Orizzonte perduto

Indice dei contenuti

“Orizzonte perduto” è un film di fantascienza del 1937 diretto da Frank Capra e basato sul romanzo omonimo di James Hilton. Il film segue la storia di un gruppo di passeggeri americani che si schiantano con un aereo sulle montagne dell’Himalaya e vengono salvati da un gruppo di monaci tibetani che li conducono a Shangri-La, una città nascosta in una valle incontaminata.

Il film è stato un grande successo di critica e di pubblico al momento della sua uscita, vincendo due premi Oscar per la migliore scenografia e per il miglior montaggio. È considerato uno dei migliori film di Capra e uno dei classici del cinema americano degli anni ’30.

La storia del film esplora temi come la ricerca della felicità, la spiritualità e la natura umana. Il personaggio principale, interpretato da Ronald Colman, è un diplomatico americano che, dopo aver trascorso del tempo a Shangri-La, deve scegliere se rimanere nella città felice e pacifica o tornare alla vita nel mondo esterno.

Il film è noto per la sua fotografia mozzafiato, la colonna sonora incantevole e l’interpretazione dei suoi attori. È considerato uno dei primi film di fantascienza e ha influenzato molti film successivi con temi simili. “Orizzonte perduto” è un classico del cinema che merita di essere visto per la sua bellezza visiva e per la sua profondità tematica.

ABBONATI AL CANALE

Trama

Orizzonte-perduto

La trama di “Orizzonte perduto” segue un gruppo di passeggeri americani che, a causa di un incidente aereo, si schiantano sulle montagne dell’Himalaya. Tra i sopravvissuti c’è Robert Conway (interpretato da Ronald Colman), un diplomatico britannico che stava tornando a casa dopo aver completato una missione in Cina.

Conway e gli altri superstiti sono salvati da un gruppo di monaci tibetani che li conducono a Shangri-La, una città nascosta in una valle remota e incontaminata dell’Himalaya. La città sembra essere un paradiso terrestre, dove la gente vive in pace e armonia, e dove il tempo sembra essersi fermato.

Conway si innamora di Sondra (interpretata da Jane Wyatt), una giovane donna che vive a Shangri-La, e inizia a sentirsi attratto dalla vita tranquilla e serena della città. Tuttavia, Conway e gli altri superstiti sono preoccupati per il loro futuro e cercano un modo per tornare alle loro vite precedenti.

La tensione sale quando un gruppo di ribelli tibetani cerca di attaccare la città, mettendo in pericolo la vita di tutti. Conway deve fare una scelta difficile tra la vita felice e pacifica di Shangri-La e la sua vecchia vita nel mondo esterno.

La trama del film esplora temi come la ricerca della felicità, la spiritualità e la natura umana, offrendo uno sguardo unico su una cultura diversa e una visione utopistica della vita.

Personaggi

Orizzonte-perduto

Ecco i principali personaggi di “Orizzonte perduto”:

Robert Conway (interpretato da Ronald Colman): il personaggio principale, un diplomatico britannico che si ritrova a vivere un’esperienza straordinaria dopo essere sopravvissuto ad un incidente aereo.

Sondra (interpretata da Jane Wyatt): una giovane donna che vive a Shangri-La e che si innamora di Conway.

Chang (interpretato da H.B. Warner): il capo dei monaci tibetani che salvano Conway e gli altri sopravvissuti dell’incidente aereo.

Henry Barnard (interpretato da Thomas Mitchell): un giornalista americano che cerca di convincere gli altri sopravvissuti a tornare alla vita normale.

Gloria (interpretata da Isabel Jewell): una ragazza americana che cerca di sedurre Conway e di convincerlo a tornare con lei negli Stati Uniti.

Questi personaggi, insieme ad altri membri della comunità di Shangri-La e agli antagonisti, formano un insieme di personaggi complessi che contribuiscono alla trama del film e alla sua narrazione.

ABBONATI AL CANALE

Produzione del film 

Orizzonte-perduto

Il film “Orizzonte perduto” è stato prodotto dalla Columbia Pictures e diretto da Frank Capra, con un budget di circa 1,25 milioni di dollari. La produzione ha avuto inizio nel marzo 1937 e si è conclusa nel giugno dello stesso anno.

La maggior parte del film è stato girato negli studi della Columbia Pictures a Hollywood, con l’eccezione di alcune scene esterne che sono state girate nella San Bernardino National Forest in California. Inoltre, alcune scene sono state girate a Bishop, in California, e altre ancora in una fattoria vicino a San Luis Obispo.

