L’invasione dei mostri verdi

Indice dei contenuti

“L’invasione dei mostri verdi” è un film di fantascienza del 1962 diretto da Steve Sekely e tratto dall’omonimo romanzo di John Wyndham.

La trama del film segue le vicende di Bill Masen (interpretato da Howard Keel), un uomo che si risveglia dopo essere stato bendato per due giorni a causa di un intervento chirurgico agli occhi. In questo periodo, una pioggia di meteoriti ha causato una cecità di massa in tutta l’Inghilterra, lasciando solo pochi individui capaci di vedere.

Mentre Masen cerca di adattarsi alla nuova realtà, scopre che una specie di piante geneticamente modificate, chiamate Triffids, stanno invadendo il pianeta e uccidendo gli esseri umani, nutrendosi dei loro corpi. Masen e un piccolo gruppo di sopravvissuti cercano di fuggire dalle Triffids e trovare un modo per invertire l’effetto della pioggia di meteoriti e salvare l’umanità.

Il film è stato un grande successo commerciale e ha influenzato numerosi altri film di fantascienza e horror successivi. Ha anche ispirato una serie televisiva britannica del 1981 con lo stesso titolo, oltre a diverse opere letterarie e cinematografiche successive.

Trama

La trama di “L’invasione dei mostri verdi” segue le vicende di Bill Masen, un biologo specializzato nelle Triffids, una specie di piante geneticamente modificate che crescono fino a sette piedi di altezza e producono una sostanza oleosa altamente preziosa per la produzione di biocarburanti.

Dopo una pioggia di meteoriti, che si presume abbia causato una cecità di massa in tutta l’Inghilterra, Masen si risveglia dopo essere stato bendato per due giorni a causa di un intervento chirurgico agli occhi. Scopre presto che il mondo è stato completamente sconvolto dalla pioggia di meteoriti e che solo pochi individui hanno mantenuto la loro vista.

Masen si mette in viaggio attraverso un paesaggio post-apocalittico e disorientante, cercando di trovare altri sopravvissuti. Incontrerà Susan, una giovane ragazza che ha mantenuto la vista e che si unirà a lui nella sua ricerca. Insieme, scoprono che le Triffids, inizialmente coltivate come una promettente fonte di energia alternativa, si sono evolute in creature aggressive, mobili e carnivore, in grado di attaccare e uccidere gli esseri umani.

Mentre Masen e Susan cercano di trovare un rifugio sicuro, incontrano un gruppo di sopravvissuti che si sono stabiliti in un faro sulla costa. Tuttavia, lì scoprono che il luogo non è così sicuro come sembra, e che gli esseri umani sono diventati in molti casi più pericolosi delle stesse Triffids.

Insieme ad altri sopravvissuti, Masen cerca di trovare un modo per invertire l’effetto della pioggia di meteoriti e per fermare le Triffids prima che distruggano completamente l’umanità. La loro missione li porterà ad affrontare numerosi pericoli e sfide, culminando in un epico confronto finale con le Triffids stesse.

Personaggi del film 

Ecco i principali personaggi del film “L’invasione dei mostri verdi”:

Bill Masen: è il protagonista del film, un biologo specializzato nelle Triffids che si risveglia dopo una operazione agli occhi per trovare un mondo completamente sconvolto. Masen è un uomo intelligente e pragmatico che cerca di trovare un modo per salvare l’umanità dal pericolo rappresentato dalle Triffids.

Susan: è una giovane donna che ha mantenuto la vista dopo la pioggia di meteoriti e che si unisce a Masen nella sua ricerca di sopravvissuti. Susan si dimostra coraggiosa e leale nei confronti di Masen e degli altri sopravvissuti, nonostante l’enorme pericolo rappresentato dalle Triffids.

Karen Goodwin: è una ragazza cieca che viene salvata da Masen e che si unisce al gruppo di sopravvissuti nel faro. Karen è gentile e sensibile, ma spesso si sente inutile a causa della sua cecità.

Tom Goodwin: è il fratello maggiore di Karen, un uomo forte e coraggioso che cerca di proteggere i sopravvissuti dal pericolo rappresentato dalle Triffids e dagli altri esseri umani.

Christine Durant: è una donna che lavorava con Masen prima della pioggia di meteoriti e che si unisce al gruppo di sopravvissuti. Christine è determinata e intelligente, ma spesso lotta con la disperazione e la paura.

Mr. Coker: è un uomo anziano che diventa il leader del gruppo di sopravvissuti nel faro. Coker è pragmatico e autoritario, ma spesso lotta con la propria debolezza fisica.

Il dottor Soames: è un medico che viene incontrato da Masen e Susan durante il loro viaggio attraverso la campagna inglese. Soames è un uomo gentile e disponibile, ma presto si rivela essere pericoloso per i sopravvissuti.

