacemente un’atmosfera di suspense e mistero mentre Holmes svela i segreti che circondano gli omicidi.

Ricezione: “Sherlock Holmes e la casa del terrore” ha ricevuto recensioni positive ed è stato ben accolto dal pubblico. È noto per il suo intrigante intreccio misterioso e per l’eccellenza continua di Rathbone e Bruce nei loro iconici ruoli.

Questo film è noto per il suo mistero coinvolgente e enigmatico, così come per l’ambientazione suggestiva all’interno del club inquietante. Rimane un amato capitolo nella serie di film su Sherlock Holmes con Basil Rathbone e Nigel Bruce.

Sherlock Holmes e la donna in verde (1945)

Sherlock-Holmes-e-la-donna-in-verde

“Sherlock Holmes e la donna in verde” è un film del 1945 che fa parte della serie di film su Sherlock Holmes, con Basil Rathbone nel ruolo di Sherlock Holmes e Nigel Bruce nel ruolo del dottor John Watson. Questo film è basato sui personaggi creati da Sir Arthur Conan Doyle ed è noto per la sua trama misteriosa e avvincente.

Ecco alcune informazioni chiave su “Sherlock Holmes e la donna in verde”:

Trama: Nel film, Sherlock Holmes viene chiamato per investigare una serie di omicidi in cui giovani donne vengono strangolate e lasciate con un dito mozzato. Holmes si coinvolge nel caso dopo essere stato contattato da una donna di nome Lydia Marlowe (interpretata da Hillary Brooke), preoccupata per il marito scomparso. Mentre Holmes approfondisce l’indagine, scopre un sinistro complotto che coinvolge l’ipnotismo, il ricatto e una misteriosa donna in verde.

Regia: Il film è stato diretto da Roy William Neill, che ha diretto diversi film della serie su Sherlock Holmes con Rathbone e Bruce.

Interpretazioni: Basil Rathbone riprende il suo ruolo di Sherlock Holmes, mentre Nigel Bruce ritorna come dottor Watson. Le loro interpretazioni dell’iconica coppia di detective sono un aspetto centrale del film.

Ricezione: “Sherlock Holmes e la donna in verde” è generalmente ben accolto dai fan della serie. Viene apprezzato per la sua atmosfera avvincente e misteriosa, così come per la chimica tra Rathbone e Bruce nei loro rispettivi ruoli. Il film è noto per il suo mistero intrigante e l’uso dell’ipnotismo come elemento chiave della trama.

Questo film, come gli altri della serie, offre una fedele rappresentazione dei personaggi di Holmes e Watson e presenta un mistero avvincente per gli spettatori. È un altro esempio della duratura popolarità delle storie di Sherlock Holmes e dell’appello perdurante di Basil Rathbone e Nigel Bruce nei loro ruoli iconici.

GUARDA IL FILM

Destinazione Algeri (1945)

“Destinazione Algeri” è un film del 1945 basato sui personaggi creati da Sir Arthur Conan Doyle, con Basil Rathbone nel ruolo di Sherlock Holmes e Nigel Bruce nel ruolo del dottor John Watson. Questo film fa parte della serie di film su Sherlock Holmes prodotti dalla Universal Pictures durante gli anni ’40.

Ecco alcune informazioni chiave su “Destinazione Algeri” del 1945:

Trama: In questo film, Holmes e Watson sono incaricati della sicurezza dell’erede al trono di un regno europeo fittizio, che viaggia in incognito verso l’Inghilterra. Devono proteggerlo dagli assassini che cercano di impedirgli di raggiungere la sua destinazione in sicurezza. Il viaggio li porta a bordo di una nave diretta verso Algeri, dove devono risolvere un mistero omicida mentre assicurano la sicurezza del principe.

Interpretazioni: Basil Rathbone riprende il suo ruolo di Sherlock Holmes, mentre Nigel Bruce torna a interpretare il dottor John Watson. Il film mette in mostra la loro ben consolidata chimica nei rispettivi ruoli.

Regia: Diretto da Roy William Neill, il film combina elementi di mistero, avventura e suspense mentre Holmes e Watson affrontano un viaggio pericoloso.

Ricezione: “Destinazione Algeri” ha ricevuto recensioni positive ed è stato ben accolto dal pubblico. È noto per la sua trama avventurosa e per l’eccellenza continua di Rathbone e Bruce nei loro iconici ruoli.