Il regista Frank Capra ha fatto ricorso ad alcuni effetti speciali per creare l’immagine di Shangri-La e della valle che lo circonda, utilizzando diversi filtri per modificare la luce e la tonalità delle immagini. Inoltre, è stata utilizzata una grande maquette per creare l’immagine della città nascosta.

Il film ha ricevuto un’ampia attenzione durante la sua produzione, con una grande campagna pubblicitaria che ha incluso la distribuzione di manifesti e la creazione di un libro illustrato per bambini che raccontava la storia del film.

In conclusione, “Orizzonte perduto” è stato prodotto con grande cura e attenzione per i dettagli, utilizzando tecniche innovative per creare immagini suggestive e coinvolgenti.

Distribuzione e accoglienza

“Orizzonte perduto” è stato distribuito nelle sale cinematografiche degli Stati Uniti il 2 marzo 1937. Il film ha ottenuto un grande successo di pubblico e di critica, diventando uno dei maggiori successi della Columbia Pictures dell’epoca.

Il film ha ricevuto sette nomination agli Academy Awards del 1938, vincendo due premi per la migliore scenografia e la migliore fotografia. Inoltre, “Orizzonte perduto” è stato inserito nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti nel 1998, come opera di “significativo valore culturale, storico o estetico”.

La pellicola è stata particolarmente apprezzata per la sua narrazione fantasiosa e romantica, la sua immagine poetica di una cultura esotica e la sua colonna sonora commovente. Inoltre, il film ha influenzato molti altri lavori cinematografici successivi, tra cui “Il paradiso all’improvviso” di Ridley Scott.

“Orizzonte perduto” è stato un grande successo di critica e di pubblico, apprezzato per la sua storia romantica e il suo stile visivo innovativo. Ancora oggi, è considerato un classico del cinema americano degli anni ’30.

Stile del film

“Orizzonte perduto” è un film che si distingue per il suo stile visivo e narrativo, caratterizzato da un’atmosfera romantica e sognante.

Il film è stato girato con una fotografia intensa e drammatica, che utilizza diverse tecniche per creare immagini suggestive e coinvolgenti. Ad esempio, il regista Frank Capra ha utilizzato lenti speciali per creare un’immagine sfocata e poetica, dando alla pellicola un aspetto onirico.

Inoltre, il film utilizza una colonna sonora coinvolgente e commovente, composta da Dimitri Tiomkin, che contribuisce a creare un’atmosfera romantica e sognante.

Sul piano narrativo, “Orizzonte perduto” si distingue per la sua storia fantasiosa e romantica, che descrive un mondo ideale e utopico, dove la pace e la felicità regnano sovrane. La narrazione è fortemente influenzata dal romanzo di James Hilton da cui il film è tratto, e si basa su un equilibrio tra realismo e fantasia.

“Orizzonte perduto” è caratterizzato da uno stile visivo e narrativo innovativo e coinvolgente, che ha influenzato molti altri lavori cinematografici successivi.

ABBONATI AL CANALE

Il regista

Frank-Capra

Il regista di “Orizzonte perduto” è Frank Capra, uno dei più importanti registi americani del XX secolo. Capra è stato un maestro della commedia e ha diretto molti dei più grandi successi del cinema americano degli anni ’30 e ’40.

Capra ha diretto numerosi film di successo, tra cui “La vita è meravigliosa” (It’s a Wonderful Life), “Mr. Smith va a Washington” (Mr. Smith Goes to Washington), “Giorno di paga” (Pay Day), “La signora di Shanghai” (The Lady from Shanghai) e molti altri.

Capra è stato un regista molto versatile e ha saputo spaziare tra generi diversi, come la commedia, il dramma, il noir e l’avventura. Inoltre, ha saputo creare personaggi indimenticabili e ha lavorato con alcuni dei più grandi attori del suo tempo, come James Stewart, Gary Cooper e Barbara Stanwyck.

In “Orizzonte perduto”, Capra ha saputo creare un’atmosfera poetica e romantica, che ha contribuito a rendere il film un classico del cinema americano degli anni ’30. Grazie alla sua maestria nella creazione di atmosfere suggestive e coinvolgenti, Capra ha saputo rendere “Lost Horizon” uno dei suoi film più riusciti e apprezzati.

Picture of Indiecinema

Indiecinema