Le Triffids: sono la principale minaccia del film, una specie di piante carnivore geneticamente modificate che hanno acquisito la capacità di muoversi e di attaccare gli esseri umani. Le Triffids sono aggressive e letali, e rappresentano una seria minaccia per la sopravvivenza dell’umanità.

Produzione 

Il film “L’invasione dei mostri verdi” è stato prodotto dalla British Lion Films e diretto da Steve Sekely e Freddie Francis. La sceneggiatura è stata scritta da Bernard Gordon, basata sull’omonimo romanzo di John Wyndham.

Le riprese sono state effettuate principalmente nel Regno Unito, tra cui Londra, il Berkshire, la campagna inglese e le coste del Kent. Il budget del film era relativamente basso per l’epoca, ma gli effetti speciali delle Triffids sono stati realizzati con abilità e ingegnosità, utilizzando principalmente maschere e costumi.

Il film è stato distribuito nei cinema britannici nel 1962 e negli Stati Uniti nel 1963. Ha avuto un buon successo di pubblico e di critica, e ha contribuito a consolidare il genere post-apocalittico nella cultura popolare. Inoltre, il film ha ispirato numerosi remake, adattamenti e omaggi nel corso degli anni, sia per il cinema che per la televisione.

Distribuzione e accoglienza 

“L’invasione dei mostri verdi” è stato distribuito nei cinema britannici nel 1962 e negli Stati Uniti l’anno successivo. Il film ha ottenuto un buon successo commerciale e di critica, diventando un classico del genere post-apocalittico.

La critica ha apprezzato soprattutto gli effetti speciali delle Triffids, realizzati con abilità e inventiva, ma anche la regia di Steve Sekely e Freddie Francis e l’interpretazione degli attori principali. Il film è stato considerato un’opera distopica visionaria, capace di prefigurare tematiche e problemi del mondo moderno, come la tecnologia, la scienza e l’ecologia.

Il film ha influenzato numerosi registi e autori nel corso degli anni, diventando un punto di riferimento per il genere post-apocalittico e la fantascienza in generale. Ha inoltre ispirato numerosi remake, adattamenti e omaggi, sia per il cinema che per la televisione, dimostrando la sua influenza duratura sulla cultura popolare.

Stile

Il film “L’invasione dei mostri verdi” presenta uno stile tipico della fantascienza degli anni ’60, caratterizzato da un’atmosfera cupa e apocalittica, una narrazione lenta e drammatica e un’attenzione particolare ai dettagli tecnici e scientifici. Il film si concentra soprattutto sull’esplorazione delle conseguenze di un evento catastrofico, come la pioggia di meteoriti che ha reso cieca gran parte dell’umanità e ha dato vita alle Triffids, le piante carnivore mutanti che rappresentano la principale minaccia per i sopravvissuti.

Gli effetti speciali delle Triffids, realizzati con maschere e costumi, sono stati considerati innovativi per l’epoca e sono stati realizzati con grande cura e attenzione ai dettagli. La fotografia del film è anch’essa molto curata, con un’attenzione particolare ai contrasti tra luce e ombra, e una tendenza a creare un’atmosfera cupa e claustrofobica.

La colonna sonora del film è costituita principalmente da musica elettronica, composta da Doreen Carwithen, che contribuisce a creare un’atmosfera inquietante e futuristica.

Complessivamente, lo stile del film “L’invasione dei mostri verdi” è stato considerato innovativo e originale per l’epoca, e ha influenzato numerosi registi e autori nel corso degli anni.

VAI AI FILM DA VEDERE IN STREAMING

Il regista 

Il film “L’invasione dei mostri verdi” è stato diretto da due registi: Steve Sekely e Freddie Francis. Sekely, nato in Ungheria nel 1899, era un regista di grande esperienza, che aveva lavorato in diversi paesi europei prima di trasferirsi negli Stati Uniti negli anni ’40. Francis, invece, era un giovane direttore della fotografia, che aveva già lavorato in diversi film prima di esordire come regista con “L’invasione dei mostri verdi”.

Sekely e Francis hanno lavorato insieme alla realizzazione del film, condividendo le responsabilità di regia e collaborando strettamente alla realizzazione della visione complessiva del film. In particolare, Sekely si è occupato principalmente della regia degli attori e della costruzione della narrazione, mentre Francis ha lavorato sulla fotografia e sulla realizzazione degli effetti speciali.

La collaborazione tra i due registi è stata considerata molto efficace e ha contribuito al successo del film. In particolare, la cura e l’attenzione ai dettagli tecnici e scientifici, uniti a una forte attenzione alla psicologia dei personaggi, hanno permesso di creare un’opera distopica visionaria, capace di prefigurare tematiche e problemi del mondo moderno.

Picture of Indiecinema

Indiecinema