Questo film è noto per la sua avventura emozionante e per l’ambientazione insolita di un viaggio in nave, che aggiunge una dimensione unica alla serie di Sherlock Holmes. Rimane un amato capitolo nella serie di film su Sherlock Holmes con Basil Rathbone e Nigel Bruce.

Terrore nella notte (1946)

Sherlock-Holmes-terror-by-night

“Terrore nella notte” è un film del 1946 che fa parte della serie di film su Sherlock Holmes, con Basil Rathbone nel ruolo di Sherlock Holmes e Nigel Bruce nel ruolo del dottor John Watson. Il film è noto per essere una delle numerose trasposizioni delle storie di Arthur Conan Doyle.

Ecco alcune informazioni chiave su “Terror by Night”:

Trama: In “Terrore nella notte”, Sherlock Holmes e il dottor Watson sono incaricati di proteggere la famosa Star of Rhodesia, un prezioso diamante, mentre viene trasportato in treno da Londra a Edimburgo. Durante il viaggio, il diamante viene rubato e si verifica un omicidio. Holmes deve risolvere il mistero del diamante rubato e dell’omicidio, il tutto all’interno del treno in movimento.

Regia: Il film è stato diretto da Roy William Neill, che ha diretto diversi altri film della serie.

Interpretazioni: Basil Rathbone riprende il suo ruolo di Sherlock Holmes, mentre Nigel Bruce ritorna come dottor Watson. La loro chimica come l’iconica coppia detective è uno dei punti di forza del film.

Ricezione: “Terrore nella notte” è generalmente ben accolto dai fan della serie su Sherlock Holmes con Rathbone e Bruce. È apprezzato per la trama avvincente e per il modo in cui utilizza in modo efficace l’ambientazione confinata di un treno per creare tensione e mistero. Sebbene non sia considerato il migliore della serie, rimane un classico nel panorama cinematografico di Holmes.

Come gli altri film della serie, “Terrore nella notte” offre una fedele rappresentazione dei personaggi di Holmes e Watson e presenta un mistero coinvolgente per il pubblico. È una testimonianza della duratura popolarità delle storie di Arthur Conan Doyle e dell’attrattiva perdurante di Basil Rathbone e Nigel Bruce nei rispettivi ruoli.

GUARDA IL FILM

Vestito per uccidere (1946)

Sherlock-Holmes-dressed-to-kill

“Vestito per uccidere” è un film del 1946 che fa parte della serie di film su Sherlock Holmes interpretato da Basil Rathbone e Nigel Bruce. Questo film è basato su uno dei racconti brevi di Arthur Conan Doyle intitolato “The Adventure of the Six Napoleons.”

Ecco alcune informazioni chiave su “Vestito per uccidere”:

Trama: Il film presenta Sherlock Holmes e il dottor Watson alle prese con una serie di misteriosi omicidi legati a oggetti apparentemente insignificanti, tra cui alcune statue di Napoleone Bonaparte. Holmes deve risolvere il mistero dietro questi omicidi e scoprire il motivo che si cela dietro il furto e la distruzione di queste statue.

Regia: Il film è stato diretto da Roy William Neill, che ha diretto molti dei film della serie con Rathbone e Bruce.

Interpretazioni: Basil Rathbone ritorna nel ruolo di Sherlock Holmes, mentre Nigel Bruce interpreta il dottor Watson. La loro interpretazione della coppia detective rimane un punto di forza di questo film.

Ricezione: “Vestito per uccidere” è stato ben accolto dai fan della serie Holmes con Rathbone e Bruce. È noto per la sua trama avvincente e il mistero intrigante che coinvolge oggetti quotidiani. Anche se può non essere considerato uno dei film più celebri della serie, continua ad essere apprezzato dagli appassionati del detective più famoso della letteratura.

Come altri film della serie, “Vestito per uccidere” offre una fedele rappresentazione dei personaggi di Holmes e Watson e presenta un’interessante trama investigativa. È un altro esempio della popolarità duratura delle storie di Sherlock Holmes e dell’interpretazione di Basil Rathbone nel ruolo del celebre detective.

GUARDA IL FILM

Picture of Indiecinema

Indiecinema

0 0 voti
Film Rating
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi.x